Gaia Bottà

Netflix denunciata per sottrazione di talenti

Il colosso dello streaming rastrella dipendenti presso l'industria dell'intrattenimento tradizionale, e l'industria dell'intrattenimento tradizionale reagisce. La denuncia di Fox

Roma - Netflix adocchierebbe dei talenti che lavorano presso altre aziende di settore, sarebbe solito corteggiarli fino a convincerli a rescindere i contratti in atto e reclutarli fra le proprie fila: è questa la denuncia di 21st Century Fox, pronta a far valere le proprie ragioni presso la giustizia statunitense.

A dare notizia dell'iniziativa legale che getta luce sulle pratiche del colosso dello streaming è The Hollywood Reporter: il gruppo Fox agisce contro quella che viene definita una "sfacciata campagna per individuare, reclutare e sottrarre valenti dirigenti Fox inducendoli illegalmente a rompere i contratti in atto per lavorare a Netflix".

L'avanzata di Netflix si nutrirebbe dunque anche delle stesse risorse che alimentano l'industria dell'intrattenimento tradizionale. Nei dettagli, Fox illustra le pratiche di assunzione di Netflix facendo riferimento al reclutamento di Tara Flynn, impegnata nella gestione e nello sviluppo della programmazione dei contenuti, e del dirigente marketing Marcos Waltenberg: Netflix sarebbe venuta a conoscenza dei termini dei loro contatti e li avrebbe assunti inducendoli e incentivandoli a scioglierli con strategie che violano la legge.
Fox, per questo motivo, chiede che venga emessa un'ingiunzione nei confronti di Netflix, in modo che l'azienda non persista nel proprio comportamento nell'ambito delle assunzioni, e chiede che vengano risarciti i danni inferti, definiti "irreparabili".
Netflix, dal canto suo, ha difeso le proprie politiche di assunzione: "Non crediamo che i contratti a tempo determinato siano applicabili nel modo in cui vorrebbe Fox. Crediamo nella mobilità del lavoro e combatteremo per il diritto di assumere del valenti colleghi indipendentemente da dove lavorano".

Gaia Bottà
Notizie collegate
16 Commenti alla Notizia Netflix denunciata per sottrazione di talenti
Ordina
  • *incentivandoli a scioglierli con strategie che violano la legge*

    Ma vi fa tanto schifo spiegare in cosa consisterebbe questa violazione e quali leggi sarebbero infrante? Oppure non l'avete capito manco voi?
    Ok, che esistono leggi strampalate nel mondo, ma da nessuna parte credo che ci sia l'obbligo di fedeltà ad un'azienda. Al massimo il contratto prevede penali e riservatezza, ma se chi ti prende ti paga le penali... stai a posto, mentre se violi la riservatezza la responsabilità è dell'ex dipendente non di chi ti assume (che non ha firmato nulla)
    non+autenticato
  • - Scritto da: surak 2.0

    > ma se chi ti prende ti paga le penali...
    > stai a posto

    Evidentemente non vogliono pagare le penali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: surak 2.0
    >
    > > ma se chi ti prende ti paga le penali...
    > > stai a posto
    >
    > Evidentemente non vogliono pagare le penali.

    Evidentemente non hai letto l'articolo.
    non+autenticato
  • se una persona è molto valida gli proponi un contratto in esclusiva ben remunerato, con un vincolo di tot anni ben remunerato, ed in caso di rescissione una proporzionata penale.
    Si sciolgono i matrimoni per i quali si è giurato amore eterno e adesso si fanno tante storie per un dipendente che ha preferito cambiare datore di lavoro?
    Come si dice, : morto un Papa se ne fa un altro ...Annoiato
    non+autenticato
  • Fox, per questo motivo, chiede che venga emessa un'ingiunzione nei confronti di Netflix, in modo che l'azienda non persista nel proprio comportamento nell'ambito delle assunzioni, e chiede che vengano risarciti i danni inferti, definiti "irreparabili".

    Si badrone.
    non+autenticato
  • ....e la globalizzazione e le libera concorrenza.....
    non+autenticato
  • Eh? Ma di che parli? Esiste solo la legge del più forte. La fox potrà far valere le sue ragioni solo dopo aver saccagnato di botte netflix in singolar tenzone.

