Alfonso Maruccia

Chrome alla guerra per le batterie

Google risponde alle accuse di Microsoft sui presunti eccessi di Chrome in merito al consumo energetico: il nostro browser fa di più, stressando meno la batteria, dice la corporation

Roma - Microsoft ha dato il via alla nuova guerra sul consumo della batteria per i browser Web con la sua scelta di promuovere Edge a discapito delle (molte) alternative presenti sul mercato, e ora Google risponde con una breve dimostrazione video che dovrebbe rendere chiari i progressi fatti da Chrome nel corso degli ultimi 12 mesi.


Oggi Chrome è più veloce e "battery-friendly" che mai, spiega Google, e raffrontando Chrome 46 (2016) a Chrome 53 (2016) gli incrementi prestazionali sono a doppia cifra: oggi il browser proprietario di Mountain View offre due ore di navigazione e fruizione in più sui portali di condivisione video come YouTube, Vimeo, e anche Facebook.

L'approccio seguito da Google per rispondere ai benchmark di Microsoft è quindi diverso da quello deciso da Opera, che in seguito all'attacco di Redmond chiamò direttamente in causa Edge e Chrome e dichiarò il suo browser il vincitore della guerra per le batterie dei gadget e sistemi portatili degli utenti.
Ovviamente le nuove generazioni di Chrome non sono semplicemente più efficienti nel consumo energetico durante la fruizione di contenuti video, continua Google: Chrome per Mac, esemplifica Mountain View, è ora in grado di consumare il 33 per cento di energia in meno per i video, le immagini e il semplice scrolling delle pagine Web.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia Chrome alla guerra per le batterie
Ordina