PI Trucchi/ 100 rogne hi-tech risolte

La tecnologia è fatta per rendere la vita di tutti i giorni più facile e piacevole, ma non sempre tutto fila liscio come dovrebbe...

Quando si ha a che fare con la tecnologia qualche inconveniente capita sempre: applicazioni che si chiudono all'improvviso, connessione a Internet lentissima, stampanti impazzite che sputano fuori solo strisce nere, Windows che improvvisamente diventa una lumaca o che si blocca senza preavviso e così via. Per questi fastidiosi problemi esistono generalmente soluzioni semplici, che però non tutti conoscono. Il più delle volte, infatti, si tratta semplicemente di impostazioni non corrette: basterebbe modificarne una sola per far scomparire del tutto il problema. Di seguito abbiamo dunque raccolto 100 problemi hardware e software tra i più comuni e fastidiosi proponendovi altrettante brillanti soluzioni.

1 - L'Apple TV non risponde più
Se l'Apple TV non risponde, premete i tasti Menu e Home (il pulsante centrale) contemporaneamente, quindi forzate il riavvio del TV-Box.


2 - Smartwatch con scarsa autonomia
La batteria dello smartwatch si esaurisce troppo velocemente? Per risparmiare energia dovreste scegliere un quadrante scuro. Con gli smartwatch Android Wear potete anche attivare la "modalità cinema" dalle impostazioni: così facendo lo schermo rimane spento fino a quando non si agita il polso.

3 - L'alimentatore non carica
Se si collega l'alimentatore del laptop, ma il dispositivo non si ricarica provate a pulire lo spinotto. Pulite accuratamente prima la parte esterna poi, con uno stuzzicadenti, anche quella interna.

4 - Prevenire l'avvio automatico alla connessione della fotocamera
Quando viene collegata la fotocamera al PC, si apre automaticamente il programma di gestione delle foto. Per evitarlo aprite il Pannello di controllo, poi in Hardware e suoni, AutoPlay, Cambia Impostazioni predefinite per supporti o dispositivi, rimuovete il segno di spunta da Utilizza AutoPlay per tutti i supporti e tutti i dispositivi.

5 - Dopo l'aggiornamento della scheda video il monitor rimane spento
Le schede grafiche di nuova generazione spesso consumano più energia rispetto ai modelli precedenti, soprattutto se si tratta di schede con doppio processore dedicate ai videogiocatori. Prima di acquistarne una si dovrebbe verificare di avere un alimentatore sufficientemente potente per farla funzionare. Controllate che tutti i connettori di alimentazione siano correttamente collegati alle prese sulla scheda: nella fotografia i connettori sono due, uno a 6 pin e uno a 8 pin. Se nonostante questo il problema non si risolve, verificate che la scheda grafica sia ben inserita nel socket della scheda madre e che il cavo del monitor sia correttamente collegato.


6 - Tastiera con un solo connettore USB: il dispositivo collegato non viene riconosciuto
Alcuni dispositivi, come gli hard disk esterni, consumano più corrente rispetto a quella che può essere erogata dalla porta USB presente su una tastiera. Se la tastiera può essere collegata al PC tramite un cavo USB sdoppiato, collegate entrambi i connettori. A volte può aiutare disattivare la retroilluminazione, se il vostro modello offre questa funzione.


7 - PC lento, come migliorarlo a buon mercato?
Se avete già utilizzato tutti i software per la messa a punto del PC, come CCleaner, l'unico modo per accelerare il vostro vecchio PC è installare un SSD da 256 GB, che si trova a partire da 70 euro. Con questa veloce memoria, il sistema operativo si avvierà in meno di un minuto e i programmi si caricheranno molto più velocemente di prima. Un SSD permette anche di migliorare le prestazioni dei notebook e prolungare la durata della batteria in modo significativo.


8 - Caricare lo smartphone tramite porta USB del PC
Non tutti i PC forniscono energia tramite porta USB da spenti. Se presenti, le porte USB abilitate alla ricarica anche a PC spento sono solitamente identificate con una piccola icona a forma di fulmine. Se non disponibili, potete semplicemente accendere il computer, collegare lo smartphone o il tablet, e poi attivare la modalità standby per non doverlo lasciare acceso a consumare corrente inutilmente. In questo modo le porte USB rimarranno alimentate e ricaricheranno il dispositivo mobile.


9 - Pendrive e dischi USB non vengono sempre riconosciuti
Ogni disco è formattato con un determinato file system, ma i sistemi operativi sono in grado di gestirli tutti. Se desiderate utilizzare i vostri supporti di memorizzazione su dispositivi diversi, formattateli con il file system extFat o FAT32. In Windows, cliccate col tasto destro del mouse sul disco rigido o sull'unità flash e selezionare Formatta. Attenzione: tutti i dati presenti nel supporto di memorizzazione verranno eliminati.


