Gaia Bottà

WhatsApp, videochiamate in prova

Per il momento la funzione è accessibile agli utenti che abbiano installata la beta più recente. Non è dato sapere quando verrà integrata nella applicazione stabile

Roma - Dopo mesi di indiscrezioni, WhatsApp ha cominciato a mettere a disposizione la funzione delle videochiamate, per il momento nelle beta dell'app disponibili per gli utenti che abbiano aderito al programma di testing per Android.


Il servizio di instant messaging mobile, ad oltre un anno dal lancio delle chiamate vocali, prima per Android poi per iOS, ha integrato la funzione nella beta 2.16.318 e in altre build di prova e consente di effettuare una comunicazione video solo con contatti che abbiano installata una versione beta su cui sia attivato il servizio.
Nel momento in cui si decida di effettuare una videochiamata verso i contatti che non abbiano la funzione ancora abilitata, si riceverà un messaggio di errore che segnalerà il mancato aggiornamento dell'interlocutore, e con la stessa interfaccia della chiamata video si procederà ad una semplice chiamata vocale. Stabilita la videochiamata, invece, agli utenti è concesso di silenziarla e di cambiare punto di vista, passando dalla cam frontale a quella posta sul retro del dispositivo.

Per ora coloro che hanno sperimentato la funzione riferiscono di una buona qualità delle chiamate, a fronte di un percepibile lag anche sotto ottima copertura dati o sotto rete WiFi.

Oltre agli utenti Android, anche i beta tester dell'applicazione per Windows Phone rendono noto di essere stati raggiunti dalla funzione. Non è dato sapere, però, quando la funzione sarà integrata nelle versioni stabili dell'app.

Gaia Bottà

Fonte immagini: 1, 2
Notizie collegate