Luca Annunziata

La svolta verde della BSOD

La schermata blu (o nera?) della morte di Windows 10 cambia colore. Ma č solo una strategia di Microsoft per tracciare i problemi delle beta

Milano - Siamo davanti a un cambiamento davvero di portata storica, al volgere del 2016 ci sono gli elementi per affermare che Windows non sarà più lo stesso: la celebre schermata che sentenzia un crash definitivo del PC di quelli che richiede un riavvio, la BSOD, dopo una breve parentesi nera e dopo essere tornata blu, ora virerà verso il verde. Ma solo per un certo tipo di utenti.




Difficile stabilire chi se ne sia accorto per prima, ma la notizia pare abbia ricevuto anche conferme ufficiali: le insider build, le beta che Microsoft ha iniziato a far circolare tra i suoi coraggiosi utenti che accettano di far girare sulla propria macchina versioni preliminari del software sviluppato a Redmond, hanno subito un cambiamento cromatico nelle BSOD utile a rintracciare e tracciare più facilmente i bug e gli errori generati. Ci sono molti casi in cui queste schermate vengono fotografate e postate in giro per social e blog: stabilire con una semplice occhiata se si tratta di una versione stabile o di una beta potrebbe aiutare a venire a capo di talune questioni.
Nel corso dell'anno Microsoft aveva già aggiunto i QR code alle BSOD: anche questo un meccanismo volto a migliorare la comprensione di cosa accade sul proprio PC, rimandando via smartphone a una pagina sul sito di Big M che spieghi esattamente a cosa potrebbe essere legato il blocco appena incontrato e magari anche quale soluzione adottare per arginarlo. La nuova schermata verde, la Green Screen of Death (GSOD) arriva in dote assieme alla build 14997 e incorpora anche i QR Code: non ci sono altri cambiamenti particolari apportati a questa parte del sistema operativo, si tratta soltanto di un piccolo cambiamento estetico per velocizzare il debug del sistema operativo.

Luca Annunziata
34 Commenti alla Notizia La svolta verde della BSOD
Ordina
  • è solo sulle build per insider, non in quelle di produzione
    non+autenticato
  • le cazzate l'intervento di Zucca Vuota che salendo in cattedra ci spegherà l'origine della scelta di questo colore.
    non+autenticato
  • Alla faccia di tutti coloro che per fud o per cecita' religiosa vanno in giro predicando che il BSOD e' solo un lontano ricordo del passato,
    SVEGLIA!!!!!!

    Il BSOD esiste ed e' l'unica cosa che funziona in winsozz, dal 1995!

    Il cambio di colore non interrompera' le bestemmie per sistemi bloccati, dati persi, produttivita' interrotta, costi, danni e maledizioni verso chi ha imposto questo assurdo sistema operativo, mentre la' fuori si odono gli sghignazzi di quelli che usando linux, i BSOD possono solo vederli nelle VM.
    Clicca per vedere le dimensioni originali
  • - Scritto da: panda rossa
    > Alla faccia di tutti coloro che per fud o per
    > cecita' religiosa vanno in giro predicando che il
    > BSOD e' solo un lontano ricordo del
    > passato,
    > SVEGLIA!!!!!!
    >
    > Il BSOD esiste ed e' l'unica cosa che funziona in
    > winsozz, dal
    > 1995!
    >
    > Il cambio di colore non interrompera' le
    > bestemmie per sistemi bloccati, dati persi,
    > produttivita' interrotta, costi, danni e
    > maledizioni verso chi ha imposto questo assurdo
    > sistema operativo, mentre la' fuori si odono gli
    > sghignazzi di quelli che usando linux, i BSOD
    > possono solo vederli nelle
    > VM.
    > [img]
    > http://orig08.deviantart.net/e3cb/f/2012/102/4/6/b

    Quel che dici è vero, ma per mia fortuna la schermata in questione la vedevo solo con Win98, 98 e 98se, da winXP in poi, per mia fortuna, non l'ho più vista.. io uso il PC nella maggioranza della giornata per usi più disparati tra lavoro e gioco. (magari il fatto che non aggiorno mai Win con l'update, ma solo con i service pack o altro rende.. non so..)
    non+autenticato
  • Per esperienza personale (in ufficio ho usato molto Windows) le BSOD avvengono per problemi di driver o, più raramente, per un problema HW. Gli aggiornamenti possono fare danni se aggiornano i driver ATI o nVidia...

