Luca Annunziata

Qualcomm ha pronti 48 core per i server

Seconda generazione di chip dell'azienda statunitense destinata ai datacenter. Adotta un nuovo processo di produzione da 10 nanometri

Milano - Qualcomm va avanti nel suo progetto per portare sul mercato un'alternativa allo strapotere x86 nel mercato server: il nuovo Centriq 2400 è un chip che dispone di 48 core ARMv8 e realizzato con processo produttivo 10 nanometri, e l'azienda USA conferma di aver già spedito i primi sample ai suoi partner commerciali per i test.

Basato sull'architettura personalizzata Falkor, costituisce la prima ondata della seconda generazione in questa classe per Qualcomm: inoltre si tratta del primo prodotto ad adottare un tale livello di miniaturizzazione, lo stesso che sarà adottato anche nella prossima generazione dei SoC Qualcomm per smartphone (il futuro Snapdragon 835). Qualcomm in ogni caso non dispone di fabbriche per la produzione dei processori: per il mobile si rivolgerà a Samsung, ma non ha chiarito chi realizzerà i nuovi Centriq.

C'è un dato interessante da registrare: è la prima volta che viene adottato su larga scala un processo produttivo da 10nm, e di fatto si è ribaltata la situazione che vedeva la tecnologia iniziare il suo percorso dai processori da PC per poi migrare gradualmente altrove. Tipicamente Intel, che è il principale fornitore di CPU per server con oltre il 90 per cento del mercato nelle sue mani, introduce nuove versioni dell'architettura sui processori desktop e successivamente (circa 12 mesi dopo) li porta anche sui processori di classe server: in questo caso si sta verificando il contrario.
╚ forse presto per stabilire che ci sia stato un ribaltamento delle priorità nel mondo dell'informatica, ma senza dubbio stanno venendo scardinati alcuni punti fermi che in passato caratterizzavano questo mercato. Intel resta pur sempre il leader affermato in diversi settori, e Qualcomm è solo uno dei concorrenti che vorrebbe ritagliarsi un posto al sole: l'approccio di Qualcomm punta a semplificare alcuni aspetti delle architetture server concentrando CPU e controller in un solo chip, così da ingolosire i grandi player come Amazon o Google che sono sempre alla ricerca di soluzioni per aumentare l'efficienza e diminuire la complessità dei propri datacenter.

Il nuovo Citriq 2400 di Qualcomm sarà realizzato con tecnologia FinFET, e sarà disponibile in volumi a partire dalla seconda metà del 2017.

Luca Annunziata
24 Commenti alla Notizia Qualcomm ha pronti 48 core per i server
Ordina
  • Quand'è che la finiranno con il silicio e con le furbate hardware/software per compensare gli errori hardware sempre più importanti con il decrescere delle dimensioni, e inizieranno con nuove tecnologie?
    Sarebbe ora , mi sembra.
    non+autenticato
  • La finiranno quando avranno spremuto il massimo dal silicio.
    E dato che pagano gli utonti, che gliene frega a loro?
    Sono aaziende non benefattori dell'umanità (anzi, sono malefattori).
    non+autenticato
  • Più la sezione dei circuiti si rimpicciolisce più si comportano secondo le leggi della meccanica quantistica.
    Per adesso nessuno sa come funziona il passaggio da fisica classica a meccanica quantistica, quindi è probabile che qualunque sia il materiale scelto il problema rimanga.
    non+autenticato
  • nome e cognome giurava fino a 2 anni fa che ARM avrebbe ben presto chiuso i battenti, perche' i fighissimi Atom gli avrebbero fatto il cuculo

    e invece non solo Qualcomm sforna un chippone con 48 core, ma addirittura Microsoft sforna un emulatore x86 per ARM col chiaro scopo di consentire alle applicazioni Windows tradizionali di girare su ARM
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > nome e cognome giurava fino a 2 anni fa che ARM
    > avrebbe ben presto chiuso i battenti, perche' i
    > fighissimi Atom gli avrebbero fatto il
    > cuculo
    >
    > e invece non solo Qualcomm sforna un chippone con
    > 48 core, ma addirittura Microsoft sforna un
    > emulatore x86 per ARM col chiaro scopo di
    > consentire alle applicazioni Windows tradizionali
    > di girare su
    > ARM

    senza contare che intel ha abbandonato gli atom in quanto "non remunerativi".

    Che arr avrebbe fatto il culo agli x86 lo avevo detto nel 2012 e piano pinao le cose mi stanno dando ragione.
    non+autenticato
  • io preferisco la standardizzazione dei SoC x86, che incidentalmente sta arrivando anche su AArch64

    il mondo ARM era tutto embedded, ragion per cui non ci si era mai posti il problema di standardizzare bus e interconnessioni varie, ne' di creare standard di "emergenza" come il VESA o implementare il Plug'n Play e nemmeno di definire un meccanismo di boot standardizzato

    ma col successo dei device mobili ARM e il prossimo sbarco su workstation e server, l'hanno capita e sono corsi ai ripari

    per cui il post che hai citato e' valido ancora ( per poco ) ma quello che c'e' scritto non va piu' interpretato come uno stop gap
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > nome e cognome giurava fino a 2 anni fa che ARM
    > avrebbe ben presto chiuso i battenti, perche' i
    > fighissimi Atom gli avrebbero fatto il
    > cuculo
    >
    > e invece non solo Qualcomm sforna un chippone con
    > 48 core, ma addirittura Microsoft sforna un
    > emulatore x86 per ARM col chiaro scopo di
    > consentire alle applicazioni Windows tradizionali
    > di girare su
    > ARM

    quando ARM arrivera' a 32 istruzioni per ciclo di clock ne riparleremo della sua grande efficenza
    non+autenticato
  • e arriva il solito che non sa niente e spara numeri a caso

