Pierluigi Sandonnini

Se YouTube fa il verso a Facebook

Il più popolare servizio di video streaming ha allo studio Backstage, un set di funzioni decisamente social. Gli utenti potranno anche postare commenti con foto e lanciare sondaggi di opinione

Roma - YouTube sta sperimentando l'aggiunta di funzioni "social" al proprio arcinoto servizio di video streaming, entrando sempre più in aperta concorrenza con Facebook, Twitter, Snapchat e Instagram. Secondo quanto riportato da Venturebeat, la funzione attualmente in fase di sviluppo si chiama Backstage e aggiungerebbe sondaggi di opinione, foto, link, testi e video alle opzioni di comunicazione fra gli utenti e i loro "seguaci". D'altra parte, se i social network flirtano con i video e le dirette streaming è del tutto legittimo che YouTube (1 miliardo di utenti e 400 ore di video caricate ogni minuto) potenzi il proprio versante social con i post, le immagini condivise e i commenti.

Pagina Backstage

A quanto è dato sapere, la sperimentazione di Backstage verrà affidata a utenti vip e a famosi youtubers, in attesa dell'avvio ufficiale previsto per la fine dell'anno. Dal 2017, quindi, su YouTube si potranno non solo guardare video ma anche commentarli con post corredati da altri video o fotografie. Tutto dovrebbe apparire sulla bacheca degli utenti iscritti. Sono previsti anche un sistema di notifiche per restare sempre aggiornati sulle attività di chi si segue e la possibilità di lanciare sondaggi.

I video generati potranno essere pubblici oppure limitati nella visione solo ai propri follower, mentre non ci sarà alcuna limitazione alla condivisione dei propri video sugli altri social network.
L'annuncio della piattaforma Backstage era stato dato durante l'ultimo VidCon in California. L'idea piace soprattutto agli artisti e alle etichette musicali, convinti che YouTube paghi ancora troppo poco rispetto al resto del sistema di distribuzione, considerata la grande audience di cui gode. Aggiungere maggiore valore alla piattaforma potrebbe significare compensi più alti per gli youtuber famosi. Inoltre, essi potrebbero interagire con i loro fan, rafforzando e guidando meglio le vendite dei biglietti dei concerti e il merchandising.

Pierluigi Sandonnini
Notizie collegate