    E qui la domanda sorge spontanea: perché MS non è in grado di sistemare questo problema dei driver? In poco più di 1GB, Ubuntu fa stare OS, programmi e driver di TUTTE le periferiche che ha il mio portatile HP, compreso uno scanner di impronte digitali. MS in un DVD mette solo dei driver generici, che devono poi essere aggiornati da internet, con conseguente rischio di BSOD.

    Inoltre i driver "certificati" sono quasi sempre peggiori di quelli che scarichi dal sito del produttore. In pratica MS si intasca i soldi della certificazione e non fa nessuna verifica.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mela marcia
    > Per esperienza personale (in ufficio ho usato
    > molto Windows) le BSOD avvengono per problemi di
    > driver o, più raramente, per un problema HW. Gli
    > aggiornamenti possono fare danni se aggiornano i
    > driver ATI o
    > nVidia...

    Mai avuti neanche di questi problemi.
    Ma che assemblaggio del piffero è stato fatto?

    > E qui la domanda sorge spontanea: perché MS non è
    > in grado di sistemare questo problema dei driver?

    Se li assembla o sceglie i pezzi un incompetente....

    > In poco più di 1GB, Ubuntu fa stare OS, programmi
    > e driver di TUTTE le periferiche che ha il mio
    > portatile HP, compreso uno scanner di impronte
    > digitali. MS in un DVD mette solo dei driver
    > generici, che devono poi essere aggiornati da
    > internet, con conseguente rischio di
    > BSOD.

    Per altre schede e periferiche ci sono i CD allegati.
    Coi vari Linux bisogna andarseli a cercare.

    > Inoltre i driver "certificati" sono quasi sempre
    > peggiori di quelli che scarichi dal sito del
    > produttore. In pratica MS si intasca i soldi
    > della certificazione e non fa nessuna
    > verifica.

    Quanta confusione !!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: 10713
    > - Scritto da: mela marcia
    > > Per esperienza personale (in ufficio ho usato
    > > molto Windows) le BSOD avvengono per
    > problemi
    > di
    > > driver o, più raramente, per un problema HW.
    > Gli
    > > aggiornamenti possono fare danni se
    > aggiornano
    > i
    > > driver ATI o
    > > nVidia...
    >
    > Mai avuti neanche di questi problemi.
    > Ma che assemblaggio del piffero è stato fatto?
    >
    > > E qui la domanda sorge spontanea: perché MS
    > non
    > è
    > > in grado di sistemare questo problema dei
    > driver?
    >
    > Se li assembla o sceglie i pezzi un
    > incompetente....
    >
    > > In poco più di 1GB, Ubuntu fa stare OS,
    > programmi
    > > e driver di TUTTE le periferiche che ha il
    > mio
    > > portatile HP, compreso uno scanner di
    > impronte
    > > digitali. MS in un DVD mette solo dei driver
    > > generici, che devono poi essere aggiornati da
    > > internet, con conseguente rischio di
    > > BSOD.
    >
    > Per altre schede e periferiche ci sono i CD
    > allegati.
    > Coi vari Linux bisogna andarseli a cercare.
    >
    > > Inoltre i driver "certificati" sono quasi
    > sempre
    > > peggiori di quelli che scarichi dal sito del
    > > produttore. In pratica MS si intasca i soldi
    > > della certificazione e non fa nessuna
    > > verifica.
    >
    > Quanta confusione !!!


    Invece mi e chiarissimo il tuo a me non e mai successo! Una volta capito con chi si ha a che fare! La tua vita e tutto uno splendore e piena di ricchezza vero?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il fuddaro
    > - Scritto da: 10713
    > > - Scritto da: mela marcia
    > > > Per esperienza personale (in ufficio ho
    > usato
    > > > molto Windows) le BSOD avvengono per
    > > problemi
    > > di
    > > > driver o, più raramente, per un problema
    > HW.
    > > Gli
    > > > aggiornamenti possono fare danni se
    > > aggiornano
    > > i
    > > > driver ATI o
    > > > nVidia...
    > >
    > > Mai avuti neanche di questi problemi.
    > > Ma che assemblaggio del piffero è stato fatto?
    > >
    > > > E qui la domanda sorge spontanea: perché MS
    > > non
    > > è
    > > > in grado di sistemare questo problema dei
    > > driver?
    > >
    > > Se li assembla o sceglie i pezzi un
    > > incompetente....
    > >
    > > > In poco più di 1GB, Ubuntu fa stare OS,
    > > programmi
    > > > e driver di TUTTE le periferiche che ha il
    > > mio
    > > > portatile HP, compreso uno scanner di
    > > impronte
    > > > digitali. MS in un DVD mette solo dei
    > driver
    > > > generici, che devono poi essere aggiornati
    > da
    > > > internet, con conseguente rischio di
    > > > BSOD.
    > >
    > > Per altre schede e periferiche ci sono i CD
    > > allegati.
    > > Coi vari Linux bisogna andarseli a cercare.
    > >
    > > > Inoltre i driver "certificati" sono quasi
    > > sempre
    > > > peggiori di quelli che scarichi dal sito
    > del
    > > > produttore. In pratica MS si intasca i
    > soldi
    > > > della certificazione e non fa nessuna
    > > > verifica.
    > >
    > > Quanta confusione !!!
    >
    >
    > Invece mi e chiarissimo il tuo a me non e mai
    > successo! Una volta capito con chi si ha a che
    > fare! La tua vita e tutto uno splendore e piena
    > di ricchezza
    > vero?

