Gaia Bottà

Microsoft e LinkedIn, l'UE approva

L'operazione di acquisizione ha ricevuto il via libera dalla Commissione Europea. Le garanzie di Redmond basteranno a garantire la concorrenza

Roma - L'Europa ha accolto ufficialmente l'acquisizione di LinkedIn da parte di Microsoft: come anticipato nelle indiscrezioni circolate nei giorni scorsi, l'operazione sarà soggetta a delle garanzie da parte di Redmond nei confronti dei potenziali concorrenti, così da sgombrare il campo dai dubbi delle autorità antitrust dell'Unione Europea.

L'acquisizione, per l'imponente cifra di 26,2 miliardi di dollari, aveva suscitato alcune perplessità in seno alla Commissione Europea, in particolare riguardo alla mole di dati e servizi che il nuovo colosso del networking aziendale si troverà a gestire. I dubbi dell'antitrust UE a proposito del dominio in ambito customer relationship management sono stati fugati in seguito all'analisi dello scenario di mercato, in cui Salesforce, Oracle e SAP rappresentano realtà più che solide, in grado di competere con eventuali pacchetti di dati personali e servizi gestiti da LinkedIn e gestiti in proprio da Microsoft. Lo stesso vale per l'ambito dell'advertising online, nel quale il nuovo soggetto non potrà usufruire di dati capaci di offrire un vantaggio concorrenziale irraggiungibile per la concorrenza.

È stata piuttosto la complementarità dei mercati in cui operano le due aziende a impensierire l'Europa, soprattutto se Redmond avesse avuto in programma di vincolare la presenza di LinkedIn su tutti i PC Windows e di integrare LinkedIn in tutti i propri prodotti aziendali in maniera esclusiva, magari negando l'accesso alle API ai concorrenti. In questo modo, aveva osservato l'antitrust UE nel corso delle proprie indagini, "la visibilità di LinkedIn si sarebbe potuta espandere in maniera significativa", ai danni dei social network professionali concorrenti e degli aspiranti nuovi concorrenti sul mercato, con il risultato di permettere "a LinkedIn di ampliare la propria base di utenza in un modo impossibile senza la fusione".
Gli impegni proposti da Microsoft in questo senso sono stati determinanti per ottenere il via libera dalla Commissione. Redmond assicurerà l'accesso ai dati, agli add-in e alle API di Office ai servizi di networking professionali terzi così che possano integrare servizi nel panorama delle soluzioni aziendali Microsoft. Oltre a garantire un costante livello di interoperabilità, accompagnato dalla visibilità sullo Store di Office, Microsoft si impegna a offrire flessibilità agli amministratori IT e agli utenti che personalizzino le soluzioni Office, svincolandoli dall'obbligo di integrare i servizi LinkedIn.
Per quanto riguarda invece il panorama Windows, Redmond promette di non obbligare i produttori OEM alla preinstallazione dei servizi LinkedIn sulle macchine vendute sul mercato europeo ma di offrire spazio alle offerte della concorrenza, soluzioni che in ogni caso potranno essere rimosse dall'utente finale che non desideri farne uso.

La Commissione ha così stabilito che l'operazione di acquisizione "non sollevi più preoccupazioni in materia di concorrenza". Le garanzie offerte da Microsoft sullo scenario europeo hanno durata di cinque anni, e la loro applicazione sarà monitorata con attenzione. Salesforce, il soggetto che con più veemenza si è opposto all'operazione, si augura che le autorità controllino da vicino l'operato di Microsoft nell'ambito della gestione del patrimonio di dati, un aspetto che, pur ritenuto non preoccupante dalla Commissione, potrebbe rivelarsi di determinante importanza "con il continuo avanzare delle tecnologie di intelligenza artificiale e machine learning".

Gaia Bottà
Notizie collegate
  • BusinessMicrosoft e LinkedIn, basteranno gli impegni?Le più recenti indiscrezioni autorità antitrust europee sembrano accogliere di buon grado le promesse di Redmond, a base di apertura per Outlook e libertà agli OEM
  • BusinessAcquisizione LinkedIn, Microsoft tende la mano all'UELe autorità europee stanno valutando le possibili conseguenze dell'operazione nell'ambito della concorrenza, soprattutto per la mole di informazioni che il nuovo soggetto potrebbe trovarsi a gestire. La pronuncia è attesa per il 6 dicembre, analizzate le proposte di Redmond
  • BusinessMicrosoft compra LinkedInIl colosso di Redmond acquisirà il network per professionisti, con una convergenza tra cloud e social network che secondo le promesse dei CEO garantirà benefici ad entrambe le aziende
19 Commenti alla Notizia Microsoft e LinkedIn, l'UE approva
Ordina
  • Qualche imbecille/corrotto sperduto in qualche ufficio decide per centinaia di milioni di persone.
    Viva la democrazia!
    non+autenticato
  • Chissà se adesso Microsoft riterrà opportuno integrare la lista di contatti di Linked-in con quella di Windows 10. Questa integrazione è ancora VERGOGNOSAMENTE assente! Segnalo che invece su Windows Phone 8.1 e su Outlook.com l'integrazione esiste.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Darth Vader
    > Chissà se adesso Microsoft riterrà opportuno
    > integrare la lista di contatti di Linked-in con
    > quella di Windows 10. Questa integrazione è
    > ancora VERGOGNOSAMENTE assente! Segnalo che
    > invece su Windows Phone 8.1 e su Outlook.com
    > l'integrazione
    > esiste.

