HP abbraccia Opteron e Xeon64

Confermata l'introduzione di una linea di server HP basati sulle CPU a 64 bit di AMD, a cui presto se ne affiancherà una seconda basata sugli imminenti Xeon a 64 bit di Intel

Milano - Nonostante la stretta partnership che la lega ad Intel, azienda con cui ha collaborato allo sviluppo dell'architettura di Itanium, HP è stata fra le prime ad adottare le CPU Athlon 64 di AMD ed ora è fra i primi colossi del settore a lanciare una linea di server basata sui processori Opteron.

Seguendo una strada già annunciata da altre sue dirette rivali, quali IBM, HP ha intenzione di offrire server basati su entrambe le piattaforme x86 a 64 bit rivali, quella AMD64 di AMD e quella IA-32e di Intel, questo fermo restando il proprio impegno a spingere, sul mercato hi-end, i sistemi basati su Itanium.

"Il processore AMD Opteron rappresenta l?evoluzione delle attuali architetture x86 ed è in grado di offrire vantaggi immediati a livello di performance negli ambienti a 32 bit, accelerare l'adozione da parte degli ISV e far progredire ulteriormente il futuro degli ecosistemi a 64 bit", ha dichiarato Rudi Schmickl, vice president e general manager dell'Enterprise Storage and Servers di HP EMEA.
HP ha adottato gli Opteron all'interno della propria linea di server ProLiant, la stessa in cui è pronta ad introdurre, non appena Intel renderà disponibili le nuove CPU, computer equipaggiati con gli Xeon a 64 bit. L'azienda afferma che i server con CPU x86 a 64 bit offrono "un rapporto prezzo/prestazioni ottimale", soprattutto in ambiti applicativi quali il calcolo tecnico ad alte prestazioni, la pubblica amministrazione e i servizi finanziari.

"I sistemi HP Integrity basati su Itanium - ci tiene però a precisare HP - offrono livelli ineguagliabili di affidabilità, scalabilità e performance ai clienti che necessitano di un ambiente a 64 bit robusto".

Tra i nuovi modelli di server ProLiant basati su Opteron vi sono il DL145, un server a due processori, e il DL585, un'unità a quattro processori. HP ha espresso l'intenzione di utilizzare Opteron anche su alcuni modelli di server blade.

Fra i primi clienti delle macchine di HP con Opteron vi sono Yahoo! e il Pittsburgh Supercomputing Center, il quale utilizzerà i ProLiant per creare nuovi cluster di server.
TAG: hw
5 Commenti alla Notizia HP abbraccia Opteron e Xeon64
Ordina
  • ...La apple e i suoi G5, ormai introdotti quasi un anno fa!
    Siete vecchi ragazzi!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...La apple e i suoi G5, ormai introdotti
    > quasi un anno fa!
    > Siete vecchi ragazzi!

    perchè il G5 è nuovo ?
    ti vorrei ricordare che i mips di 20 anni fa erano già a 64bit.
    non+autenticato
  • Era ovvio che HP, partner di Intel nell'impresa Itanium, non potesse annunciare server basati su CPU x86-64 di AMD fino a quando Intel non avesse (quasi?) pronta la sua architettura omologa.

    Politicamente, avrebbe significato palesare due incredibili errori tattici di Intel:
    - il fatto che si sia fatta superare tecnologicamente e strategicamente da AMD sull'architettura x86;
    - il gigantesco flop commerciale della scommessa Itanium.

    D'altronde, e' lo stesso motivo per cui MS sta deliberatamente ritardando il rilascio di una versione a 64 bit di Windows: non puo' certo dare un vantaggio di mesi ad AMD su Intel.
    Non dimentichiamo che la piattaforma per PC viene generalmente indicata con il nome Wintel...

    Per fortuna le leggi di mercato continuano per la loro strada nonostante questi giochetti politici, per cui HP alla fine si e' rassegnata a vendere server basati su AMD64 (per non regalare enormi quote di mercato a IBM e Sun), Intel sta affannosamente inseguendo AMD sulla strada x86-64 (per tentare di recuperare la supremazia tecnologica nel suo regno x86), e piu' MS aspetta a rilasciare Windows64 piu' rischia di veder fuggire potenziali clienti verso Linux64, gia' disponibile da tempo per varie distribuzioni.

    In questo caso le leggi della concorrenza e del libero mercato stanno facendo un ottimo lavoro.

    Saluti

  • - Scritto da: NeutrinoPesante
    > Era ovvio che HP, partner di Intel
    > nell'impresa Itanium, non potesse annunciare
    > server basati su CPU x86-64 di AMD fino a
    > quando Intel non avesse (quasi?) pronta la
    > sua architettura omologa.
    >
    > Politicamente, avrebbe significato palesare
    > due incredibili errori tattici di Intel:
    > - il fatto che si sia fatta superare
    > tecnologicamente e strategicamente da AMD
    > sull'architettura x86;
    > - il gigantesco flop commerciale della
    > scommessa Itanium.
    >
    > D'altronde, e' lo stesso motivo per cui MS
    > sta deliberatamente ritardando il rilascio
    > di una versione a 64 bit di Windows: non
    > puo' certo dare un vantaggio di mesi ad AMD
    > su Intel.
    > Non dimentichiamo che la piattaforma per PC
    > viene generalmente indicata con il nome
    > Wintel...
    >
    > Per fortuna le leggi di mercato continuano
    > per la loro strada nonostante questi
    > giochetti politici, per cui HP alla fine si
    > e' rassegnata a vendere server basati su
    > AMD64 (per non regalare enormi quote di
    > mercato a IBM e Sun), Intel sta
    > affannosamente inseguendo AMD sulla strada
    > x86-64 (per tentare di recuperare la
    > supremazia tecnologica nel suo regno x86), e
    > piu' MS aspetta a rilasciare Windows64 piu'
    > rischia di veder fuggire potenziali clienti
    > verso Linux64, gia' disponibile da tempo per
    > varie distribuzioni.
    >
    > In questo caso le leggi della concorrenza e
    > del libero mercato stanno facendo un ottimo
    > lavoro.
    >
    > Saluti

    Tutto vero (per fortuna direi) salvo il particolare della potenziale fuga di clienti verso le piattaforme a 64bit (almeno ora come ora)... l'attesa è abbastanza palpabile ma l'interesse reale è piuttosto basso in realtà, al momento. Banche, assicurazioni e grandi enti in genere aspettano che le piattaforme siano testate e ultratestate prima di saltarci dentro lato server mentre sui client in genere manco se ne parla . La carenza di applicazioni che sfruttino i 64bit frena gli entusiasmi anche da parte di professionisti della grafica e dell'editing in genere che, almeno in base ai contatti che ho avuto io, preferiscono aspettare. Diciamo che la seconda parte dell'anno, meglio ancora da settembre-ottobre sarà quella in cui si potrà davvero comnciare a pensare al grande salto.
    non+autenticato
  • "Il processore AMD Opteron rappresenta l?evoluzione delle attuali architetture x86 ed è in grado di offrire vantaggi immediati a livello di performance negli ambienti a 32 bit, accelerare l'adozione da parte degli ISV e far progredire ulteriormente il futuro degli ecosistemi a 64 bit"

    ecosistema: unità ecologica di base costituita da un determinato ambiente di vita e dagli organismi animali e vegetali che in esso vivono; biosistema

    s/ecosistemi/sistemi
    non+autenticato