Luca Annunziata

CES2017/ HP punta sui nuovi form-factor

Un all-in-one originale, un convertibile con autonomia invidiabile. E un PC che sfida il Surface Studio per affascinare i creativi alla ricerca di nuovo hardware

ź Indietro
Foto 1 di 10

Milano - ╚ un'offerta variegata e ricercata quella che HP propone ai visitatori del Consumer Electronic Show di Las Vegas. Su tutto spiccano i nuovi all-in-one, due prodotti molto diversi tra loro: entrambi potenti ma con un pubblico destinatario molto diverso. Poi ci sono dei portatili, anche convertibili, interessanti. E pure un monitor ad alto indice di tecnologia, che farà soprattutto la felicità dei videogiocatori.



Iniziamo dai tutto-in-uno: il nuovo HP Envy Curverd 34 è un prodotto che non si può esattamente definire compatto, visto lo schermo con diagonale da 34 pollici (e risoluzione UHD 3440x1440) dal profilo curvo che impegnerà seriamente le scrivanie di tutti. Interessante l'idea di ribaltare il design che si è andato affermando, da iMac in poi, per questa classe di prodotti: lo schermo resta sottile e l'hardware si sposta nella base del monitor stesso, che comprende anche speaker firmati Bang&Olufsen che soddisferanno i palati dei più esigenti. La CPU montata è una Intel Core classe Kaby Lake(fino al modello i7-7700T), abbinabile a 16GB di RAM e storage misto a stato solido e tradizionale. Ovviamente non mancano le porte USB 3.1, HDMI (se non vi bastano i pollici dello schermo montato), Thunderbolt e USB type-C. Il prezzo parte da 1.999 euro.
Altrettanto originale è lo Sprout Pro, evoluzione di un prodotto che HP aveva già mostrato un paio d'anni fa: si tratta sempre di un all-in-one, ma comprende anche un proiettore e una webcam stereoscopica che consente un impiego decisamente particolare di questo prodotto. Con lo Sprout Pro si possono realizzare modelli 3D con la digitalizzazione di un prodotto fisico, si può interagire con il contenuto dello schermo tramite uno stilo utilizzato con la proiezione sulla scrivania: un concetto che ha fatto la felicità di ingegneri e di studenti, e lo Sprout originale ha trovato proprio in queste nicchie una sacca di discreto successo. Ora HP lo ripropone potenziato, aggiungendo anche in questo caso un processore Kaby Lake di Intel che si somma allo schermo da 23,8 pollici FullHD (stessa risoluzione del proiettore) e una VGA GeForce GT960M di Nvidia. Non è stato annunciato un prezzo ufficiale, ma sarà in vendita da Marzo.

Meno originali i nuovi laptop di HP. Rinnovato lo Spectre X360 da 15 pollici, con nuova colorazione grafite abbinata a un profilo color rame: processore Kaby Lake Core i7-7500U, VGA GeForce 940MX con 2GB di DDR5, schermo UHD (3840x2160), 16GB di RAM e storage a stato solido. Soprattutto è la batteria che pare molto interessante: 16 ore di autonomia dichiarate, al costo di un po' più di peso e di spessore per il modello 2017 ma che probabilmente sono ininfluentiper un prodotto da 15 pollici. Ricordiamo che lo Spectre X360 è un convertibile, ovvero può essere usato sia in modo tradizionale con tastiera e trackpad, sia ruotando lo schermo per usare dita e stilo su un vero e proprio tablet (ma la tastiera non è sganciabile). Prezzo a partire da 1.599 euro e disponibilità già a gennaio.



Più compatto il nuovo EliteBook X360: 13 pollici e sempre convertibile, con in più un'attenzione particolare per il riconoscimento biometrico visto che comprende un lettore di impronte e una doppia webcam per il riconoscimento facciale. Questo EliteBook è chiaramente pensato per un pubblico professionale: ha un meccanismo per ridurre la visibilità dello schermo dalle angolazioni più estreme (per evitare che il vicino possa vedere cosa stiamo navigando, scrivendo, elaborando), comprende un lettore NFC, c'è una porta HDMI 1.4 in misura standard e il firmware di bordo comprende degli algoritmi che tentano di correggere automaticamente alcuni errori per rendere il laptop sempre funzionante. Opzionale il modulo 4G. Anche in questo caso processore Kaby Lake (i7-7600U), RAM fino a 16GB, storage a stato solido e schermo a scelta: fullHD o UHD (3840x2160). Il prezzo parte da 1.099 euro, disponibile a gennaio.

Infine un monitor, ma non un monitor qualsiasi. Diagonale da 35 pollici, risoluzione UHD 3440x1440, profilo curvo e tecnologia Nvidia G-Sync con refresh fino a 100Hz: è il nuovo HP Omen X 35, un colosso con I/O Displayport 1.2 e HDMI 1.4, a cui non manca neppure un HUB a 3 porte USB 3.1. ╚ destinato probabilmente ai videogiocatori, vista l'adozione della tecnologia Nvidia, ma ai videogiocatori più danarosi: sarà in vendita a partire da aprile a 1.299 euro.

Luca Annunziata
Notizie collegate