Mirko Zago

Smartphone, il mercato dello Stivale

E' Samsung l'azienda con le migliori performance di vendita di smartphone. A stretto giro Apple, che deve però fare i conti con Huawei, player che secondo le rilevazioni di comScore cresce molto rapidamente

Roma - Samsung e Apple leader di mercato per la telefonia mobile in Italia: questa la foto scattata da Mobilens di comScore e diffusa in occasione di IFA 2016, il grande evento dedicato all'elettronica di consumo. Considerando l'acquisto da parte degli italiani di dispositivi mobili di nuova generazione nel mese di maggio 2016, è Samsung il brand in assoluto più diffuso ottenendo una quota del 42,4 per cento tra i possessori di smartphone. Dietro l'angolo di trova Apple con una percentuale del 17,7 per cento.

mercato mobile per OS

Si tratta di dati che confermano i trend già rilevati, e a suscitare interesse sono piuttosto aziende come Huawei, sul podio delle più promettenti, che registra una crescita da capogiro con il +140 per cento e una quota di mercato dell'8,1 per cento. Nokia, storico marchio dalle vicende alterne dopo l'acquisizione di Microsoft e successive cessioni si piazza a quota 8,9 per cento. Sono lontani i tempi d'oro quando a livello mondiale deteneva oltre il 36 per cento (ma bisogna andar indietro di più di un decennio).

mercato mobile per OS

Sul mercato italiano a maggio gli smartphone hanno ottenuto un dato di penetrazione del 68,7 per cento con 30,6 milioni di utenti. La crescita è del 17 per cento sull'anno precedente. Android la fa da padrone con il 69,5 per cento dell'utenza (in crescita sull'anno precedente, quando la percentuale era del 67,6 per cento). iOS cresce ma in modo più limitato, passando dal 17,2 per cento al 17,7 per cento. Cala invece Microsoft che supera di poco il 10 per cento arrivando dall'anno precedente in cui vantava una quota dell'11,1 per cento.
Si tratta di dati che secondo le proiezioni sulle intenzioni di acquisto dovrebbero rimanere stabili nei prossimi mesi. Qualche punto potrebbe andare a favore di Android poiché la maggior parte di possessori di cellulari non smartphone dichiara che in caso di upgrade si orienterebbe su dispositivi Android.

Nello specifico nel mese di maggio il mercato italiano ha preferito in ordine l'acquisto di prodotti di Samsung (33,8 per cento), dispositivi di casa Apple (18,2 per cento), Huawei (14,7 per cento) seguita da LG con il 6,6 per cento. Il prodotto in assoluto più venduto nel mese di maggio è stato il Huawei P8 Lite con il 6,7 per cento del totale degli acquisti. Seguono iPhone 6s (4,8 per cento) e 5s (4,4 per cento), Samsung Galaxy J5 (3,1 per cento) e S6 (2,7 per cento).

Il trend rilevato da comScore evidenzia una preferenza per smartphone con display tra i 5 e 6 pollici (54,4 per cento a maggio 2016 contro il 27,9 per cento dello scorso anno). Anche la risoluzione della fotocamera è aumentata. Il 39,7 per cento degli smartphone venduti è dotato di fotocamera con risoluzione tra 12 e 14 Megapixel (nel 2015 erano il 12,3 per cento). C'è una sostanziale parità tra il pubblico che ha speso più di 400 euro per il nuovo telefono (19,2 per cento) e chi invece ha speso una cifra tra i 170 e i 249 euro (18,6 per cento).

Mirko Zago

Fonte immagini: 1, 2
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia Smartphone, il mercato dello Stivale
Ordina
  • "Il trend rilevato da comScore evidenzia una preferenza per smartphone con display tra i 5 e 6 pollici"

    ok, il problema è che non ci sono alternative valide sotto i 5 pollici.

    A parte il nuovo iPhone SE, non ci sono dispositivi di fascia medio\alta in ambito Android.
    L'unico è il Samsung Galaxy A3 (4.7 pollici, al limite dei 5 pollici) che ha HW decisamente superato: 1.5 GB di RAM (appena sufficienti a far girare il bloatware che ci installa sù samsung), risoluzione dello schermo 1280x720, solo 16 GB di memoria interna. Al modico prezzo di 250 €!

    EDIT: Ci sarebbe anche il Sony Z3 compact, con specifiche simili (cambia che ha 2 GB di RAM), ma non mi fa impazzire esteticamente, a ben 350-400 Euro.
    In ogni caso 2 dispositivi rispetto a centinaia disponibili tra i 5 e 6 pollici.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 05 settembre 2016 17.52
    -----------------------------------------------------------