10 - Film in streaming a scatti nonostante l'ADSL sia veloce
Se l'ADSL non ha problemi, la causa potrebbe risiedere nelle impostazioni della frequenza di refresh del dispositivo utilizzato per lo streaming. Assicuratevi, in base al tipo di TV cui è collegato, di utilizzare la giusta frequenza; eventualmente impostatela manualmente a 50 o 60 Hz.


11 - Pendrive USB 3.0 lenta a copiare
Purtroppo non è sufficiente avere una pendrive USB 3.0 per avere trasferimenti veloci. È necessario avere la stessa USB 3.0 anche sul computer utilizzato; in genere, questi connettori si riconoscono per il colore blu. Utilizzare una periferica USB 3.0 in una porta 2.0 non velocizza i trasferimenti.

12 - La inkjet stampa a righe e i colori sono quasi del tutto assenti
Se una stampante a getto d'inchiostro non stampa da lungo tempo e si trova in un ambiente molto caldo, la testina di stampa potrebbe seccarsi. Spesso il problema si risolve con una pulizia della testina e una successiva calibrazione. Per farlo potete attivare la procedura guidata agendo dalle impostazioni del driver della stampante, nel Pannello di controllo di Windows.

13 - DVD bloccato nel masterizzatore
Se dopo aver inserito un DVD nell'unità ottica questa si rifiuta di espellerlo potete farglielo "sputare" manualmente. Vicino al cassetto del drive, solitamente in basso, è presente un piccolo foro: se inserite con cautela una graffetta in esso e spingete, il cassetto verrà sbloccato e potrete estrarre manualmente il supporto. Questo trucco funziona anche a computer spento.


14 - Device USB non più riconosciuto dal notebook
Riavviate il notebook, così da caricare nuovamente i driver USB. Se questo non funziona, probabilmente il notebook non fornisce abbastanza corrente alla porta; collegatelo alla rete elettrica e assicuratevi che non sia abilitata qualche modalità di risparmio energetico.

15 - La batteria del notebook si scarica troppo velocemente
Per prima cosa, attivate la modalità Ibernazione dal Pannello di controllo di Windows per "congelare" ciò che state facendo fino a quando non trovate una presa cui collegarvi, poi disattivate tutto ciò di cui non avete bisogno: programmi in esecuzione, audio e illuminazione della tastiera. Attivate la modalità Aereo per disattivare il WiFi e riducete la luminosità dello schermo il più possibile; in molti portatili lo si può fare utilizzando i tasti funzione, se sul vostro non è possibile, agite dal Pannello di controllo nella scheda Opzioni risparmio energia.

16 - Nelle foto appaiono sempre macchie scure
Probabilmente la lente del vostro obiettivo è sporca. Pulitela utilizzando un pennello per obiettivi o una pompetta ad aria: spazzano via delicatamente la polvere. Non pulite mai l'obiettivo con un normale straccio o con le dita: questo può danneggiare irrimediabilmente il delicato rivestimento delle lenti.


17 - I video della ActionCam sono tutti storti
Questo può succedere se si utilizza l'ActionCam sulla testa. In questo caso, se la Cam non rileva automaticamente l'orientamento il video sarà ruotato di 90 gradi. Per evitarlo, dai menu della camera attivate l'opzione "Auto rotazione" (la voce può variare), così anche utilizzando un supporto inclinato i video saranno riprodotti correttamente da un player come VLC (vedi trucco 67).


18 - Dopo aver acceso il Mac, il monitor rimane spento
Se lo schermo rimane spento anche dopo aver premuto il pulsante di accensione, nonostante il dispositivo sembri avviarsi, è possibile che la causa sia la speciale memoria NV-RAM. Per resettarla, subito dopo l'accensione premete contemporaneamente Cmd+Alt+P+R. Se quest'operazione non aiuta a risolvere il problema sul vostro desktop Mac (iMac, Mac mini, Mac Pro), dovrete probabilmente far sostituire la batteria sulla scheda madre da un tecnico.

19 - La copia delle foto sullo smartphone dura una vita
Chi ha voglia di riguardare sullo smartphone o sul tablet, oppure di condividere tramite Facebook una foto particolarmente carina presente sulla fotocamera digitale deve prima copiarla, visto che la scheda SD delle fotocamere non è adatta agli smartphone (che usano microSD). Può aiutare un trucco che consente di guadagnare in versatilità: usare anche per la fotocamera una microSD tramite apposito adattatore SD. Potrete così rimuovere la memory card dalla fotocamera e installarla velocemente nel telefono o nel tablet. L'unico inconveniente è le schede microSD sono leggermente più costose, soprattutto se si opta per l'acquisto di una veloce memoria UHS-I.

