Nicola Bruno

Samsung Galaxy Note 7, l'ultimo update

Il produttore intende spingere tutta l'utenza a restituire l'apparecchio con un blocco da remoto. Negli USA alcuni operatori, come Verizon, si oppongono a questa drastica decisione

Roma - Samsung Galaxy Note 7 è tornato sotto i riflettori per l'ultimo capitolo della sua sfortunata avventura: il produttore ha deciso di mettere la parola fine a tutta l'imbarazzante saga che va avanti da alcuni mesi. L'ultimo aggiornamento programmato - che sarà disponibile in download dal prossimo 19 dicembre - metterà il dispositivo in stato di blocco impedendo alla batteria di caricarsi. In altre parole, l'utente che autorizzerà il proprio phablet a scaricare e installare l'update si troverà tra le mani un device pressoché inutilizzabile.

Samsung non è ancora riuscita ad rimuovere dal mercato tutti i Galaxy Note 7: ha fermato la produzione e la vendita, ha avviato il richiamo, ma per il momento pare abbia non abbia ritirato tutto il venduto ma solo alte percentuali. Ad esempio per gli USA si tratta del 93 per cento delle unità - che è una signora cifra, intendiamoci. Dunque quel 7 per cento di device che è ancora nelle mani degli utenti americani (circa 133.000 unità) andrà a bloccarsi a seguito del nuovo aggiornamento di sistema. E la stessa cosa succederà anche ai Note 7 di tutti gli altri utenti nel mondo che ancora non hanno optato per la restituzione del device. Il nuovo update serve insomma proprio a questo: spingere la totalità dell'utenza a partecipare al "Note7 Refund and Exchange Program" - in altre parole a restituire l'apparecchio.

Si faccia attenzione comunque: la batteria dei Galaxy 7 Note non sarà più in grado di caricarsi, ma l'apparecchio non smette proprio di funzionare. L'utente, se proprio vuole, potrà usarlo ancora tenendolo collegato alla rete elettrica, anche perché lo smartphone non smetterà di usare le reti di telefonia mobile, né di agganciare le reti Wi-Fi.
Samsung Galaxy Note 7

Samsung sta cercando di porre rimedio al problema dell'esplosione delle batterie del Galaxy Note 7 da tempo e attraverso varie strade: il mese scorso, per mettere una toppa e non essere costretta a ritirare l'intero venduto, ha annunciato un update che avrebbe imposto all'apparecchio di non ricaricare la batteria oltre il 65 per cento. La campagna di restituzione è continuata, anche con una certa velocità: gli utenti, nonostante questa "toppa" di natura tecnica, hanno continuato a re-inviare al mittente gli smartphone difettosi che rischiavano di esplodere tra le loro mani. Ora si cambia strada: blocco definitivo della carica dell'apparecchio per invogliare la restituzione.

C'è da dire poi che le strategie di Samsung non sono state uniformi ma sono state declinate in maniera diversa, a seconda dell'area geografica: in Nuova Zelanda, ad esempio, sono stati gli operatori telefonici a staccare la spina ai Galaxy Note 7, a monte, onde evitare di creare ulteriori danni all'utenza.

L'iniziativa di Samsung che prevede il blocco della batteria dell'apparecchio da remoto attraverso un update durerà 30 giorni. Per quest'atto finale della strategia di recall è stato necessario chiedere il supporto degli operatori telefonici. O almeno questo è ciò che è stato annunciato dall'azienda sud-coreana. Verizon però non sembra del tutto d'accordo: l'operatore americano si sta rifiutando di distribuire l'update OTA agli utenti. Una posizione molto strana, a dire il vero: se da una parte ha dichiarato di non voler mettere in condizione gli utenti del Note 7 di non poter più fare chiamate di emergenza, dall'altra sembra ignorare un problema più grave: il rischio di esplosioni. Sprint invece sembra essere d'accordo con la strategia Samsung e aver accettato di buon grado l'operazione di blocco della ricarica della batteria. Altri operatori americani non si sono ancora espressi in merito.

