Mirko Zago

Mercato PC, IDC e Gartner vedono il segno meno

Non bastano autonomia migliorata e formati ultra-compatti a garantire la ripartenza. L'unica a beneficiare del boom del mobile è Apple, che si prepara al sorpasso di Windows

Mercato PC, IDC e Gartner vedono il segno menoRoma - Il mercato dei PC è in stagnazione. A confermare il trend del terzo trimestre del 2016 sono gli analisti di Gartner e IDC seppur con alcune differenze. Secondo i dati diffusi da Gartner si tratterebbe di un declino inarrestabile ormai dal 2012. Le consegne di personal computer sono state pari a 72,6 milioni di unità nel quarto trimestre del 2016, con un calo del 3,7 per cento rispetto al quarto trimestre dell'anno precedente. Ragionando per intero anno, nel 2016 sono state vendute 269,7 milioni di unità, un calo del 6,2 dal 2015. La caduta del quarto trimestre riguarda tutte le aree geografiche: US - 1,3 per cento; EMEA -3,4 per cento; Asia/Pacifico - 3,9 per cento.

Mikako Kitagawa, analista di Gartner, ha affermato: "L'ampio mercato dei PC è stato statico così come i miglioramenti tecnologici non sono stati sufficienti per guidare una crescita reale del mercato. Ci sono state novità come le soluzioni 2-in-1 e notebook sottili e leggeri, così come miglioramenti tecnologici, come la durata della batteria. Questo mercato finale è cresciuto rapidamente, guidato da utenti interessati. Tuttavia il mercato guidato da appassionati di PC non è abbastanza grande per guidare la crescita complessiva del mercato". Secondo gli analisti vi sarebbero alcuni spiragli rappresentati dall'area business e ludica. Ma comunque non sufficienti a invertire la rotta.

A pesare sul mercato dei PC è la scarsa frequenza di utilizzo confrontata a quella degli smartphone: gli utenti acquistano più frequentemente nuovi apparecchi mobile relegando il cambio del PC in posizione subalterna. Il ciclo di vita di questi dispositivi finisce per essere molto più lungo rispetto al passato.
Nonostante il mercato sia in difficoltà, quattro produttori su sei sono riusciti a registrare un aumento di vendite a livello mondiale nel quarto trimestre del 2016. Si tratta di Lenovo (prima posizione con +1,6 per cento), HP (seconda posizione con +4,3 per cento), Dell (terza posizione con +5,4 per cento) ed Apple (quinta posizione con +5,4 per cento, superata per vendite complessive da Asus che però perde l'8,5 per cento nell'ultimo periodo). Il resto dei brand registrano addirittura un crollo del 18,8 per cento.

vendite pc

L'incremento di vendite per Apple si traduce a conti fatti anche in un'immissione nel mercato di maggiori dispositivi con a bordo il sistema iOS, destinato così a superare Windows (la maglia viene allargata in questo caso a tutti i dispositivi, compresi gli smartphone, è quindi da tenere in considerazione la morte dei Windows Phone). Da una parte la mela morsicata continua la sua avanzata e dall'altra i sistemi di Microsoft perdono terreno. Le stime di Gartner vedono un 2017 caratterizzato da una crescita per Apple dell'8 per cento (268 milioni di unità) e dall'altra parte un declino del 3 per cento per Microsoft decretando così il definitivo superamento.

dispositivi

Anche le analisi di IDC non sono confortanti, seppur con sfumature meno negative. Il declino di vendite nel quarto trimestre sarebbe in questo caso dell'1,5 per cento. Una caduta del 5,7 per cento su base annua. Secondo Loren Loverde, vicepresidente responsabile di Personal Computing Trackers & Forecasting, "I risultati del quarto trimestre rafforzano le nostre aspettative circa la stabilizzazione del mercato, e anche una certa ripresa". Sono in particolare i mercati Asia/Pacifico ad aver registrato le performance migliori con una sostanziale stabilizzazione viziata solo da una leggera contrazione dell'ultimo anno. Anche il mercato EMEA si è comportato meglio del previsto grazie all'apporto positivo del periodo natalizio (di diversa opinione Gartner che sostiene che gli acquisti di PC non riescano a beneficiare delle vendite stagionali e promozionali come il Black Friday, Cyber Monday ecc, in quanto gli acquisti sarebbero dettati da necessità).


