Mirko Zago

Galaxy Note 7, phablet esplosivo per Samsung

L'atteso dispositivo soffre di un problema che ne ritarderà la vendita: dopo alcune esplosioni in fase di ricarica, Samsung svolgerà i propri accertamenti

Roma - Galaxy Note 7, il nuovo phablet top di gamma di Samsung, presentato ufficialmente un mese fa, mostra già i primi problemi, e non sono banali. Quello che è stato acclamato come il prodotto ideale per il pubblico più esigente alla ricerca di qualità ad ogni costo, deve fare oggi i conti con una sospensione della commercializzazione a causa di alcuni casi di esplosione verificatisi nei giorni scorsi. Dal 19 al 24 agosto i casi segnalati sarebbero stati 5, avvenuti sia dalla Corea che all'estero. Il grave problema si verificherebbe nello specifico durante la ricarica del dispositivo. Le segnalazioni sono state pubblicate in alcuni social network e community coreani, accompagnate da foto dei dispositivi sventrati a causa dell'esplosione. In alcuni casi questi post sono stati rimossi.

Samsung problemi lancio Galaxy Note 7

La prima azione che l'azienda ha adottato in via cautelativa è stata la sospensione dell'invio dei Galaxy Note 7 agli operatori partner SK Telecom Co., KT Corp. e LG Uplus Corp confermando di voler effettuare ulteriori test di qualità. Fino ad oggi il numero di pezzi già venduti in Corea del Sud è circa 400mila, in Italia i dispositivi sono ancora solo preordinabili ma non in vendita, quindi il problema non riguarda i consumatori dello Stivale. Non è ancora stato ufficializzato da parte dell'azienda se il problema effettivamente continua a persistere e soprattutto quale sia la sua origine. Seppur siano ancora in corso indagini vi sono buone probabilità che il difetto possa riguardare il trasformatore o il cavo del carica batterie.


Inevitabilmente lo stop rallenterà le vendite che secondo gli analisti di Hyundai Securities dovrebbero raggiungere i 12 milioni di unità nell'ultimo quadrimestre dell'anno. Sui ritardi potrebbero tra l'altro pesare anche errori nella quantificazione della richiesta che avrebbe superato le aspettative (ben maggiore rispetto ai precedenti preordini di Galaxy S7 e S7 Edge). "Apprezziamo la forte domanda e la risposta positiva che i consumatori di tutto il mondo hanno rivolto al Galaxy Note 7. Siccome i risultati di preordine hanno superato le nostre stime, le date di rilascio in alcuni mercati potrebbero subire modifiche" - fa sapere la stessa Samsung in una nota inviata a CNBC. I primi esemplari in Europa sarebbero stati attesi per domani (Regno Unito, Francia e Germania) e successivamente in altri Paesi tra il 9 e il 16 settembre. C'è da scommettere che i competitor approfitteranno del disguido. Il lancio dell'iPhone 7 è atteso dagli osservatori per il 23 settembre (anche in questo caso ritardato per presunti difetti ad alcuni componenti).
Non è la prima volta che Samsung disattende le aspettative in fase di lancio. Nel mese di luglio alcuni test effettuati in laboratorio avevano dimostrato che i Galaxy S7 Active non sarebbero stati in grado di resistere all'acqua, così come promesso. Al problema è seguita la risposta dell'azienda che si è impegnata a sostituire i dispositivi dichiarati difettosi.

Mirko Zago
fonte immagine
Notizie collegate
7 Commenti alla Notizia Galaxy Note 7, phablet esplosivo per Samsung
Ordina
  • Due ipotesi che non hanno senso , il cavo non puo' causare un surriscaldamento della batteria , al massimo se di scarsa sezione puo' limitare la corrente fornita al cellulare allungando i tempi di carica ,
    se il connettore non facesse un buon contatto si avrebbe surriscaldamento di quest'ultimo , ma in questo caso si dovrebbe anche scioglere/deformare il connettore ; quanto al trasformatore e' impossibile che sia lui semplicemente perche' non c'e' !

    Anche volessimo forzare l'uguaglianza trasformatore = alimentatore , non potrebbe essere lo stesso colpa sua perche' l'alimentatore del telefono ( che non e' piu' caricabatterie da tempo e non include piu' un trasformatore ) si limita a fornire al telefono 5V C.C. stabilizzati ed e' poi il telefono a gestire la ricarica della batteria , quindi la colpa puo' essere solo del telefono ( non necessariamente nel circuito di carica potrebbe anche verificarsi un eccessivo assorbimento sotto "sforzo" con surriscaldamento della batteria ) o della schedina di protezione della batteria ( se c'e' ) .
    non+autenticato
  • Avviene quando la batteria è in ricarica e contemporaneamente stai facendo attività intensive sul terminale. Quindi oltre al calore sviluppato dalla batteria in ricarica si aggiunge anche quello del device + le forti correnti per la ricarca veloce,da non escludere anche una certa sensibilità al calore della batteria in questione,visto che le batterie al litio non sono famose per andare d'accordo con il calore.
    non+autenticato
  • Povera Samsung ... non se la caca nessuno.

    Redazione scrivete sempre su Apple e Microsoft che di Samsung non frega niente a nessuno.
  • - Scritto da: aphex_twin
    > Povera Samsung ... non se la caca nessuno.

    Per questo quasi la totalità dei prodotti elettronici in giro ha componenti Samsung, compreso il tuo iGingilloA bocca aperta

    > Redazione scrivete sempre su Apple e Microsoft
    > che di Samsung non frega niente a
    > nessuno.

    Ma quella è la tua azienda ridicola appleA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: F Type
    > - Scritto da: aphex_twin
    > > Povera Samsung ... non se la caca nessuno.
    >
    > Per questo quasi la totalità dei prodotti
    > elettronici in giro ha componenti Samsung,
    > compreso il tuo iGingillo
    >A bocca aperta
    >

    Ció non toglie che qui dentro non se la caca nessuno.

    Un iPhone fa "cip" e volano centinaia di commenti. Il nuovo Samsung va a fuoco ... non frega a nessuno.

    > > Redazione scrivete sempre su Apple e
    > Microsoft
    > > che di Samsung non frega niente a
    > > nessuno.
    >
    > Ma quella è la tua azienda ridicola appleA bocca aperta

    Raccontatela come vuoi , ma il numero dei commenti mi da ragione. Ficoso
  • - Scritto da: aphex_twin

    > Ció non toglie che qui dentro non se la caca
    > nessuno.

    E da quanto "qui dentro" è diventato il mondo ?
    E poi di chi parliamo, degli applefan ?

    > Un iPhone fa "cip" e volano centinaia di
    > commenti. Il nuovo Samsung va a fuoco ... non
    > frega a
    > nessuno.

    Fa "cip" ?A bocca aperta e tutti commenti postivi suppongoA bocca aperta
    Veramente a fuoco ci va la batteria e solo in certe condizioni.
    Comunque Samsung è UNO dei produttori, a differenza di appleOcchiolino

    > Raccontatela come vuoi , ma il numero dei
    > commenti mi da ragione.
    >Ficoso

    E a parte i 4 gatti che gli vanno dietro a mamma apple, ma la stragrande parte dei commenti sono tutti positivi,vero ?A bocca aperta
    non+autenticato