Nicola Bruno
Notizie collegate
159 Commenti alla Notizia Samsung Galaxy Note 7, l'ultimo update
Ordina
  • Android = Google/Linux

    IoT/Embedded = si_salvi_chi_può/Linux

    Slackware = GNU/Linux

    Debian e derivate = SystemD/Linux (Anonimo)

    ...

    Papple OS (qualsiasi) = Vandalismo/BSD
    non+autenticato
  • - Scritto da: corti di cervello.. . e non solo
    > Android = Google/Linux
    >
    > IoT/Embedded = si_salvi_chi_può/Linux
    >
    > Slackware = GNU/Linux
    >
    > Debian e derivate = SystemD/Linux (Anonimo)

    devuan = debian - systemd Sorride
    ancora in beta2 ma fa il suo lavoro (con la stable i rimasugli di systemd verranno definitivamente eliminati).

    >
    > ...
    >
    > Papple OS (qualsiasi) = Vandalismo/BSD
    non+autenticato
  • - Scritto da: corti di cervello.. . e non solo
    > Android = Google/Linux
    >
    > IoT/Embedded = si_salvi_chi_può/Linux
    >
    > Slackware = GNU/Linux
    >
    > Debian e derivate = SystemD/Linux (Anonimo)
    >
    > ...
    >
    > Papple OS (qualsiasi) = Vandalismo/BSD

    C'è una ed una sola verità in quello scritto da te, ed è la terza opzione!
    non+autenticato
  • - non esiste un punto di riferimento: samsung ormai è fumata, google ha dismesso i nexus, le altre sono cinesate con pochissimo supporto, i pixel hanno interfaccia e funzionalità custom.

    - in tutto questo pattume come può uno sviluppatore fare app che sfruttino al meglio le funzioni di android, se ogni android è diverso dagli altri?

    - gli unici che traggono vantaggio da android sono gli hacker che possono bucare il 90% dei dispositivi perchè non patchati e contenenti falle critiche.

    - i più ridicoli sono però i fan che continuano a difenderlo nonostante sia la vergogna degli os mobile.

    ...e adesso buona arrampicata sui vetri per difendere l'indifendibile...
    non+autenticato
  • - Scritto da: 666
    > - non esiste un punto di riferimento: samsung
    > ormai è fumata, google ha dismesso i nexus, le
    > altre sono cinesate con pochissimo supporto, i
    > pixel hanno interfaccia e funzionalità
    > custom.

    Samsung è fumata ?A bocca aperta
    Ne hai di fantasia...

    > - in tutto questo pattume come può uno
    > sviluppatore fare app che sfruttino al meglio le
    > funzioni di android, se ogni android è diverso
    > dagli
    > altri?

    Perchè secondo te ci sono 10 Android diversi,uno per marca ? LOL

    > - gli unici che traggono vantaggio da android
    > sono gli hacker che possono bucare il 90% dei
    > dispositivi perchè non patchati e contenenti
    > falle
    > critiche.

    E vai con il festival dei luoghi comuni,ma d'altronde solo un applefan che non ha la più pallida idea di cosa fa se ne esce con queste coseA bocca aperta

    > - i più ridicoli sono però i fan che continuano a
    > difenderlo nonostante sia la vergogna degli os
    > mobile.

    La vergogna IOS e Mac che sono ridicoli e pensati per bambini di 5 anni,oltre che un fallimentoA bocca aperta

    > ...e adesso buona arrampicata sui vetri per
    > difendere
    > l'indifendibile...

    Parli di apple e delle sue cagatine per gente con 2 neuroni ?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: 666
    > - i più ridicoli sono però i fan che continuano a
    > difenderlo nonostante sia la vergogna degli os
    > mobile.
    >
    > ...e adesso buona arrampicata sui vetri per
    > difendere l'indifendibile...

