Pierluigi Sandonnini

Twitter chiude la sede di Milano

La decisione rientra nel piano di ristrutturazione che prevede la riduzione del 9 per cento della forza lavoro. Posto a rischio per sedici dipendenti più il country manager Salvatore Ippolito

Roma - Social network: c'è spazio per tutti? Sembrerebbe di no, a giudicare dall'andamento negativo degli affari per uno dei nomi più in vista, Twitter. L'azienda, secondo quanto riferiscono i quotidiani economici Milano Finanza e Il Sole24Ore, chiuderà la filiale italiana, con sede a Milano, a causa della crisi che investe i conti.

Sedici dipendenti, più il country manager Salvatore Ippolito, perderanno quindi il posto. Della vertenza si stanno già occupando i sindacati e la Regione Lombardia, nel tentativo di trovare una soluzione alternativa alla disoccupazione. La sede milanese era stata inaugurata soltanto nel 2014.

Che Twitter non navighi in acque tranquille è evidenziato dall'andamento del titolo a Wall Street, che dal dicembre 2015 a oggi è passato da 26 a 18 dollari per azione. Colpa della concorrenza, sempre più insidiosa, di altri social network che si basano su servizi avanzati di immagini e video, come Snapchat e Instagram, oltre che di Facebook. Tanto che la stessa Twitter ha dovuto chiudere il proprio, Vine.
Quanto alla possibilità che la società venga acquisita, al momento non si profilano all'orizzonte reali compratori, dopo che Disney, Google e Salesforce, che avevano mostrato interesse, sembrerebbero essersi defilati.
Non è solo la sede italiana a fare le spese dei cattivi affari della società. L'Italia, infatti, rientra nel piano di tagli voluto dal chief executive officer Jack Dorsey: 350 dipendenti, il 9 per cento della forza lavoro globale.
Altro segnale negativo per Twitter è l'uscita di Adam Bain, chief operating officer che da gennaio ricopriva anche la carica di vicepresidente. Verrà sostituito dal chief financial officer, Anthony Noto.

Pierluigi Sandonnini
Notizie collegate
10 Commenti alla Notizia Twitter chiude la sede di Milano
Ordina
  • Versione complottista della storia.
    Qualcuno fa un'offerta. Improvvisamete saltano fuori altri quattro possibili compratori, notizie su tutti i giornali parlano dell'interesse sull'azienda e il prezzo sale.
    Il gioco dell'asta va male perché il compratore originale invece di alzare l'offerta si tira indietro e adesso il management deve far vedere come riesce a ridurre i costi per attirare l'interesse di nuovi compratori e un mercato chiuso e retrogrado come quello italiano non vale la pena di difenderlo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: fbvgtbycvh
    > Il gioco dell'asta va male perché il compratore
    > originale invece di alzare l'offerta si tira
    > indietro e adesso il management deve far vedere
    > come riesce a ridurre i costi per attirare
    > l'interesse di nuovi compratori e un mercato
    > chiuso e retrogrado come quello italiano non vale
    > la pena di
    > difenderlo.
    Oppure di sistemi per diffondere ca@@te galattiche ne abbiamo già fin troppiA bocca aperta
    non+autenticato
  • Il titolo è una provocazione.

    Twitter ha avuto dal governo USA $1 miliardo senza presentare uno straccio di business plan, perché alle aziende e al governo serviva un serbatoio di micro opinioni da usare per la profilazione degli umori e delle opinioni.

    Io l'ho usato pochissimo twitter, ma credo che debba essere una piattaforma potente per chi la sfrutta.
    Un Twitt è una specie di commento a caldo, così, qualcosa detta d'impulso dopo un evento personale o pubblico.
    E potere profilare tra milioni di commenti deve essere veramente utile ad aziende e governi che hanno accesso a questo serbatoio di opinioni e sfoghi.

    Evidentemente la piattaforma è matura, è stata sfruttata a dovere, non serve estenderla e ulteriore finanziamento non serve.

    Per cui o vedremo il proliferare di pubblicità o si sgonfierà, o verrà tenuta in piedi dal governo USA solo se gli serve ancora.

    Evidentemente non Trump è servita poco. Essenzialmente perché l'elettorato di Trump non è tra coloro che usano una cosa del genere.
    iRoby
    7615
  • - Scritto da: iRoby
    > Il titolo è una provocazione.
    >
    > Twitter ha avuto dal governo USA $1 miliardo
    > senza presentare uno straccio di business plan,
    > perché alle aziende e al governo serviva un
    > serbatoio di micro opinioni da usare per la
    > profilazione degli umori e delle
    > opinioni.
    >
    > Io l'ho usato pochissimo twitter, ma credo che
    > debba essere una piattaforma potente per chi la
    > sfrutta.
    > Un Twitt è una specie di commento a caldo, così,
    > qualcosa detta d'impulso dopo un evento personale
    > o
    > pubblico.
    > E potere profilare tra milioni di commenti deve
    > essere veramente utile ad aziende e governi che
    > hanno accesso a questo serbatoio di opinioni e
    > sfoghi.

    Il grosso problema delle opinioni e degli sfoghi di twitter e' la mancanza di anonimato.

    E' assurdo pretendere di conoscere una opinione e contemporaneamente la persona che l'ha scritta.

    Se la gente potesse commentare liberamente e anonimamente, non ci sarebbe stata tutta questa sorpresa per l'elezione di Trump.

    > Evidentemente la piattaforma è matura, è stata
    > sfruttata a dovere, non serve estenderla e
    > ulteriore finanziamento non
    > serve.
    >
    > Per cui o vedremo il proliferare di pubblicità o
    > si sgonfierà, o verrà tenuta in piedi dal governo
    > USA solo se gli serve
    > ancora.
    >
    > Evidentemente non Trump è servita poco.
    > Essenzialmente perché l'elettorato di Trump non è
    > tra coloro che usano una cosa del
    > genere.

    Ma negli stati dove l'esito era in bilico, si'.
  • >
    > Se la gente potesse commentare liberamente e
    > anonimamente, non ci sarebbe stata tutta questa
    > sorpresa per l'elezione di
    > Trump.
    >

    Nell'era di big data non ci credo che non possano fare un sondaggio decente. Probabilmente hanno pubblicato sondaggi finti per creare l'effetto sorpresa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Il titolo è una provocazione.
    >
    > Twitter evidentemente non Trump è servita poco.
    > Essenzialmente perché l'elettorato di Trump non è
    > tra coloro che usano una cosa del
    > genere.
    Vero non sanno leggereA bocca aperta
    non+autenticato
  • E' l'innovazione che porta nuovi posti di lavoro mentre quello piu' vecchio agricoltura tra le tante proposte:

    "LAVORO Svizzera cerca contadini Paga mensile tremila euro"

    http://www.entercv.com/lavoro-svizzera-cerca-conta.../

    il pancino non si riempie di tweet
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zappatore
    > E' l'innovazione che porta nuovi posti di lavoro
    > mentre quello piu' vecchio agricoltura tra le
    > tante
    > proposte:
    >
    > "LAVORO Svizzera cerca contadini Paga mensile
    > tremila
    > euro"
    >
    > http://www.entercv.com/lavoro-svizzera-cerca-conta
    >
    > il pancino non si riempie di tweet

    Da quando in svizzera pagano in euro?
  • Magari l'articolista ha fatto una conversione al volo.
    iRoby
    7615
  • - Scritto da: iRoby
    > Magari l'articolista ha fatto una conversione al
    > volo.

    Senza indicare il tasso di cambio, cosi' chi rilegge l'articolo tra un paio di mesi avra' una notizia falsata.