Gaia Bottà

iWatch non è cosa di Apple

Il Regno Unito nega a Cupertino la possibilità di impiegare il marchio iWatch per smartwatech e affini. Un marchio troppo simile a quello registrato da Swatch, un marchio a cui Apple ha rinunciato da tempo

Roma - Che Cupertino avesse rimunciato a far valere la distintività del prefisso i- per Apple Watch era noto fin dal momento del lancio del proprio dispositivo indossabile, avvenuto nel 2015. Ma è solo ora che giunge a conclusione una vicenda legale sollevata da Swatch, che in anticipo sul mercato si era opposta alla richiesta di registrazione formulata da Apple per iWatch.

Marchi a confronto

Il marchio svizzero, agendo probabilmente sulla base della popolarità del prefisso sfruttato dalla Mela a partire dal 1998 con iMac, fin dal 2008 aveva richiesto la registrazione del marchio iSwatch, ottenuto nel 2009 presso l'Ufficio dell'Unione Europea per la Proprietà Intellettuale. Per questo motivo, a parere di Swatch, le richieste di registrazione che Apple aveva avviato nel 2013 non avrebbero dovuto essere accordate: la coesistenza di iWatch e iSwatch avrebbe potuto ingenerare confusione nei consumatori, e la stessa somiglianza fra iWatch e lo storico marchio Swatch avrebbe potuto influenzare la percezione del mercato.

A risolvere il contenzioso nel contesto del Regno Unito è stato l'Ufficio Brevetti britannico: nella propria decisione, soppesata la somiglianza e la distintività dei marchi in gioco, riconosciuto che il prefisso i- sia peculiare di Apple quanto Swatch sia identificativo del produttore svizzero, ha decretato che non sia possibile concedere a Cupertino la registrazione del marchio sulla base dell'analisi dei mercati di riferimento.
Apple aveva richiesto la registrazione per la classe di beni che comprende il software per computer, i dispositivi di sicurezza, i computer e relativi hardware e periferiche, i dispositivi audio, video e di comunicazione wireless, le fotocamere, i dispositivi di monitoraggio, i dispositivi radio, i dispositivi GPS, gli accessori, i componenti e le confezioni per tutti questi beni. Swatch, dal canto suo, deteneva già il marchio iSwatch limitatamente all'ambito dell'orologeria. Benché non vi fosse esplicito riferimento agli smartwatch nella richiesta di Apple, l'ufficio brevetti britannico ha però osservato che numerosi dei beni compresi nell'elenco di Apple avrebbero potuto assumere la forma di smartwatch, insidiando quindi l'ambito coperto dalla proprietà intellettuale di Swatch: basti pensare alla complessità degli indossabili, assimilabili a veri e propri computer con hardware e software, ai wearable dedicati alla salute, inequivocabili dispositivi di monitoraggio, e alle funzioni di posizionamento, comunicazione e intrattenimento a cui uno smartwatch può assolvere.
Per questo motivo, considerata la possibile confusione presso i consumatori, le autorità britanniche hanno riconosciuto ad Apple la possibilità di registrare iWatch per applicare il marchio a software, dispositivi di sicurezza, periferiche per computer, nonché componenti e confezioni per questo tipo di beni.

Apple Watch è giunto alla seconda generazione e si sta giocando il proprio successo sul campo delle caratteristiche tecniche piuttosto che sull'appeal del marchio. L'uniformità del proprio ecosistema di iProdotti, insieme alle indiscrezioni che hanno preceduto l'avvento del proprio smartwatch, hanno decretato per Apple l'impossibilità di battezzare il proprio indossabile iWatch, marchio registrato con largo anticipo da terzi presso diversi mercati del mondo. Ma se Apple ha rinunciato formalmente alla denominazione iWatch, non sembra aver rinunciato a cavalcare la confusione che un marchio tanto prevedibile genera presso i consumatori: il tribunale di Milano ha nei mesi scorsi autorizzato Cupertino a impiegare la keyword iWatch come volano per la propria pubblicità online.

