Alfonso Maruccia

Google e la AI che comprime immagini

RAISR Ŕ pensata per risparmiare sulla banda dati, un algoritmo che ha giÓ dimostrato le proprie capacitÓ su un set limitato di utenti Android e Google+

Roma - Anche se il dibattito su connotazioni, reali capacità e futuro dell'intelligenza artificiale è in pieno svolgimento, Google continua ad applicare gli algoritmi di machine learning alla propria infrastruttura telematica raggiungendo - a dire dell'azienda - risultati significativi. La AI di Mountain View chiamata RAISR fa risparmiare sulla bada dati usata per visualizzare le immagini sui terminali mobile degli utenti.

RAISR

La corporation dice di aver cominciato a usare l'algoritmo RAISR dallo scorso novembre, applicandolo a un set limitato di utenti di dispositivi Android impegnati ad accedere ad alcune delle immagini fotografiche di maggiori dimensioni presenti sul network di Google+.
In sostanza RAISR applica gli algoritmi di machine learning all'upsampling grafico, una tecnica tradizionalmente usata per interpolare i dati di un immagine in bassa risoluzione e "ricreare" i pixel mancanti per incrementare la risoluzione originale. RAISR è ovviamente più "intelligente" di una soluzione di upsampling standard, quindi i risultati dovrebbero essere migliori sul fronte della qualità finale e non solo.

Google sostiene di aver ottenuto risultati significativi anche sul fronte del risparmio della banda dati: quando un utente richiede l'accesso a un immagine Google+ di grandi dimensioni, RAISR restituisce un miniatura della suddetta immagine che usa un quarto dei pixel originali; l'algoritmo ripristinerà poi l'immagine nelle sue dimensioni originali sul terminale dell'utente.
Grazie al nuovo algoritmo, sostiene sempre Google, ogni immagine pesa il 75 per cento in meno sull'infrastruttura telematica di Google+, e il miliardo di immagini a settimana a cui viene al momento applicata la cura RAISR ha permesso ridurre la banda del servizio di un terzo.

Alfonso Maruccia

Fonte immagine
Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia Google e la AI che comprime immagini
Ordina