    32 FMA....se sei intelligente capirai che costa sto cercando di dirti

    correggi quel numero sparato a caso, altrimenti rischi di fare una pessima figura

    e giusto per puntualizzare, l'ipc e' condizionato pure dal numero di core nei carichi multithreaded, quindi 48 core fanno una bella differenza

    ma poi pure maxsix ti avrebbe potuto zittire, scrivendo "Apple A10"
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > nome e cognome giurava fino a 2 anni fa che ARM
    > avrebbe ben presto chiuso i battenti, perche' i
    > fighissimi Atom gli avrebbero fatto il
    > cuculo

    Il fatto che arm sia stata acquisita ti è sfuggito? Il fatto che l'acquirente non abbia il minimo interesse nelle architetture fisse ti è sfuggito? Il fatto che il prezzo di acquisto sia più o meno il fatturato di 6 mesi di Intel, nonchè il prezzo a cui è stata comprata linkedin ti è sfuggito? Un sacco di cose ti sfuggono...

    > e invece non solo Qualcomm sforna un chippone con
    > 48 core, ma addirittura Microsoft sforna un
    > emulatore x86 per ARM col chiaro scopo di
    > consentire alle applicazioni Windows tradizionali
    > di girare su
    > ARM

    Quindi è l'anno di arm sui server ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > - Scritto da: collione
    > > nome e cognome giurava fino a 2 anni fa che ARM
    > > avrebbe ben presto chiuso i battenti, perche' i
    > > fighissimi Atom gli avrebbero fatto il
    > > cuculo
    >
    > Il fatto che arm sia stata acquisita ti è
    > sfuggito? Il fatto che l'acquirente non abbia il
    > minimo interesse nelle architetture fisse ti è
    > sfuggito? Il fatto che il prezzo di acquisto sia
    > più o meno il fatturato di 6 mesi di Intel,
    > nonchè il prezzo a cui è stata comprata linkedin
    > ti è sfuggito? Un sacco di cose ti sfuggono...
    >
    >
    > > e invece non solo Qualcomm sforna un chippone
    > con
    > > 48 core, ma addirittura Microsoft sforna un
    > > emulatore x86 per ARM col chiaro scopo di
    > > consentire alle applicazioni Windows
    > tradizionali
    > > di girare su
    > > ARM
    >
    > Quindi è l'anno di arm sui server ...


    A te è sfuggita una singola cosa, che sei il famoso nome e cognome!

    Questo dice tutto.
    non+autenticato
  • > A te è sfuggita una singola cosa, che sei il
    > famoso nome e
    > cognome!
    >
    > Questo dice tutto.

    Lo so, ma non devi essere invidioso, è una brutta cosa e soprattutto sappi che non è colpa tua, è la società che ti ha ridotto così.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > Lo so, ma non devi essere invidioso, è una brutta
    > cosa e soprattutto sappi che non è colpa tua, è
    > la società che ti ha ridotto così.
    No, è nato così, la scoietà non ha colpa
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome

    > Il fatto che arm sia stata acquisita ti è
    > sfuggito? Il fatto che l'acquirente non abbia il
    > minimo interesse nelle architetture fisse ti è
    > sfuggito? Il fatto che il prezzo di acquisto sia

    in pratica dicesti una cazzata allora, e invece di stare zitto rilanci con una cazzata ancora piu' grossa

    ma lo sai chi e' Softbank e che cosa produce?

    ARM e' stata acquisita, per una cifra stellare oltretutto che gia' dovrebbe farti capire come stanno le cose, perche' vale non perche' e' decotta

    > più o meno il fatturato di 6 mesi di Intel,

    che non c'entra un tubo con quanto ho scritto io, senza contare che confronti pere con arance, visto che ARM e' fabless e produce solo IP che poi licenzia ad altre aziende

    > nonchè il prezzo a cui è stata comprata linkedin
    > ti è sfuggito? Un sacco di cose ti sfuggono...

    che non c'entra un tubo quadrato, visto che stai confrontando una societa' che produce IP hardware con una societa' di servizi

    seguendo la tua logica, Intel non varrebbe niente perche' e' capitalizzata meno della meta' di Google?

    > Quindi è l'anno di arm sui server ...

    di sicuro e' l'anno in cui hai mostrato un'ignoranza abissale e cerchi di rigirare la frittata per non ammettere di aver detto una cazzata all'epoca

    la realta' invece ci ha regalato il ritiro di Intel, con la coda tra le gambe, dal settore mobile
    non+autenticato