Gaia Bottà
Notizie collegate
  • BusinessSwatch, marchio in anticipo su AppleL'azienda svizzera sbandiera il proprio marchio iSwatch di fronte a Apple, che a sua volta ha registrato iWatch. Il confronto si consumerà probabilmente prima dell'avvento dello smartwatch di Cupertino sul mercato
  • BusinessApple Watch non è iWatchA Cupertino e ai suoi rivenditori viene contestao l'utilizzo del marchio per la pubblicità su Adwords del suo Apple Watch. iWatch è un marchio registrato da terzi, ma a quanto pare gli utenti non ne sono a conoscenza
  • BusinessCina, iPhone non è solo uno smartphoneSi affiancherà ad una griffe per custodie e borse in pelle: la giustizia cinese non ha riconosciuto a Cupertino l'esclusiva su un marchio registrato prima rispetto all'azienda cinese ma concesso solo anni dopo
56 Commenti alla Notizia iWatch non è cosa di Apple
Ordina
  • In ambito di "innovazione", togliere il jack per le cuffie era tutto sommato logico:

    - E' una teconologia di 100 anni fa.
    - E' un buco nel dispositivo in cui entra di tutto.
    - Toglierlo significa anche una riduzione dello spazio hardware e permeette   una certificazione più alta di resistenza all'acqua.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Terence
    > In ambito di "innovazione", togliere il jack per
    > le cuffie era tutto sommato
    > logico:
    >
    > - E' una teconologia di 100 anni fa.
    > - E' un buco nel dispositivo in cui entra di
    > tutto.
    > - Toglierlo significa anche una riduzione dello
    > spazio hardware e permeette   una certificazione
    > più alta di resistenza
    > all'acqua.

    insomma: per migliorare alcune caratteristiche secondarie e poco utili (spessore -1 mm , tenuta all'acqua +1m), ne tolgono una delle più utili e costringono tutti a comprarsi adattatori inutili, costosi e facili da perdere.
    Io che ho 3 o 4 cuffie sparse tra casa PC borsa giacca lavoro, che dovrei fare? Comprare 3 o 4 adattatori (e ricomprarli periodicamente)? O portarmene sempre uno in giro e tirarlo fuori dal portafoglio quando mi serve, e se lo perdo quel giorno non uso le cuffie?

    Come sempre se vuoi seguire le mode devi soffrire. Ma è una tua libera scelta. Non una scelta intelligente, né pratica, né economica, ma libera.
    Funz
    13032
  • Un pò OT, ma ci sta...

    Pare che Apple testi il terreno per rimuovere il jack cuffie anche dai Mac. Giustamente tra le risposte mette anche un "Not sure" in quanto molti Applefan manco sanno di cosa si sta parlando...

    Rotola dal ridereRotola dal ridere

    http://www.macrumors.com/2016/09/14/apple-macbook-.../

    ps: Adesso voglio proprio sentire quelli che dicono che i Mac sono l'unica scelta per i DJ.

    Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: mela marcia
    > Un pò OT, ma ci sta...
    >
    > Pare che Apple testi il terreno per rimuovere il
    > jack cuffie anche dai Mac. Giustamente tra le
    > risposte mette anche un "Not sure" in quanto
    > molti Applefan manco sanno di cosa si sta
    > parlando...
    >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    > http://www.macrumors.com/2016/09/14/apple-macbook-
    >
    > ps: Adesso voglio proprio sentire quelli che
    > dicono che i Mac sono l'unica scelta per i
    > DJ.
    >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridere

    Andra' a finire che tolgono tutto, e lasciano solo il case di alluminio liscio stondato e vuoto, per fare da soprammobile, e i macachi faranno comunque la fila per comprarlo.
  • non sono un dj ma di solito non collegano le cuffie alla console/mixer e utilizzano solo la porta usb?

    mi sembra una mancanza che arreca danno ai comuni utenti obbligati a utilizzare accessori extra
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tobin
    > non sono un dj ma di solito non collegano le
    > cuffie alla console/mixer e utilizzano solo la
    > porta
    > usb?
    >
    > mi sembra una mancanza che arreca danno ai comuni
    > utenti obbligati a utilizzare accessori
    > extra

