Stefano De Carlo

USA, inizio della fine per i Note 7 esplosivi

Samsung coordina con le autoritÓ il richiamo: entro il 21 settembre saranno garantite le scorte. Appello agli utenti: spegnete i telefoni e riportateli in negozio

Roma - Sono partite negli Stati Uniti le operazioni per il richiamo di massa di tutti i Samsung Galaxy Note 7 affetti da un difetto in una cella della batteria a litio capace di provocare surriscaldamenti e conseguenti esplosioni durante la fase di ricarica. Samsung ha infatti annunciato i dettagli della procedura coordinata assieme alla Commissione per la Sicurezza dei Consumatori (CPSC) americana.

Tutti i clienti che hanno acquistato un Galaxy Note 7 prima del 15 settembre avranno a disposizione tre opzioni: la sostituzione del terminale con uno nuovo e privo del pericoloso difetto, da ritirare nel punto vendita dove è stato effettuato l'acquisto; la sostituzione con un Galaxy S7/S7 Edge, con un rimborso della differenza di prezzo; il rimborso completo dell'acquisto. Nei termini Samsung afferma che entro il 21 settembre saranno pronti in magazzino i terminali sostitutivi per tutti quelli interessati dal difetto. In Corea del Sud invece la data garantita è il 19 settembre.


CPSC parla di 92 esplosioni confermate su un milione di esemplari venduti. Di queste, molte hanno comportato danni a persone (26) o proprietà (55). Ad essere oggetto del richiamo saranno però praticamente tutte le unità, il 97 per cento dei terminali venduti.
Sia Samsung, nella persona del Presidente della divisione americana Tim Baxter, sia i dirigenti di CPSC, hanno lanciato appelli accorati in video agli utenti che ancora stanno utilizzando i Note 7 difettosi, rimarcando l'assoluta necessità di spegnere il telefono e usufruire del programma di sostituzione/rimborso.

Al momento la situazione rischia di diventare critica, perché solo il 15 per cento dei clienti della prima versione pericolosa del terminale sembra aver rimpiazzato il proprio Note. Samsung potrebbe essere costretta presto a prendere contromisure più o meno drastiche.

La CPSC ha affermato di avere molte riserve su come Samsung abbia gestito il richiamo, annunciandolo indipendentemente invece di coordinarlo con la Commissione come richiesto dalle procedure: "era necessario acquisissimo i documenti necessari a consentire la verifica indipendente dell'efficacia delle procedure identificate per il richiamo. Non è sufficiente dire che si è ricontrollato il prodotto", secondo il capo della Commissione Elliot Kaye. Nel suo video, Tim Baxter afferma che la risoluzione del difetto è stata confermata da un esperto indipendente nel campo delle batterie a litio, anche se al momento non è noto il nome.

La confusione generata dagli annunci di "sostituzione volontaria" da parte di Samsung, senza però specificare tempi e modalità esatte, come sta invece avvenendo ora, ha creato un danno d'immagine all'azienda che appare evidente nel declino del prezzo per azione più corposo della sua storia. Non aiuta il gigante coreano il fatto che non sia stato annunciato quando riprenderanno le vendite, ma è previsto che gli stock saranno sufficienti già a partire dalla prossima settimana.

Stefano De Carlo
Notizie collegate
18 Commenti alla Notizia USA, inizio della fine per i Note 7 esplosivi
Ordina
  • Chi ha comprato un Note7 non lo restituisca. Potra' usarlo per i botti di fine anno.
    non+autenticato
  • anche questi cialtroni hanno seguito le 4 fasi del fallimento:

    negazione
    (il problema non esiste)

    minimizzazione
    (eh, ma capita a pochi)

    tentativo di sfangarla
    (cialtronata di far ricaricare meno la batteria)

    capitolazione
    (ritiro di tutta la serie fallata)
    non+autenticato
  • Non mi sembra,
    poi ovviamente gli avvoltoi svolazzano allegramente e magari al soldo di chi ci guadagna da tale Caporetto.
    Ma non mi sembra per davvero.

    Poi, lo sai anche tu, siamo tutti direttori tecnici sportivi il lunedì dopo le partite.

    Se mi pagano, posso lamentarmi anche io, lamentele accurate anche a domicilio!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ci siamo...
    > Non mi sembra,
    > poi ovviamente gli avvoltoi svolazzano
    > allegramente e magari al soldo di chi ci guadagna
    > da tale
    > Caporetto.
    > Ma non mi sembra per davvero.
    >
    > Poi, lo sai anche tu, siamo tutti direttori
    > tecnici sportivi il lunedì dopo le partite.
    >
    >
    > Se mi pagano, posso lamentarmi anche io,
    > lamentele accurate anche a
    > domicilio!


    trovami UNA sola multinazionale che, nel caso di fallimento tecnico di un suo prodotto, abbia immediatamente dato corso al ritiro del prodotto senza "se" e senza "ma" e ti pago da bere.
    non+autenticato
  • Apple.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rest
    > Apple.

    ALARM! MAXSIX DETECTED!!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: Rest
    > > Apple.
    >
    > ALARM! MAXSIX DETECTED!!!!
    Chi?

    Apple ha più volte ritirato prodotti dal mercato sostituendoli, anche fuori garanzia. Senza fiatare.

    È noto.
    non+autenticato
  • Apple è il bene assoluto!
    Apple è quanto di meglio avremmo potuto desiderare.
    Apple è tutto.
    Apple è uno e trino.
    Apple è ovunque.
    Apple ha creato ogni cosa.
    Apple il settimo giorno si riposò.

    Saremo noi degni di essere un suo umile fedele?

    Oh Apple che stai nei cieli, abbi pietà di noi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: passavo
    > Apple è il bene assoluto!
    > Apple è quanto di meglio avremmo potuto
    > desiderare.
    > Apple è tutto.
    > Apple è uno e trino.
    > Apple è ovunque.
    > Apple ha creato ogni cosa.
    > Apple il settimo giorno si riposò.
    >
    > Saremo noi degni di essere un suo umile fedele?
    >

    Boh, fai tu.

    > Oh Apple che stai nei cieli, abbi pietà di noi.

    Più che Apple, Google dovrebbe avere pietà di voi.

    https://www.tomshw.it/pokemon-go-un-app-falsa-su-a...

    Chissà se codardo è uno dei 6000 infetti.
    Non credo, ma chiedo.
    maxsix
    9440
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: ...
    > > - Scritto da: Rest
    > > > Apple.
    > >
    > > ALARM! MAXSIX DETECTED!!!!
    > Chi?
    >
    > Apple ha più volte ritirato prodotti dal mercato
    > sostituendoli, anche fuori garanzia. Senza
    > fiatare.
    >
    > È noto.

    Apple ha ritirato dal mercato un prodotto per difetti di progettazione ed obbligata dalle autoritá ?

    Quali ? Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: Rest
    > > Apple.
    >
    > ALARM! MAXSIX DETECTED!!!!

    Testone sono un utente registrato
    maxsix
    9440
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: ...
    > > - Scritto da: Rest
    > > > Apple.
    > >
    > > ALARM! MAXSIX DETECTED!!!!
    >
    > Testone sono un utente registrato

    lo stile da fanapplegurl e' lo stesso.
    non+autenticato