In definitiva i dati di IDC, come preannunciato, sembrerebbero essere più ottimistici rispetto alle previsioni di Gartner (come già accaduto in passato). Forse il rallentamento "del boom" di vendite di smartphone potrebbe premiare nel nuovo trimestre un mercato che arranca ormai da troppo tempo.

Mirko Zago

fonte immagine
Notizie collegate
  • BusinessIDC: il mercato PC potrebbe andare peggioSi riducono le perdite, ma le vendite di personal computer continuano a registrare una flessione. Si tornerà in positivo solo nel 2018
  • BusinessMercato PC, le geremiadi degli analistiGartner e IDC hanno pubblicato le stime sui sistemi commercializzati durante il terzo trimestre dell'anno, e si tratta ancora una volta di dati negativi. Cambiano le sfumature ma non la sostanza: l'upgrade non tira
  • BusinessMercato PC, il declino del declinoIDC e Gartner confermano il perdurante segno meno del settore, anche se negli ultimi tre mesi le cose sono andate un po' meglio del previsto. La fine dell'offerta gratuita di Windows 10 dovrebbe contribuire al miglioramento dello scenario
157 Commenti alla Notizia Mercato PC, IDC e Gartner vedono il segno meno
Ordina
  • Continuo a pensare che, se il wiko fever costa 180€ ed ha uno schermo full-hd (da 5 pollici), 3 gb di ram, una gpu esterna al soc ed una cpu 8 core [tutto di fascia bassa, ma parliamo di 180€], un laptop da 360€ dovrebbe avere un hardware tale da consentire l'avvio di windows in meno di 1 minuto. Sto confrontando pere con patate, ok, ma è indubbio che un utonto che deve usare facebook e cazzeggiare su internet sceglierà un telefono/tablet rispetto ad un pc, rinunciando magari alla comodità di una tastiera in cambio di una maggiore velocità e, probabilmente, di un prezzo inferiore.

    Sopra ho letto un sacco di commenti ma nessuno mi ha presentato un link ad un laptop da 300€ che avesse la benché minima speranza di avviarsi, out of the box, nelle mani di un utonto, in meno di 2-3 minuti.

    Purtroppo è questo il motivo del declino dei pc: prezzi in salita, prestazioni in discesa, a meno di superare i 600€.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Jack

    > Sopra ho letto un sacco di commenti ma nessuno mi
    > ha presentato un link ad un laptop da 300€ che
    > avesse la benché minima speranza di avviarsi, out
    > of the box, nelle mani di un utonto, in meno di
    > 2-3 minuti.

    La velocità di boot dipende essenzialmente dal tipo d'interfaccia del drive, e dalla pesantezza dell'OS utilizzato.
    Una volta in possesso di un SSD (o meglio ancora di un drive m2/pcie), e assumendo un OS snello e leggero (quale può essere qualsiasi distro linux, o windows dal 7 in su), anche il laptop odierno più economico sarà in grado di avviarsi in meno di 2-3 minuti.
    non+autenticato
  • Ma tanto non c'è bisogno di tutta questa velocità del boot.
  • - Scritto da: user_

    > Ma tanto non c'è bisogno di tutta questa velocità
    > del boot.

    Quindi, se lo usi una volta ogni tanto, e quindi non lo tieni sempre acceso, fai prima a non usarlo.
    FDG
    10933
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: user_
    >
    > > Ma tanto non c'è bisogno di tutta questa
    > velocità
    > > del boot.
    >
    > Quindi, se lo usi una volta ogni tanto, e quindi
    > non lo tieni sempre acceso, fai prima a non
    > usarlo.

    Sì li uso senza problemi ,basta aspettare 10 minuti ,anche 15 ,la mattina quando lo accendo , e lo accendo tutte le mattine. E' un pc fisso con win 7 e ce l'ho da quasi 8 anni. Basta avere un po' di pazienza ,poi lo tengo acceso fino alla notte. Ha un solo hard disk western digital 1,5 tb caviar green e forse è 5400 rpm.
  • - Scritto da: user_

    > Sì li uso senza problemi ,basta aspettare 10
    > minuti...