    Oh my God! Da che pulpito viene la predica...
    non+autenticato
  • E aggiungo, chi non è fan (ovvero cambia, va dove trae un vantaggio per le sue esigenze) sta salutando i nuovi Mac con la favolosa TouchBar (evidentemente usa il computer per lavorare e non solo per inserire emoji):
    http://www.macrumors.com/2016/12/12/microsoft-call.../
    non+autenticato
  • - Scritto da: mela marcia
    > E aggiungo, chi non è fan (ovvero cambia, va dove
    > trae un vantaggio per le sue esigenze) sta
    > salutando i nuovi Mac con la favolosa TouchBar
    > (evidentemente usa il computer per lavorare e non
    > solo per inserire
    > emoji):
    > http://www.macrumors.com/2016/12/12/microsoft-call

    Microsoft dovrebbe tacere.
  • Non sto assolutamente difendendo MS (nessuna multinazionale merita di essere "difesa"), tuttavia dopo tutte le risate e le prese in giro di Apple nei confronti di Windows e Android (specialmente ai tempi di Jobs), questa è la giusta rivincita.

    Chi la fa l'aspetti.

    E adesso Apple inizia ad essere vulnerabile, ormai l'unico prodotto che vende e l'iPhone, e da due generazioni ormai non apporta nessuna modifica significativa. Finite le idee che Jobs aveva lasciato nel cassetto?
    non+autenticato
  • E' anche vero che con uno smartphone per il design non puoi fare un granchè,se oggi andiamo sul minimale non è che domani puoi fare uno smartphone rotondo.
    Le linee poi dell'iphone sono sempre uguali e noiose,almeno nella concorrenza puoi scegliere,il 7 lo hanno fatto con 95% della scocca del 6 e il rpezzo nelle migliori delle ipotesi è sempre quello,per lei maggiori ricavi con poca spesa.

    Le idee sono finite,ora stanno copiando quello che altri device hanno messo per anni,quando finiranno anche quelle torneranno nell'angolino dove sono sempre stat,ha no, è semrpe stato cosìA bocca aperta
    non+autenticato
  • Ma che cosa si aspettavano con una nullità come Tim Cook? Un piazzista del ciufolo che deve fare contenti gli azionisti intascandosi bonus milionari risparmiando su tutto, manodopera compresa.

    http://www.esperienzamobile.it/apple-chiede-ai-pro.../
    iRoby
    8359
  • - Scritto da: iRoby
    > Ma che cosa si aspettavano con una nullità come
    > Tim Cook? Un piazzista del ciufolo che deve fare
    > contenti gli azionisti intascandosi bonus
    > milionari risparmiando su tutto, manodopera
    > compresa.
    >
    > http://www.esperienzamobile.it/apple-chiede-ai-pro

    Certo perché invece gli altri produttori lavorano per far felice te che , mentre lecchi le Harley , ricevi i dividendi. Rotola dal ridere
  • - Scritto da: aphex_twin

    > Certo perché invece gli altri produttori lavorano
    > per far felice te che , mentre lecchi le Harley ,
    > ricevi i dividendi.
    > Rotola dal ridere

    Gli altri produttori produttori non sono demenziale quanto apple,questo basta e avanza.
    non+autenticato
  • Difficile trovare un tuo post privo di errori grossolani. Curati.
    non+autenticato
  • A mio avviso (senza nulla togliere alla terroristica possibilità di fare del nostro device COMPRATO quello che ancora vogliono (ma tanto tra app e altro lo fanno già comunque...)) l'approccio sarebbe dovuto essere diverso:

    Installi update e parte un countdown di 30gg con tanto di avviso, restiuire il device per cambiarlo e salvare i dati, trascorsi i gg il device verrà bloccato.
    non+autenticato
  • Molti possessori di quel terminale non lo vogliono restituire perchè si trovano bene,nonostante le campagne di richiamo di Samsung,quindi puoi dare anche 3 mesi di preavviso,non cambierebbe nulla.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Molti possessori di quel terminale non lo
    > vogliono restituire perchè si trovano
    > bene,nonostante le campagne di richiamo di
    > Samsung,quindi puoi dare anche 3 mesi di
    > preavviso,non cambierebbe
    > nulla.