20 - Su Smart TV la digitazione sul telecomando è orribile
Se digitare tramite telecomando non vi soddisfa potete installare sullo smartphone un'app-telecomando compatibile con il vostro modello di Smart TV. Questa, se lo smartphone è connesso nella stessa WLAN della Smart TV, si occuperà di trasmettere i testi che digiterete tramite la tastiera del telefono. App-telecomando sono disponibili per tutti gli streaming box e TV stick e sono eccellenti soprattutto quando si desidera effettuare una ricerca.

21 - La musica si sente solo da un lato delle cuffie
Le cause possono essere molte. Una registrazione errata, una cattiva conversione che fa diventare mono una traccia originariamente stereo ecc. Per escludere questa possibilità riproducete un file audio di elevata qualità, ad esempio un brano acquistato sull'iTunes Store. Se il problema persiste, provate con un altro auricolare. Se anche il secondo auricolare non dà audio da un lato probabilmente la presa jack del dispositivo è sporca. Spesso ci finiscono dentro lanugine e briciole raccolte dalle tasche di pantaloni e giacche. Per rimuoverli è possibile utilizzare uno stuzzicadenti.

22 - Auricolari in-ear, non si sentono i bassi
Se si utilizzano delle cuffie in-ear, occorre prima assicurarsi di utilizzare il corretto auricolare, che deve assestarsi correttamente in profondità nell'orecchio, altrimenti la riproduzione dei bassi ne soffre. Se gli auricolari cadono strattonando leggermente il cavo, vuol dire che non sono abbastanza stretti. Utilizzate auricolari più piccoli o più grandi. In alternativa potete ricorrere a inserti per auricolari come i Comply TS-400 o agli auricolari Triple flange (li trovate su Amazon). Con i giusti auricolari i bassi riacquisteranno subito vigore.


23 - Il volume del lettore mp3 è troppo basso
Chi usa cuffie ad elevata impedenza di fascia premium o semplicemente desidera attutire il rumore delle auto, ha bisogno di un'adeguata alimentazione per le cuffie stesse. Tuttavia, il volume massimo degli smartphone è limitato in base a una direttiva comunitaria, anche se il blocco può essere bypassato. Chi ha un iPod può facilmente disattivare l'impostazione della limitazione del volume della musica. Chi ha un lettore MP3 Android, invece, dovrà scaricare l'app Volume Booster dal Google Play Store.

24 - Giocando sul televisore, il controller è poco reattivo
La causa del problema sono i tempi di risposta e la velocità di refresh. La maggior parte dei televisori ha una modalità speciale (Game) che permette di ridurre un po' il tempo di risposta, anche se a scapito della qualità dell'immagine. Tuttavia, meglio attivare questa modalità visto che le piccole imperfezioni sono praticamente invisibili nel gameplay frenetico della maggior parte dei giochi, mentre i ritardi nella visualizzazione sono cruciali.
Se usate il TV collegato al PC assicuratevi di attivare la "sincronizzazione verticale" nelle impostazioni del gioco per fare in modo che l'output della scheda grafica venga sincronizzato con la frequenza di refresh del TV. Inoltre, assicuratevi che il PC esegua il gioco ad almeno 30 fps, altrimenti riducete la qualità grafica nelle impostazioni del driver o del gioco. Infine, eseguite il gioco alla stessa risoluzione del TV per evitare problemi nello scaling delle immagini.


25 - Rumori toccando il cavo delle cuffie
Il cavo delle cuffie trasmette direttamente all'orecchio interno eventuali rumori e ciò interferisce con l'esperienza di ascolto. Per ridurre al minimo gli attriti e gli urti fate passare il cavo delle cuffie sotto i vestiti.

26 - La tastiera scrive Z al posto di W
Il layout della tastiera è stato modificato in inglese. Questo accade premendo i tasti Shift e Alt contemporaneamente, ad esempio mentre si gioca. Premete nuovamente i due pulsanti per tornare al layout corretto.

27 - Il PC non si accende
Premete l'interruttore ma il PC non si avvia? Assicuratevi che sia collegato e che il pulsante di alimentazione sul retro sia su ON. Può capitare anche che uno sbalzo di tensione abbia mandato in protezione l'alimentatore. In tal caso, scollegate il cavo di alimentazione per qualche minuto (per far scaricare i condensatori), poi ricollegatelo e accendete il PC.


28 - L'iPad non riproduce alcuni video
Utilizzate l'app VLC Player per riprodurre i video anche sull'iPad.

29 - La ventola del pc gira sempre al massimo
Probabilmente l'interno del computer è molto polveroso. Scollegate il PC dalla rete, aspirate con cautela la polvere (o soffiatela via con un compressore o una bomboletta ad aria compressa) e pulite con cura le aperture delle ventole e i dissipatori.

30 - Niente WiFi sulla Smart TV
A volte capita che la Smart TV disattivi il WiFi dopo un aggiornamento del firmware. Aprite quindi le impostazioni del televisore e riattivate la funzione WiFi.
Notizie collegate
15 Commenti alla Notizia PI Trucchi/ 100 rogne hi-tech risolte
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)