    Questo è il tuo caso particolare
    FDG
    10933
  • - Scritto da: odin
    > - Scritto da: Jack
    >
    > > Sopra ho letto un sacco di commenti ma nessuno
    > mi
    > > ha presentato un link ad un laptop da 300€ che
    > > avesse la benché minima speranza di avviarsi,
    > out
    > > of the box, nelle mani di un utonto, in meno di
    > > 2-3 minuti.
    >
    > La velocità di boot dipende essenzialmente dal
    > tipo d'interfaccia del drive, e dalla pesantezza
    > dell'OS
    > utilizzato.
    > Una volta in possesso di un SSD (o meglio ancora
    > di un drive m2/pcie), e assumendo un OS snello e
    > leggero (quale può essere qualsiasi distro linux,
    > o windows dal 7 in su), anche il laptop odierno
    > più economico sarà in grado di avviarsi in meno
    > di 2-3
    > minuti.
    non capisco tutta questa importanza al tempo di boot, io il mio laptop non lo spengo mai, l'accesso è sempre istantaneo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...

    > non capisco tutta questa importanza al tempo di
    > boot, io il mio laptop non lo spengo mai,
    > l'accesso è sempre istantaneo.

    Non c'è solo il tempo di boot.
    FDG
    10933
  • 2-3 minuti di boot? MWAHAHA!

    Signori ci stanno facebook machine da 307€ che avviano windozze10 in 10".

    https://youtu.be/DzuhAnVMFr4?t=387

    128GB SSD, 4GB Ram, autonomia meglio dei top di gamma :^).
    non+autenticato
  • Vero che me lo trovi con la tastiera italiana e lo schermo da 15 pollici allo stesso prezzo?
    non+autenticato
  • Nessuno ti vieta di sostituire il tuo HDD del portatile con un SSD,tra l'altro è l'aggiornamento prestazionale migliore ch epuoi fare.
    non+autenticato
  • già alle elementari era chiaro che non si sommano mele e pere ...
    non+autenticato
  • Meh.

    Chi lo avrebbe mai detto, mi tocca darti ragione.

    Articolo tendenzioso.
    non+autenticato
  • per apple sommate il mobile ai portatili? allora per windows dovreste sommare ai desktop pure i server, per par conditio.

    Da questa comparazione di pere e banane, l'impressione che ne emerge e' che, pur di mettere in buona luce Padrona Apple, vi prostrituiate a qualunque bassezza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > per apple sommate il mobile ai portatili?

    Da un lato fanno bene: i Mac sono dei giocattoli come gli iNutili iCosi, quindi è corretto metterli insieme.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > per apple sommate il mobile ai portatili? allora
    > per windows dovreste sommare ai desktop pure i
    > server, per par conditio.

    Per samsung sommerei anche lavatrici e frigoriferi.
  • - Scritto da: bradipao
    > - Scritto da: ...
    > > per apple sommate il mobile ai portatili? allora
    > > per windows dovreste sommare ai desktop pure i
    > > server, per par conditio.
    >
    > Per samsung sommerei anche lavatrici e
    > frigoriferi.

    Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > per apple sommate il mobile ai portatili? allora
    > per windows dovreste sommare ai desktop pure i
    > server, per par
    > conditio.
    >
    > Da questa comparazione di pere e banane,
    > l'impressione che ne emerge e' che, pur di
    > mettere in buona luce Padrona Apple, vi
    > prostrituiate a qualunque
    > bassezza.

