Pierluigi Sandonnini

Google PhotoScan digitalizza ricordi

L'app, per Android e iOS, trasforma qualsiasi smartphone in uno scanner. Le vecchie fotografie su carta diventano digitali, possono essere ritoccate in maniera semplice e veloce e caricate su Google Foto per essere condivise

Roma - Le nostre foto sono ormai quasi unicamente digitali, viaggiano sulla rete e risiedono, oltre che nella memoria degli smartphone, in server remoti di enorme capienza. Come Google Foto, il luogo virtuale dove molti stoccano le loro foto e i loro video. Mountain View ha ora introdotto PhotoScan, una nuova app di Google (per Android e iOS ) che permette di digitalizzare in modo semplice qualsiasi fotografia su carta utilizzando uno smartphone.

Descrizione immagine

Google, con l'annuncio sul proprio blog, ricorda che molti di noi dispongono di un significativo patrimonio di fotografie del tempo in cui non esistevano le fotocamere digitali e gli smartphone. Fotografie conservate in album e scatole piene di quelle vecchie stampe su carta lucida in cui siamo ritratti insieme ai nostri nonni o quando eravamo bambini. Non sarebbe bello poter condividere in rete anche queste immagini, preservandole al contempo dal logoramento del tempo? Basterebbe digitalizzarle, ma molte volte manca il tempo materiale per farlo, oppure non si dispone di uno scanner e usando la fotocamera non è possibile ottenere immagini di qualità.

L'app PhotoScan consente di ottenere copie digitali in pochi secondi e in modo ottimale. Si tratta infatti di un sistema di acquisizione delle immagini assistito, che non ha nulla da invidiare ai software di fotoritocco disponibili per PC. Installata sullo smartphone, l'app è in grado di ispezionare i bordi della foto, raddrizzare l'immagine, ruotarla secondo il corretto orientamento, rimuovere eventuali bagliori di luce. Le foto digitalizzate vengono salvate nella memoria dello smartphone e possono essere poi caricate, volendo, in Google Foto (o in un altro servizio di storage), dove potranno essere organizzate, ricercate, condivise e archiviate ad alta qualità, gratuitamente.

PhotoScan ospita tre strumenti per agire sulle immagini una volta acquisite: un nuovo sistema automatico di miglioramento, nuovi filtri e strumenti avanzati di editing. L'icona della matita consente di accedere alle soluzioni di editing. Per il miglioramento automatico si seleziona Auto: il sistema effettua le correzioni di saturazione ed esposizione in modo da ottenere i migliori risultati.
Secondo, si può dare un tocco di stile alla nostra foto tramite dodici filtri, applicabili a ciascuna foto e alla sua luminosità, contrasto, temperatura colore o saturazione.
Terzo, una avanzata console di editing per Luce e Colore permette di rifinire ulteriormente le immagini, compresi i dettagli e le ombre. Ad esempio, l'opzione Deep Blue è particolarmente indicata per immagini dove compaiono il mare e cielo, nelle quali il colore blu deve essere messo in risalto.

Secondo alucni osservatori, fra cui Engadget, gli
strumenti di correzione delle immagini di PhotoScan sarebbero migliori di quelli di Instagram.

Pierluigi Sandonnini

fonte immagine
Notizie collegate
13 Commenti alla Notizia Google PhotoScan digitalizza ricordi
Ordina