    Quindi fa bene samsung a voler imporre il rientro pena blocco visto che l'alternativa dovrebbe essere la firma di un esonero di responsabilità.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome

    > Quindi fa bene samsung a voler imporre il rientro
    > pena blocco visto che l'alternativa dovrebbe
    > essere la firma di un esonero di
    > responsabilità.

    E' una sua facolta,secondo me fa prima a fare un annuncio tipo "se entro la data X non verranno riconsegnati il device l'azienda non effettuerà ne un cambio con altro device,ne restituirà il controvalore ne sarà responsabile di eventuali danni"

    Dopodichè se proprio vogliono continuare ad andare avanti affari loro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Maddog
    > Installi update e parte un countdown di 30gg con
    > tanto di avviso, restiuire il device per
    > cambiarlo e salvare i dati, trascorsi i gg il
    > device verrà bloccato.

    Anche a me sembra più logico come dici tu. Probabilmente da test di laboratorio hanno visto che dopo un certo numero di mesi le batterie diventano ancora più pericolose, quindi non vogliono ulteriori casini...
    non+autenticato
  • e' incredibile come riescano a far passare come vantaggio il fatto che LORO possano rendere inutilizzabile il TUO apparato. E' il concetto di proprieta 2.0. I giuristi latini si rivolteranno nelle loro tombe.

    E se oggi *potrebbe* sembrare un vangaggio, domani il governo di turno (trump?) ordinera' di spegnere tutti i cellulari di Chicago per "compattere la criminalita'". Ma non temete, ci sara' una grandissima rivolta popolare... su facebook e twitter, ma nessuno in piazza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > e' incredibile come riescano a far passare come
    > vantaggio il fatto che LORO possano rendere
    > inutilizzabile il TUO apparato. E' il concetto di
    > proprieta 2.0. I giuristi latini si rivolteranno
    > nelle loro tombe.
    >
    > E se oggi *potrebbe* sembrare un vangaggio,
    > domani il governo di turno (trump?) ordinera' di
    > spegnere tutti i cellulari di Chicago per
    > "compattere la criminalita'". Ma non temete, ci
    > sara' una grandissima rivolta popolare... su
    > facebook e twitter, ma nessuno in piazza.

    Sono d'accordo con il pensiero generico, però

    l'utente che autorizzerà il proprio phablet a scaricare e installare l'update si troverà tra le mani un device pressoché inutilizzabile.
    Shiba
    3923
  • - Scritto da: Shiba
    > - Scritto da: ...
    > > e' incredibile come riescano a far passare
    > come
    > > vantaggio il fatto che LORO possano rendere
    > > inutilizzabile il TUO apparato. E' il
    > concetto
    > di
    > > proprieta 2.0. I giuristi latini si
    > rivolteranno
    > > nelle loro tombe.
    > >
    > > E se oggi *potrebbe* sembrare un vangaggio,
    > > domani il governo di turno (trump?)
    > ordinera'
    > di
    > > spegnere tutti i cellulari di Chicago per
    > > "compattere la criminalita'". Ma non temete,
    > ci
    > > sara' una grandissima rivolta popolare... su
    > > facebook e twitter, ma nessuno in piazza.
    >
    > Sono d'accordo con il pensiero generico, però
    >
    > l'utente che autorizzerà
    >
    il proprio phablet a scaricare e
    > installare l'update si troverà tra le mani un
    > device pressoché inutilizzabile.

    >


    perche tu ancora credi che non ci siano aggiornamenti che possano essere iniettati silenziosamente ed autmaticamente? mio ingenuo amico Triste e' ovvio vche li useranno solo quando serve, per il momento continuano con la foglia di fico del "accetta l'installazione". soluzione: si passi a replicant.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > perche tu ancora credi che non ci siano
    > aggiornamenti che possano essere iniettati
    > silenziosamente ed autmaticamente? mio ingenuo
    > amico Triste e' ovvio vche li useranno solo quando
    > serve, per il momento continuano con la foglia di
    > fico del "accetta l'installazione". soluzione: si
    > passi a replicant.