    Che comunque ci perde ugualmente.
    Perché a sto punto devono aggiungere una terza colonna: Linux+Android e come anno devono iniziare a contare da molto prima del 2016 per vedere il sorpasso (sia su Windows che su "mondo-apple"Occhiolino
    Prozac
    5040
  • - Scritto da: Prozac
    > Che comunque ci perde ugualmente.
    > Perché a sto punto devono aggiungere una terza
    > colonna: Linux+Android e come anno devono
    > iniziare a contare da molto prima del 2016 per
    > vedere il sorpasso (sia su Windows che su "mondo-apple"
    >Occhiolino

    giusto Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Prozac
    > - Scritto da: ...
    > > per apple sommate il mobile ai portatili?
    > allora
    > > per windows dovreste sommare ai desktop pure
    > i
    > > server, per par
    > > conditio.
    > >
    > > Da questa comparazione di pere e banane,
    > > l'impressione che ne emerge e' che, pur di
    > > mettere in buona luce Padrona Apple, vi
    > > prostrituiate a qualunque
    > > bassezza.
    >
    > Che comunque ci perde ugualmente.
    > Perché a sto punto devono aggiungere una terza
    > colonna: Linux+Android e come anno devono
    > iniziare a contare da molto prima del 2016 per
    > vedere il sorpasso (sia su Windows che su
    > "mondo-apple"
    >Occhiolino

    Quindi oggi Linux è Android.

    Bertù, segna.
    maxsix
    9669
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: Prozac
    > > - Scritto da: ...
    > > > per apple sommate il mobile ai
    > portatili?
    > > allora
    > > > per windows dovreste sommare ai desktop
    > pure
    > > i
    > > > server, per par
    > > > conditio.
    > > >
    > > > Da questa comparazione di pere e banane,
    > > > l'impressione che ne emerge e' che, pur
    > di
    > > > mettere in buona luce Padrona Apple, vi
    > > > prostrituiate a qualunque
    > > > bassezza.
    > >
    > > Che comunque ci perde ugualmente.
    > > Perché a sto punto devono aggiungere una
    > terza
    > > colonna: Linux+Android e come anno devono
    > > iniziare a contare da molto prima del 2016
    > per
    > > vedere il sorpasso (sia su Windows che su
    > > "mondo-apple"
    > >Occhiolino
    >
    > Quindi oggi Linux è Android.
    >

    Eccolo Il PEDANTE!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: Prozac
    > > - Scritto da: ...
    > > > per apple sommate il mobile ai
    > portatili?
    > > allora
    > > > per windows dovreste sommare ai desktop
    > pure
    > > i
    > > > server, per par
    > > > conditio.
    > > >
    > > > Da questa comparazione di pere e banane,
    > > > l'impressione che ne emerge e' che, pur
    > di
    > > > mettere in buona luce Padrona Apple, vi
    > > > prostrituiate a qualunque
    > > > bassezza.
    > >
    > > Che comunque ci perde ugualmente.
    > > Perché a sto punto devono aggiungere una
    > terza
    > > colonna: Linux+Android e come anno devono
    > > iniziare a contare da molto prima del 2016
    > per
    > > vedere il sorpasso (sia su Windows che su
    > > "mondo-apple"
    > >Occhiolino
    >
    > Quindi oggi Linux è Android.
    >
    > Bertù, segna.

    Android ha kernel Linux o mi sbaglio?

    Comunque se il redattore mette assieme iOS con OS X, non vedo perché non si debbano messere assieme Linux e Android.
    Prozac
    5040
  • - Scritto da: maxsix

    > Quindi oggi Linux è Android.
    >
    > Bertù, segna.

    Puoi aggiungere anche Tizen alla listaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Mikako Rotola dal ridere

    "L'incremento di vendite per Apple si traduce a conti fatti anche in un'immissione nel mercato di maggiori dispositivi con a bordo il sistema iOS"

    E che diamine c'entra IOS con i PC ?
    Cos'è mischiamo mobile e desktop tanto per fare numero ? O_O
    non+autenticato
  • Negli ultimi anni i prezzi sono saliti veritiginosamente, mentre i prezzi dei tablet sono vertiginosamente... scesi!

    Solo uno stolto comprerebbe un laptop da 300-350€ contenente un i3 scauso quasi privo di cache, un disco meccanico da 5400 giri, un display hd-ready e, cosa peggiore, solo 4 giga di ram. Una macchina che se va bene con windows 10 e il boot ottimizzato ci mette 4-5 minuti dall'accensione per essere reattivo...

