Pasquale De Rose

Apple sfrutta i droni per le mappe

Cupertino non demorde e continua a cercare soluzioni alternative per tenere il passo. Ora potrebbe usare oggetti volanti per migliorare la precisione delle carte

Roma - Se esiste un prodotto di Apple che ha dimostrato di avere qualche lacuna quello è sicuramente Apple Maps. Lanciato nel 2012, il servizio ha sempre sofferto rispetto alla concorrenza, rendendo difficile la vita degli automobilisti presentando inoltre degli errori estremamente particolari. Nonostante l'impegno della casa di Cupertino, che per questo scopo ha acquistato le aziende Didi Chuxing e Coherent Navigation, le mappe presentano ancora molte imprecisioni. Per questo motivo gli sviluppatori del servizio hanno pensato ad un metodo veloce e preciso per arginare queste discrepanze.




Secondo il report di Bloomberg, Apple vorrebbe usare i droni per migliorare e tenere aggiornato il proprio servizio di mappe. Nell'articolo viene presentato un documento del 2015 della FAA (Federal Aviation Administration) che autorizzava l'azienda a usare questi dispositivi per raccogliere dati, fotografie e video della superficie. Questo avveniva prima del rilascio della recente regolamentazione sui UAV (Unmanned Aerial Vehicle) per cui non è chiaro se l'azienda di Cupertino abbia già iniziato a lavorarci.

Stando alle informazioni raccolte, Apple non ha intenzione di produrre i propri droni e si affiderà ad altre aziende come DJI e Aibotix.

Pasquale De Rose

fonte immagine
Notizie collegate
  • BusinessApple, un'altra vittima delle mappe?Secondo le ultime indiscrezioni, la Mela avrebbe licenziato Richard Williamson, considerato tra i responsabili del fiasco del servizio di mappe su iOS 6. E' il secondo addio dopo quello di Scott Forstall
  • Digital LifeLa tortuosa strada delle mappe AppleAlcuni automobilisti sono finiti dentro una pista per il decollo/atterraggio degli aerei in Alaska. Si sono fidati delle indicazioni fornite dai loro dispositivi iOS, ignorando i cartelli stradali
  • BusinessApple, un miliardo di dollari per l'Uber cineseCupertino spende per supportare il maggiore operatore di trasporti con auto private in Cina, con l'aspettativa di ricavare profitti diretti dall'investimento ma anche di infilarsi in nuovi mercati ancora tutti da definire
  • BusinessApple, acquisti per le mappeLa campagna di acquisizioni della Mela prosegue con Coherent Navigation, startup che opera nel settore dei servizi di geolocalizzazione di precisione
  • TecnologiaDJI, metà drone e metà UbuntuUna "piattaforma di sviluppo" per droni hi-tech si arricchisce con un nuovo modulo a base di SoC ARM, un computer embedded con una GPU di un certo livello e sistema operativo basato su Linux. Per i droni e la sorveglianza del futuro
2 Commenti alla Notizia Apple sfrutta i droni per le mappe
Ordina
  • Come idea mi sembra abbastanza ovvia.
    Scommetto che migliai di persone hanno pensato la stessa cosa in questi anni. Se non è stata messa in pratica da qualcun'altro è semplicemente perché tutti hanno a che fare con la stesse leggi e devono tutti studiare come risolvere gli stessi problemi di privacy.
    Già con google maps sono famose le storie di quelli che le scandagliano in cerca di foto di chi prende il sole in giardino o nel terrazzo.
    Vi immaginate che succederebbe con droni che prendono immagini da bassa quota?
    non+autenticato
  • Stanno regolarizzando la caccia ai droni.
    Per questo tipo di caccia sono omologati solo i fucili a canne mozze, sovrapposte o affiancate. La cartuccia non può essere maggiore del calibro 6.
    Non è ammesso nessun ausilio alla mira montato sul fucile.
    non+autenticato