    Beh, 3... 2... 1... e rimarrà solo USB C.
    Shiba
    4103
  • Se hanno brevettato il rettangolo smussato, possono benissimo brevettare la i. Tanto sappiamo che gli unici i sono loro, qualunque cosa venga dopo la i.
    non+autenticato
  • Minchia no, mi faranno pagare l'uso della i nel nick!
    iRoby
    9698
  • - Scritto da: iRoby
    > Minchia no, mi faranno pagare l'uso della i nel
    > nick!
    Ovvio!
    1) c'è il nick.
    2) l'avatar con ingranaggi richiama in modo ovvio l'orologio.
    è un chiaro esempio di sfruttamento ILLEGALE dell'immagine commerciale e di violazione dell "proprietà intellettuale".
    chiedi conferma al berty!
    Sorride
    La violazione è così grave che non so se te la cavi con la sanzione pecuniaria!
    Questa è roba da ergastolo!
    Ti toccherà vendere la harley
    A bocca aperta
    e in più l'unica visita ammessa sarà quella di maxsix (tutti i giorni) che ti erudirà sulla ducati e sulle salamelle!
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Se Apple si fosse occupata di casi sociali te lo avrebbe già fatto cambiare. Ficoso
  • Ti lascio esprimere perché penso che anche i disagiati mentali debbano avere questa possibilità...
    iRoby
    9698
  • - Scritto da: iRoby
    > Ti lascio esprimere perché penso che anche i
    > disagiati mentali debbano avere questa
    > possibilità...

    Mi lasci esprimere perché non potresti fare altrimenti. Ficoso
  • Vedere te dare del disagiato mentale a qualcuno è come vedere Wanna Marchi dare della ciarlatana, o Giuliano Ferrara dare del ciccione.
    non+autenticato
  • Certo che questi consumatori andrebbero aboliti ,
    non sanno distinguere una scritta da un'altra simile ,
    un oggetto con gli angoli stondati da un altro ,
    ma li selezionano apposta ? A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lorenzo
    > Certo che questi consumatori andrebbero aboliti ,
    > non sanno distinguere una scritta da un'altra
    > simile ,
    >
    > un oggetto con gli angoli stondati da un altro ,
    > ma li selezionano apposta ? A bocca aperta

    No, vengono fuori da soli in questo modo. Non sanno fare altro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iotin

    > No, vengono fuori da soli in questo modo. Non
    > sanno fare
    > altro.
    è un peccato se si arriva secondi all'ufficio registrazione marchi....
    Che ci vuoi fare?
    Occhiolino
    Hai provato a discuterne con il responsabile di Apple papple UK? forse il giorno in cui doveva andare gli si era "spenta" l'agenda dell'icoso?
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: orologiaio
    > - Scritto da: iotin
    >
    > > No, vengono fuori da soli in questo modo. Non
    > > sanno fare
    > > altro.
    > è un peccato se si arriva secondi all'ufficio
    > registrazione
    > marchi....
    > Che ci vuoi fare?
    > Occhiolino
    > Hai provato a discuterne con il responsabile di
    > Apple papple UK? forse il giorno in cui doveva
    > andare gli si era "spenta" l'agenda
    > dell'icoso?
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Oppure avra' seguito diligentemente il percorso suggerito dalle mappe di apple.
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
  • Si è perso in mezzo al nulla delle campagne irlandesi?
    iRoby
    9698
  • - Scritto da: Etype
    > come volevasi

    Ecco un altro che fa appello (e sfoggio) alla superficialità, all'ignoranza e alla lana caprina.
    Watch = orologio.
    non+autenticato
  • Come ben sai, Swatch ha sfruttato la "i" prima del nome per apparire più cool, usando proprio quella "i" presente nei prodotti Apple.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rest
    > Come ben sai, Swatch ha sfruttato la "i" prima
    > del nome per apparire più cool, usando proprio
    > quella "i" presente nei prodotti
    > Apple.

