Office brama il Mac, ma senza la X

Con Office 2001 Microsoft vuole rilanciare la sua suite da ufficio presso gli utenti Mac. Ma uscirà dopo MacOSX e sarà compatibile solo con i MacOS precedenti. Gaffe o peggio?

Roma - Ora che il mondo Windows ha avuto l'onere/onore di fare un bel po ' di beta testing ad Office 2000, per Microsoft è venuto il momento di pensare al buon Mac e preparare un nuovo pacchetto che andrà a sostituire Office 98.

Chiamata per il momento Office 2001, la suite offrirà agli utenti Mac un'interfaccia ancora più integrata con il loro sistema operativo preferito e funzionalità migliorate per la condivisione di file e risorse con il mondo Windows.

Come in Office 2000, poi, anche il 2001 offrirà un maggior supporto della rete e dei formati utilizzati sul Web. A far invidia agli utenti Windows ci sarà poi Alpaca, una sorta di Outlook 2000 potenziato ed in grado di fornire diverse innovazioni ed una maggiore integrazione con la rete ed il workgroup, sebbene Microsoft continuerà comunque ad offrire anche Outlook 8.2.1.
Tutto secondo i piani, dunque, se non fosse che l'uscita di Office 2001 è prevista dopo l'arrivo di MacOS X, il prossimo anno. Naturalmente la suite sarà compatibile solo con le precedenti versioni di MacOS, la 8 e la 9: alla X non rimarrà che stare a guardare oppure darsi un'occhiata in giro e scoprire alcune alternative (open source?).

Microsoft ha comunque in programma, già a partire da gennaio, il porting su MacOS X di diversi software, quali l'immancabile Internet Explorer ed il suo fido compare, Outlook Express.
TAG: apple