    Come dico sempre: ogni giorno arriva una nuova conferma che il vero scopo del software proprietario è non farti sapere le porcate che succedono sotto la facciata sbrilluccicosa, quindi fai più che bene a pensare che le intenzioni siano malvagie. La mia risposta però era riferita a questo caso in particolare e a quanto dichiarato fin'ora dall'azienda.
    Shiba
    3923
  • - Scritto da: Shiba
    > Come dico sempre: ogni giorno arriva una nuova
    > conferma che il vero scopo del software
    > proprietario è non farti sapere le porcate che
    > succedono sotto la facciata sbrilluccicosa,
    > quindi fai più che bene a pensare che le
    > intenzioni siano malvagie.

    E adesso con minchiatine come Amazon Echo e dispositivi IoT vari, hanno anche microfono e connessione ad internet sempre attiva per spiare ancora meglio...
    non+autenticato
  • - Scritto da: mela marcia
    > - Scritto da: Shiba
    > > Come dico sempre: ogni giorno arriva una
    > nuova
    > > conferma che il vero scopo del software
    > > proprietario è non farti sapere le porcate
    > che
    > > succedono sotto la facciata sbrilluccicosa,
    > > quindi fai più che bene a pensare che le
    > > intenzioni siano malvagie.
    >
    > E adesso con minchiatine come Amazon Echo e
    > dispositivi IoT vari, hanno anche microfono e
    > connessione ad internet sempre attiva per spiare
    > ancora
    > meglio...

    Quello è il potere offertogli loro dalle greggi che sapientemente hanno forgiato nel corso degli anni, marketta dopo marketta, pubblicità, dopo pubblicità, ilike dopo ilike, ecc, ecc.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Shiba
    > - Scritto da: ...
    > > perche tu ancora credi che non ci siano
    > > aggiornamenti che possano essere iniettati
    > > silenziosamente ed autmaticamente? mio
    > ingenuo
    > > amico Triste e' ovvio vche li useranno solo
    > quando
    > > serve, per il momento continuano con la
    > foglia
    > di
    > > fico del "accetta l'installazione".
    > soluzione:
    > si
    > > passi a replicant.
    >
    > Come dico sempre: ogni giorno arriva una nuova
    > conferma che il vero scopo del software
    > proprietario
    Oggi android non è Linux?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Hop
    > - Scritto da: Shiba
    > > - Scritto da: ...
    > > > perche tu ancora credi che non ci siano
    > > > aggiornamenti che possano essere iniettati
    > > > silenziosamente ed autmaticamente? mio
    > > ingenuo
    > > > amico Triste e' ovvio vche li useranno solo
    > > quando
    > > > serve, per il momento continuano con la
    > > foglia
    > > di
    > > > fico del "accetta l'installazione".
    > > soluzione:
    > > si
    > > > passi a replicant.
    > >
    > > Come dico sempre: ogni giorno arriva una nuova
    > > conferma che il vero scopo del software
    > > proprietario
    > Oggi android non è Linux?A bocca aperta

    Evidentemente no.
    maxsix
    9668
  • - Scritto da: maxsix
    > Evidentemente no.

    Non è https://www.kernel.org, no. Che tristezza che ogni volta bisogna spiegarti la differenza...
    Shiba
    3923
  • - Scritto da: Shiba
    > - Scritto da: maxsix
    > > Evidentemente no.
    >
    > Non è https://www.kernel.org, no. Che tristezza
    > che ogni volta bisogna spiegarti la
    > differenza...

    Oppure tu non capisci la domanda nella sua interezza.

    Si, oh, mica è un problema eh.
    maxsix
    9668
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: Shiba
    > > - Scritto da: maxsix
    > > > Evidentemente no.
    > >
    > > Non è https://www.kernel.org, no. Che
    > tristezza
    > > che ogni volta bisogna spiegarti la
    > > differenza...
    >
    > Oppure tu non capisci la domanda nella sua
    > interezza.
    >
    > Si, oh, mica è un problema eh.

    O forse so benissimo a quale inconcludente scambio di battute ti riferisci, ma preferisco rispondere a te e ai polli che ti fanno il verso come si risponde agli stupidi.

    Scegli il punto di vista che preferisci.
    Shiba
    3923