    Comprati qualche virgola.
    Non è splendore e ricchezza, ma neanche vado a cercarmi gli ostacoli.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 10713

    > Per altre schede e periferiche ci sono i CD
    > allegati.

    Che con gli ultrabook senza lettore CD, li usi come sottobicchieri o ci giochi a freesbee.

    > Coi vari Linux bisogna andarseli a cercare.

    Lo fa lui per te.
    Ma tu evidentemente linux manco lo hai visto in uno screenshot.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: 10713
    >
    > > Per altre schede e periferiche ci sono i CD
    > > allegati.
    >
    > Che con gli ultrabook senza lettore CD, li usi
    > come sottobicchieri o ci giochi a
    > freesbee.
    >
    > > Coi vari Linux bisogna andarseli a cercare.
    >
    > Lo fa lui per te.
    > Ma tu evidentemente linux manco lo hai visto in
    > uno
    > screenshot.

    I'd just like to interject for moment. What you're refering to as Linux, is in fact, GNU/Linux, or as I've recently taken to calling it, GNU plus Linux. Linux is not an operating system unto itself, but rather another free component of a fully functioning GNU system made useful by the GNU corelibs, shell utilities and vital system components comprising a full OS as defined by POSIX.

    Many computer users run a modified version of the GNU system every day, without realizing it. Through a peculiar turn of events, the version of GNU which is widely used today is often called Linux, and many of its users are not aware that it is basically the GNU system, developed by the GNU Project.

    There really is a Linux, and these people are using it, but it is just a part of the system they use. Linux is the kernel: the program in the system that allocates the machine's resources to the other programs that you run. The kernel is an essential part of an operating system, but useless by itself; it can only function in the context of a complete operating system. Linux is normally used in combination with the GNU operating system: the whole system is basically GNU with Linux added, or GNU/Linux. All the so-called Linux distributions are really distributions of GNU/Linux!
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: 10713
    >
    > > Per altre schede e periferiche ci sono i CD
    > > allegati.
    >
    > Che con gli ultrabook senza lettore CD, li usi
    > come sottobicchieri o ci giochi a
    > freesbee.

    Esistono i masterizzatori galattici esterni. Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: 10713
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: 10713
    > >
    > > > Per altre schede e periferiche ci sono
    > i
    > CD
    > > > allegati.
    > >
    > > Che con gli ultrabook senza lettore CD, li
    > usi
    > > come sottobicchieri o ci giochi a
    > > freesbee.
    >
    > Esistono i masterizzatori galattici esterni.
    > Rotola dal ridere

    Vero, ma esistono solo per i computer.
    Ai giocattoli senza porta USB non si puo' connettere il masterizzatore galattico esterno.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: 10713
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > - Scritto da: 10713
    > > >
    > > > > Per altre schede e periferiche ci
    > sono
    > > i
    > > CD
    > > > > allegati.
    > > >
    > > > Che con gli ultrabook senza lettore CD,
    > li
    > > usi
    > > > come sottobicchieri o ci giochi a
    > > > freesbee.
    > >
    > > Esistono i masterizzatori galattici esterni.
    > > Rotola dal ridere
    >
    > Vero, ma esistono solo per i computer.
    > Ai giocattoli senza porta USB non si puo'
    > connettere il masterizzatore galattico
    > esterno.

    Chi compra giocattoli poi non pretenda di avere tutto !
    non+autenticato