    Fino a 5-6 anni fa con 500€ si comprava un laptop dignitoso anche al supermercato, adesso ne servono almeno 1000 e magari un upgrade di ram.

    Strano che le vendite calino............
    non+autenticato
  • L'aumento dei prezzi non è la causa ma la conseguenza della diminuzione del volume di vendita.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mela marcia
    > L'aumento dei prezzi non è la causa ma la
    > conseguenza della diminuzione del volume di
    > vendita.

    Secondo la tua logica , visto che i produttori vendono meno ... alzano i prezzi. Newbie, inesperto

    Chi ti ha insegnato l'ABC dell'economia ?
  • https://it.wikipedia.org/wiki/Domanda_e_offerta

    E' solo nel mondo Apple che aumentano i volumi di vendita anche quando aumenta il prezzo del prodotto. Ma li i compratori sono polli...
    non+autenticato
  • "L'aumento dei prezzi non è la causa ma la conseguenza della diminuzione del volume di vendita."

    Questa frase é una cagata pazzesca.

    Se diminuisce la domanda (quindi i volumi di vendita) i prezzi scendono e da qui non si scappa.

    Da tuo link a wiki : "In generale tutte le curve di domanda hanno pendenza negativa (in caso di beni o servizi normali), questo significa che più il prezzo di un bene o servizio è alto, meno ne viene richiesto. Viceversa più un bene o servizio è a buon mercato, più ne viene venduto. La relazione tra quantità e prezzo è dunque inversa." .... e se guardi a destra ti hanno anche fatto il disegnino.
  • Eh ... peccato che quella regola non valga quando alla contrazione dei volumi di vendita corrisponda la perdita delle economie di scala ...
    e quindi aumenti il costo marginale ( che sebbene si chiami marginale puo' essere bello alto )
    non+autenticato
  • - Scritto da: lorenzo
    > Eh ... peccato che quella regola non valga quando
    > alla contrazione dei volumi di vendita
    > corrisponda la perdita delle economie di scala
    > ...
    > e quindi aumenti il costo marginale ( che sebbene
    > si chiami marginale puo' essere bello alto
    > )

    bravo!

    e in generale, l'economia è un po' più complessa della curva domanda offerta che spiegano in prima superiore
  • Certo che si , contestavo solo la frase buttata li ... "L'aumento dei prezzi non è la causa ma la conseguenza della diminuzione del volume di vendita."
  • - Scritto da: lorenzo

    > Eh ... peccato che quella regola non valga quando
    > alla contrazione dei volumi di vendita
    > corrisponda la perdita delle economie di scala
    > ...
    > e quindi aumenti il costo marginale (che sebbene
    > si chiami marginale puo' essere bello alto)

    Quindi stai dicendo che i costi di produzione sono aumentati?
    FDG
    10933
  • La diminuzione delle vendite porta anche ad una diminuzione degli approvvigionamenti.

    Se compri 100 processori il costo unitario scende, se ne compri 10 sale.

    Queste oscillazioni, alla fine della fiera, ricadono sul consumatore.

    https://it.wikipedia.org/wiki/Approvvigionamento

    "I fornitori possono incentivare l'aumento quantitativo dell'approvvigionamento con riduzioni di prezzo"

    Sono cose terra terra.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > La diminuzione delle vendite porta anche ad una
    > diminuzione degli
    > approvvigionamenti
    .
    >
    > Se compri 100 processori il costo unitario
    > scende, se ne compri 10
    > sale.
    >
    > Queste oscillazioni, alla fine della fiera,
    > ricadono sul consumatore.
    >
    >
    > https://it.wikipedia.org/wiki/Approvvigionamento
    >
    > "I fornitori possono incentivare l'aumento
    > quantitativo dell'approvvigionamento con
    > riduzioni di
    > prezzo
    "
    >
    > Sono cose terra terra.


    I professorini sono fatti tutti alla stessa maniera, cercano di correggere, con correzioni ancora più forvianti del corretto. Ma tanto un macaco compera perché deve comperare l'ultimo uscito SEMPRE!

    Ma intanto si chiedesse come mai visto che si vende di meno, i prezzi sia dei laptop che dei desktop salgono.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)