Alfonso Maruccia

AMD, le APU Bristol Ridge e il socket per Zen

Sunnyvale annuncia le prime soluzioni OEM basate sui nuovi chip, con una piattaforma di base destinata a ospitare anche il debutto della nuova generazione di CPU Zen

Roma - Dopo la presentazione ufficiale alcuni mesi or sono, AMD ha ora annunciato i primi produttori OEM che hanno in programma la commercializzazione di sistemi basati sulle APU Bristol Ridge e la piattaforma AM4. La novità è significativa soprattutto in quest'ultimo caso, ed è destinata ad accompagnare gli utenti anche nel prossimo futuro.

L'architettura Bristol Ridge si declinerà sotto forma di APU di settima generazione, con configurazioni sia a quattro che due core di CPU e GPU derivate dal chip Radeon R7 (o R5 per i prodotti meno potenti); disponibile anche una CPU "pura" (Athlon X4 950) che necessiterà di una GPU esterna per poter funzionare, mentre i primi produttori OEM che supporteranno i nuovi chip includono Lenovo e HP.

Secondo AMD, la versione più performante delle nuove APU (A12-9800) è in grado di offrire il 17 per cento di performance computazionali in più rispetto al chip Intel Core i5-6500T di Intel; l'incremento è poi del 99 per cento prendendo in considerazione i benchmark (3DMark 11) delle capacità della GPU integrata.
Bristol Ridge rappresenta il canto del cigno della microarchitettura x86 Bulldozer e del processo produttivo a 28nm di Sunnyvale, ma la piattaforma AM4 si fa portatrice di novità architetturali da tempo attese in casa AMD nelle sue varie declinazioni di chipset in ambito enthusiast (ancora da annunciare), mainstream (B350), essential (A320) e di piccolo formato (X/B/A300).

Il socket AM4 integra il supporto per lo standard di memoria DDR4, il bus PCI Express 3.0, il protocollo di comunicazione NVMe (per lo storage ad alta velocità) e alto ancora, ed è compatibile sia con le APU Bristol Ridge che con i prossimi chip Zen di cui tanto si chiacchiera in questi mesi.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • HardwareAMD, APU Bristol Ridge per l'addio a BulldozerSunnyvale presenta in anticipo le nuove APU, chip destinati a chiudere il ciclo dei core x86 Bulldozer per sistemi mobile e all-in-one. La corporation promette prestazioni ed efficienza energetica migliori, in attesa della rivoluzione Zen
  • TecnologiaComputex 2016/ AMD bada al risparmioA Taipei Sunnyvale mette in mostra le novitÓ in arrivo nei prossimi mesi, con un focus sugli ultimi trend di mercato (VR in primis) e l'altro sulla convenienza economica e l'efficienza energetica dei nuovi chip. E offre uno scorcio su Zen
  • HardwareAMD, CPU e APU prima dello ZenSunnyvale presenta due nuovi processori x86 dedicati agli utenti con un budget limitato, due chip che dovrebbero segnare il canto del cigno della vecchia generazione e lasciare il posto alla nuova architettura Zen
3 Commenti alla Notizia AMD, le APU Bristol Ridge e il socket per Zen
Ordina
  • Che i nuovi processori AMD, diventino un'alternativa alle CPU Intel, ho molte aspettative per Zen.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > Che i nuovi processori AMD, diventino
    > un'alternativa alle CPU Intel, ho molte
    > aspettative per
    > Zen.

    io non mi aspetto miracoli
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > Che i nuovi processori AMD, diventino
    > un'alternativa alle CPU Intel, ho molte
    > aspettative per
    > Zen.

    Direi proprio di si, pare che le imminenti soluzioni, ZEN in particolare, siano in grado di coprire il gap tecnologico sulla fascia alta per non dire altissima (enthusiast).
    Ma considera che AMD è sempre stata un'alternativa valida ad Intel come rapposto prezzo/prestazioni, ovviamente nella fascia di prodotti in cui è presente, indipendentemente dal fatto che il grande pubblico sia stato orientato ad ignorare tale alternativa; se ora AMD va a coprire in modo concorrenziale anche sotto l'aspetto efficienza i segmenti in cui era assente, tanto meglio per tutti, sempre che tecniche commerciali di un certo tipo non vadano a soffocare sul nascere queste possibilità.