    Siano lodate le leggi di natura, lode alla legge del più forte. Amen.
    non+autenticato
  • Ma che stai a dì...

    La gente è diventata come le puttane, che si offre al maggior offerente.

    E non venirmi a dire che in Netflix si fa un lavoro più bello, gratificante e socialmente utile...

    Allora il più forte è quello con più grano?
    Non necessariamente, perché posso garantirti che un sacco di gente ad un lavoro di merda bene pagato, preferisce lavori meno remunerati, ma più appaganti.

    Questo significa che il denaro non è una discriminante. L'uomo persegue la felicità, che non passa necessariamente dal denaro.
    iRoby
    9514
  • - Scritto da: iRoby
    > Ma che stai a dì...
    >
    > La gente è diventata come le puttane, che si
    > offre al maggior
    > offerente.
    >

    Tanto per curiosità. Alle varie notizie sull'accordo di cartello tra le aziende tecnologiche per non rubarsi dipendenti saltato fuori per le esternazioni di Jobs tu che avevi commentato?
    non+autenticato
  • Magari che ognuno sarà libero di andare dove vuole.

    Ma le aziende invece che organizzarsi in cartelli dovrebbero gratificare i dipendenti.

    I cartelli in quel caso sono come le mafie, cioè se non lavori per Don Vito non troverai lavoro perché con Don Carmelo c'è un accordo che i picciotti non se li scambiano.

    La libera circolazione la vogliono per le loro merci ma non per i lavoratori, sennò succede un'escalation del loro costo.
    iRoby
    9514
  • - Scritto da: iRoby
    > Ma che stai a dì...
    >
    > La gente è diventata come le puttane, che si
    > offre al maggior
    > offerente.
    >
    > E non venirmi a dire che in Netflix si fa un
    > lavoro più bello, gratificante e socialmente
    > utile...
    >
    > Allora il più forte è quello con più grano?
    > Non necessariamente, perché posso garantirti che
    > un sacco di gente ad un lavoro di merda bene
    > pagato, preferisce lavori meno remunerati, ma più
    > appaganti.
    >
    > Questo significa che il denaro non è una
    > discriminante. L'uomo persegue la felicità, che
    > non passa necessariamente dal
    > denaro.

    Verissimo, almeno per i migliori di noi.

    Io ho sempre pensato in merito di essere stato un puttanone, ma ora scopro che non lo ero poi tanto, visto che solitamente "tradivo" non o non solo per vile denaro ma sopratutto per tiplogie di lavoro più stimolanti.
  • - Scritto da: ._.
    > Eh? Ma di che parli? Esiste solo la legge del più
    > forte. La fox potrà far valere le sue ragioni
    > solo dopo aver saccagnato di botte netflix in
    > singolar
    > tenzone.
    >
    > Siano lodate le leggi di natura, lode alla
    > legge del più forte.
    > Amen.


    Lode anche alla legge dell'invisibilità. Rotola dal ridere
    Amen.
    non+autenticato
  • ringrazia che non è più in uso.
    https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thu..." target='_blank' rel='nofollow'>https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thu..." alt='Clicca per vedere le dimensioni originali'>
    non saresti sopravvissuto.
    A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: ._.
    > Eh? Ma di che parli? Esiste solo la legge del più
    > forte. La fox potrà far valere le sue ragioni
    > solo dopo aver saccagnato di botte netflix in
    > singolar
    > tenzone.
    >
    > Siano lodate le leggi di natura, lode alla
    > legge del più forte.
    > Amen.


    Quindi satrai contento se ti licenzioni in favore della piu' qualificata mano d'opera cinese, vero?
    non+autenticato
  • - Scritto da: claudio

    > Quindi satrai contento se ti licenzioni in favore
    > della piu' qualificata mano d'opera cinese,
    > vero?

    Quelli sono più deboli e meno qualificati per definizione, quindi il licenziamento non può avere luogo.
    In accordo con la legge del più forte: si può licenziare qualcuno solo se quest'ultimo è un debole, per sostituirlo con uno più forte. Mai il contrario.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rgb
    > ....e la globalizzazione e le libera
    > concorrenza.....


    Libera concorrenza si.
    Ma la globalizzazione che c'entra?
    non+autenticato