    E dagli tempo no?!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il fuddaro
    > - Scritto da: Darth Vader
    > > Chissà se adesso Microsoft riterrà opportuno
    > > integrare la lista di contatti di Linked-in con
    > > quella di Windows 10. Questa integrazione è
    > > ancora VERGOGNOSAMENTE assente! Segnalo che
    > > invece su Windows Phone 8.1 e su Outlook.com
    > > l'integrazione
    > > esiste.
    >
    > E dagli tempo no?!

    Faccio notare che Windows 10 è uscito da un anno e mezzo. Hanno bisogno ancora di tempo? Sono la Microsoft o la Pizza & Fichi inc.?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Darth Vader
    > Chissà se adesso Microsoft riterrà opportuno
    > integrare la lista di contatti di Linked-in con
    > quella di Windows 10. Questa integrazione è
    > ancora VERGOGNOSAMENTE assente! Segnalo che
    > invece su Windows Phone 8.1 e su Outlook.com
    > l'integrazione
    > esiste.

    Cos'è? Ti rode che non sono abbastanza rapidi ad incrociare i dati per analisi di correlazione più avanzate?
    non+autenticato
  • - Scritto da: rctdtrhv
    > - Scritto da: Darth Vader
    > > Chissà se adesso Microsoft riterrà opportuno
    > > integrare la lista di contatti di Linked-in con
    > > quella di Windows 10. Questa integrazione è
    > > ancora VERGOGNOSAMENTE assente! Segnalo che
    > > invece su Windows Phone 8.1 e su Outlook.com
    > > l'integrazione
    > > esiste.
    >
    > Cos'è? Ti rode che non sono abbastanza rapidi ad
    > incrociare i dati per analisi di correlazione più
    > avanzate?

    Quanto siete superficiali e malpensanti!

    1. mi rode che non posso avere su Windows 10 una lista COMPLETA dei miei contatti includendo anche quelli di Linked-in mentre su Office Outlook o sulla versione web di Outlook.com si possa fare (consistenza, questa sconosciuta)
    2. mi rode che non posso unire le informazioni dei miei contatti che sono aggiornatissime su Linked-in (tipo l'azienda per cui un mio contatto lavora) con le informazioni dello stesso contatto che ho registrato sulle liste contatti Outlook.com, Gmail, Exchange o Skype
    3. mi rode che, quando squilla il mio telefono Android, Windows Phone 8.1 o iPhone, sul display appare la foto presa dal contatto Linked-in mentre quando squilla il telefono Windows 10 Mobile la foto non viene caricata.

    Sono alcuni anni ormai che Microsoft ha perso lo smalto che aveva una volta e non è più in grado di stare dietro all'integrazione di queste funzionalità del sistema operativo che possono sembrare banali ma che innervosiscono terribilmente gli utenti.

    La Microsoft degli anni 2000 non avrebbe MAI fatto delle caxxate del genere. Dal 2010 in poi invece è un dramma.
    non+autenticato
  • >
    > Quanto siete superficiali e malpensanti!
    >
    > 1. mi rode che non posso avere su Windows 10 una
    > lista COMPLETA dei miei contatti includendo anche
    > quelli di Linked-in mentre su Office Outlook o
    > sulla versione web di Outlook.com si possa fare
    > (consistenza, questa
    > sconosciuta)
    > 2. mi rode che non posso unire le informazioni
    > dei miei contatti che sono aggiornatissime su
    > Linked-in (tipo l'azienda per cui un mio contatto
    > lavora) con le informazioni dello stesso contatto
    > che ho registrato sulle liste contatti
    > Outlook.com, Gmail, Exchange o
    > Skype
    > 3. mi rode che, quando squilla il mio telefono
    > Android, Windows Phone 8.1 o iPhone, sul display
    > appare la foto presa dal contatto Linked-in
    > mentre quando squilla il telefono Windows 10
    > Mobile la foto non viene
    > caricata.
    >
    > Sono alcuni anni ormai che Microsoft ha perso lo
    > smalto che aveva una volta e non è più in grado
    > di stare dietro all'integrazione di queste
    > funzionalità del sistema operativo che possono
    > sembrare banali ma che innervosiscono
    > terribilmente gli
    > utenti.
    >
    > La Microsoft degli anni 2000 non avrebbe MAI
    > fatto delle caxxate del genere. Dal 2010 in poi
    > invece è un
    > dramma.