    Mi risulta, da varie fonti, che i sta per internet e s... swatch...
    sta per Svizzera... orologio svizzero. Un nome, un logo molto semplice.
    Niente di cool o assonanze. Queste sono tutte paranoie da poco informati o denigratori facili o rosiconi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iotin
    > - Scritto da: Rest
    > > Come ben sai, Swatch ha sfruttato la "i"
    > prima
    > > del nome per apparire più cool, usando
    > proprio
    > > quella "i" presente nei prodotti
    > > Apple.
    >
    > Mi risulta, da varie fonti, che i sta per
    > internet e s...
    > swatch...
    > sta per Svizzera... orologio svizzero. Un nome,
    > un logo molto
    > semplice.
    > Niente di cool o assonanze. Queste sono tutte
    > paranoie da poco informati o denigratori facili o
    > rosiconi.

    Non e' mica la prima volta che apple si rompe le corna con gli orologi svizzeri.
    Ricordi questo?

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Anche in quel caso apple pretese di abusare dell'altrui proprieta' intellettuale, e sappiamo com'e' finita!
  • - Scritto da: panda rossa
    > Anche in quel caso apple pretese di abusare
    > dell'altrui proprieta' intellettuale, e sappiamo
    > com'e'
    > finita!

    Ridicolo che per dar contro ad apple sempre e comunque sventoli la bandiera della tanto vituperata proprietà intellettuale.
  • - Scritto da: aphex_twin
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Anche in quel caso apple pretese di abusare
    > > dell'altrui proprieta' intellettuale, e
    > sappiamo
    > > com'e'
    > > finita!
    >
    > Ridicolo che per dar contro ad apple sempre e
    > comunque sventoli la bandiera della tanto
    > vituperata proprietà
    > intellettuale.

    Cocco, sono fatti!
    Apple ha copiato un design altrui.
  • E chi lo sta negando.

    Contrariamente a te , io i fatti io non li nego MAI.
  • - Scritto da: aphex_twin
    >
    > E chi lo sta negando.
    >
    > Contrariamente a te , io i fatti io non li nego MAI.

    in realtà ci fu un accordo per la licenza sull'uso di quel design, Apple pagò pure una bella cifra se ben ricordo.

    source: http://www.reuters.com/article/us-apple-iphone-swi...

    Il problema è che panda rossa, feroce sostenitore del tutto gratis (la roba degli altri eh!), non è in grado di comprendere questo tipo di accordi, pertanto rimane confuso e disorientato
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: aphex_twin
    > >
    > > E chi lo sta negando.
    > >
    > > Contrariamente a te , io i fatti io non li
    > nego
    > MAI.
    >
    > in realtà ci fu un accordo per la licenza
    > sull'uso di quel design, Apple pagò pure una
    > bella cifra se ben
    > ricordo.
    >
    > source:
    > http://www.reuters.com/article/us-apple-iphone-swi
    >

    Si si , la ricordo bene la storia del quadrante delle FFS. Lo vedo tutti i giorni passando via dalla stazione. Sorride
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: aphex_twin
    > >
    > > E chi lo sta negando.
    > >
    > > Contrariamente a te , io i fatti io non li
    > nego
    > MAI.
    >
    > in realtà ci fu un accordo per la licenza
    > sull'uso di quel design, Apple pagò pure una
    > bella cifra se ben
    > ricordo.
    >
    > source:
    > http://www.reuters.com/article/us-apple-iphone-swi
    >
    > Il problema è che panda rossa, feroce sostenitore
    > del tutto gratis (la roba degli altri eh!), non è
    > in grado di comprendere questo tipo di accordi,
    > pertanto rimane confuso e
    > disorientato

    Il problema, caro mio, non e' che la questione si e' risolta con una transazione privata.

    Il problema e' che la questione SI SIA VERIFICATA.

    E' una cosa vergognosa che una aziendfa come apple, che basa il suo business sul design, non abbia fatto un minimo di indagine (una cosa alla portata di qualunque pendolare frontaliere, di cui abbiamo un bell'esempio qui nel forum), individuare il detentore del design e trattare l'utilizzo commerciale PRIMA.

    Invece qui le cose si fanno aumm aumm che se non se ne accorge nessuno si risparmia.

    Me lo aspetto da qualunque pataccaro.
    Se succede ad apple invece ne approfitto per sbatterlo in faccia agli applefan.