    Sei un cafone che consegna i dati dei suoi conoscenti ad industrie private senza il loro permesso.

    Io non ho mai permesso a LinkedIn o simili di accedere alla mia rubrica, perchè così facendo loro prelevano informazioni utili su tutti quelli presenti nella rubrica.

    Esattamente come con facebook queste compagnie hanno una enorme quantità di profili fantasma. Gente che non si è mai iscritta ai loro siti però è conosciuta da loro tramite i loro contatti. Analizzando la rete di contatti di una persona si possono estrarre tante informazioni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: cftgecxzse
    > >
    > > Quanto siete superficiali e malpensanti!
    > >
    > > 1. mi rode che non posso avere su Windows 10 una
    > > lista COMPLETA dei miei contatti includendo
    > anche
    > > quelli di Linked-in mentre su Office Outlook o
    > > sulla versione web di Outlook.com si possa fare
    > > (consistenza, questa
    > > sconosciuta)
    > > 2. mi rode che non posso unire le informazioni
    > > dei miei contatti che sono aggiornatissime su
    > > Linked-in (tipo l'azienda per cui un mio
    > contatto
    > > lavora) con le informazioni dello stesso
    > contatto
    > > che ho registrato sulle liste contatti
    > > Outlook.com, Gmail, Exchange o
    > > Skype
    > > 3. mi rode che, quando squilla il mio telefono
    > > Android, Windows Phone 8.1 o iPhone, sul display
    > > appare la foto presa dal contatto Linked-in
    > > mentre quando squilla il telefono Windows 10
    > > Mobile la foto non viene
    > > caricata.
    > >
    > > Sono alcuni anni ormai che Microsoft ha perso lo
    > > smalto che aveva una volta e non è più in grado
    > > di stare dietro all'integrazione di queste
    > > funzionalità del sistema operativo che possono
    > > sembrare banali ma che innervosiscono
    > > terribilmente gli
    > > utenti.
    > >
    > > La Microsoft degli anni 2000 non avrebbe MAI
    > > fatto delle caxxate del genere. Dal 2010 in poi
    > > invece è un
    > > dramma.
    >
    > Sei un cafone che consegna i dati dei suoi
    > conoscenti ad industrie private senza il loro
    > permesso.
    >
    > Io non ho mai permesso a LinkedIn o simili di
    > accedere alla mia rubrica, perchè così facendo
    > loro prelevano informazioni utili su tutti quelli
    > presenti nella
    > rubrica.
    >
    > Esattamente come con facebook queste compagnie
    > hanno una enorme quantità di profili fantasma.
    > Gente che non si è mai iscritta ai loro siti però
    > è conosciuta da loro tramite i loro contatti.
    > Analizzando la rete di contatti di una persona si
    > possono estrarre tante
    > informazioni.

    E per questo che la mia mail o i miei contatti non li do a chiunque conosco o me li chieda.

    Li condivido esclusivamente con gente che si tiene lontano da tali aziende, altrimenti significa che non ne vale la pena essere in contatto con tale pecore!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il fuddaro

    > E per questo che la mia mail o i miei contatti
    > non li do a chiunque conosco o me li
    > chieda.

    Quindi lavori rigorosamente da solo e comunichi col resto del mondo (clienti e fornitori) esclusivamente a voce o per raccomandata?


    > Li condivido esclusivamente con gente che si
    > tiene lontano da tali aziende, altrimenti
    > significa che non ne vale la pena essere in
    > contatto con tale pecore!

    C'è gente che a differenza di te ha anche un qualche straccio di vita sociale.

    Io non seleziono i miei amici in base alla loro presenza o meno su FB e simili.
  • - Scritto da: Fulmy(nato)
    > - Scritto da: Il fuddaro
    >
    > > E per questo che la mia mail o i miei
    > contatti
    > > non li do a chiunque conosco o me li
    > > chieda.
    >
    > Quindi lavori rigorosamente da solo e comunichi
    > col resto del mondo (clienti e fornitori)
    > esclusivamente a voce o per
    > raccomandata?
    >
    >
    > > Li condivido esclusivamente con gente che si
    > > tiene lontano da tali aziende, altrimenti
    > > significa che non ne vale la pena essere in
    > > contatto con tale pecore!
    >
    > C'è gente che a differenza di te ha anche un
    > qualche straccio di vita
    > sociale.

    La vita solciale esisteva anche prima dell' avvento dei dragadati ed era molto più "sociale".

    >
    > Io non seleziono i miei amici in base alla loro
    > presenza o meno su FB e
    > simili.

    Evidentemente non sei esigente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: Fulmy(nato)
    > > - Scritto da: Il fuddaro
    > >
    > > > E per questo che la mia mail o i miei
    > > contatti
    > > > non li do a chiunque conosco o me li
    > > > chieda.
    > >
    > > Quindi lavori rigorosamente da solo e comunichi
    > > col resto del mondo (clienti e fornitori)
    > > esclusivamente a voce o per
    > > raccomandata?
    > >
    > >
    > > > Li condivido esclusivamente con gente che
    > si
    > > > tiene lontano da tali aziende, altrimenti
    > > > significa che non ne vale la pena essere in
    > > > contatto con tale pecore!
    > >
    > > C'è gente che a differenza di te ha anche un
    > > qualche straccio di vita
    > > sociale.
    >
    > La vita solciale esisteva anche prima dell'
    > avvento dei dragadati ed era molto più
    > "sociale".

    Forse non hai capito il senso di quanto ho scritto. Non ho detto che serve FB per avere una vita sociale, ma semplicemente che se hai una vita sociale è quasi inevitabile avere a che fare con qualcuno che usa un social network.



    > > Io non seleziono i miei amici in base alla loro
    > > presenza o meno su FB e simili.
    >
    > Evidentemente non sei esigente.

    Evidentemente di gente che non usa nessun social network ce ne è veramente poca.

    Tra l'altro, buona parte della gente che frequento, la frequentavo da ben prima che arrivasse FB.
  • - Scritto da: Fulmy(nato)
    > - Scritto da: Il fuddaro
    >
    > > E per questo che la mia mail o i miei
    > contatti
    > > non li do a chiunque conosco o me li
    > > chieda.
    >
    > Quindi lavori rigorosamente da solo e comunichi
    > col resto del mondo (clienti e fornitori)
    > esclusivamente a voce o per
    > raccomandata?
    >
    >
    > > Li condivido esclusivamente con gente che si
    > > tiene lontano da tali aziende, altrimenti
    > > significa che non ne vale la pena essere in
    > > contatto con tale pecore!
    >
    > C'è gente che a differenza di te ha anche un
    > qualche straccio di vita
    > sociale.

    La mia vita sociale è frequentata da gente che sa cosa vuole nella vita, e non di gente che faccio anche io quello che fanno tutti.

    Nella mia vita che sia sociale o privata-o-di-amicizia, rientrano solo persone che sanno cosa vogliono dalla loro vita, e non cio che a loro viene imposto da una qualsiasi multinazionale azienda o tipo che è messo appositamente in una qualche trasmissione tv per creare un seguito di gente vuota che ha bisogno di linee guida farlocche!

    La loro vita dovrebbe essere gestita dal loro cervello nel bene o nel male che sia, come pecore hanno bisogno di un 'pastore', o di un cane che li guida con le direttive del padrone.


    Quando ne ai conosciuti alcuni li ai conosciuti TUTTI! Sembrano fatti con lo stesso stampo, stesso modo di pensare, stesso modo di parlare, stesso gergo, stesse scemate, e tutti personaggi che tolto l'apparire non rimane niente!! Nessuna personalita!

    Tutta 'gente' sotto vuoto, o per la precisione un gregge di pecore duole dirlo ma e la sacrosanta realtà. Tutti mirano al solo apparire per il semplice motivo che non hanno niente da offrire, personalità ZERO!!

    Quei pochi che valgono qualcosina li distingui subito, dal restante gregge caotico e fatti con lo stampino.

    >
    > Io non seleziono i miei amici in base alla loro
    > presenza o meno su FB e
    > simili.

    Io si! E non me li tengo lontani solo dalla vita virtuale, quella e gentaglia che nella mia vita non porta un minimo di ricchezza, che sia di denaro, culturale, o perdippiù personale.

    Alla larga!! Se sono meglio di me, tanto di guadagnato per loro, ma per esperienza diretta, portano solo 'fastidi' e contenuti senza senzo almeno per quanto mi riguarda. Tu riempiti la TUA vita di tutte le persone vuote che vuoi... ma da quanto da te detto, ti terrei alla larga come i tuoi amici consumatori delle fuffate markettare.Triste
    non+autenticato