Gaia Bottà

Yahoo: meglio del previsto, più tardi del previsto

I risultati finanziari di Sunnyvale superano le aspettative: le brecce subite non sembrano influenzare i numeri del business, ma sono costate milioni e peseranno sui tempi delle trattative con Verizon

Roma - Yahoo ha scelto ancora una volta di non confrontarsi con gli analisti dopo la presentazione dei propri risultati trimestrali: a parlare sono i dati, e le dichiarazioni, con cui si continua ad esibire un ottimismo che Sunnyvale auspica possa convincere il mercato, e soprattutto l'aspirante acquirente Verizon.

Yahoo 2016 and Q4 Results

I risultati trimestrali, effettivamente, superano le aspettative: l'abbattimento dei costi di gestione, che il CEO Marissa Mayer presenta come i più contenuti del decennio in corso; il fatturato trimestrale in crescita del 15 per cento rispetto allo scorso anno, pari a 1,47 miliardi di dollari a fronte di una stima di 1,38 miliardi; i buoni risultati ottenuti su scala annuale sul fronte dell'advertising desktop e mobile e su fronte del search si sono immediatamente riverberati sul valore delle quote azionarie. "Con il nostro 2016 e con i risultati finanziari del quarto trimestre, capaci di anticipare i piani previsti, e con la stabilità dei trend relativi al coinvolgimento degli utenti - riferisce Mayer - le opportunità con Verizon appaiono rosee".

Sul fronte dell'annunciata acquisizione da parte di Verizon, le notizie diffuse da Sunnyvale non sono altrettanto incoraggianti: "Yahoo ha continuato a lavorare con Verizon riguardo al piano di integrazione per la vendita del proprio core business - si spiega, precisando però che - In termini di tempistiche, Yahoo aveva in passato riferito che si aspettava di chiudere la transazione nel primo trimestre del 2017, ma dato il lavoro necessario a raggiungere un accordo sulle condizioni, si prevede che l'operazione si chiuda nel secondo trimestre".
Verizon, con cui le trattative sono in corso da tempo, si era proposta di acquisire Yahoo per 4,8 miliardi di dollari: la rivelazione delle due colossali brecce subite dai servizi email di Yahoo, e il ritardo con cui sono state comunicate, hanno gettato delle ombre sul colosso di Sunnyvale, e inevitabilmente hanno avuto un impatto sulle quotazioni dell'azienda, e sulla valutazione dell'affare da parte di Verizon.

Mentre le trattative per l'acquisizione proseguono, le autorità stanno indagando su più fronti, mentre Yahoo, che attribuisce agli "incidenti di sicurezza" un capitolo di spesa da 10,4 milioni di dollari, assicura che i "miglioramenti per la sicurezza" continuano ad essere una priorità, tanto che "il 90 per cento degli utenti abituali ha già adottato gli accorgimenti necessari a proteggere il loro account, o non aveva la necessità di farlo per garantirsi la sicurezza".

Gaia Bottà
Notizie collegate
  • BusinessAltaba, Yahoo senza Mayer e senza esclamativiNon tutto quello che è Yahoo passerà a Verizon. Il resto verrà costituito in una nuova società che si occuperà di investimenti
  • BusinessUSA, indagini sui ritardi della sicurezza di YahooSunnyvale potrebbe aver sottovalutato degli indizi, potrebbe aver taciuto delle brecce subite, emerse solo di recente: la SEC starebbe indagando per valutare se questo comportamento abbia danneggiato gli investitori
  • BusinessYahoo esibisce ottimismoNella presentazione dei risultati trimestrali Sunnyvale punta sui numeri assoluti del bilancio e cerca di dimostrare la fiducia accordata dagli utenti nonostante la breccia subita. L'aspirante acquirente Verizon valuterà il da farsi
1 Commenti alla Notizia Yahoo: meglio del previsto, più tardi del previsto
Ordina
  • Il fatturato in crescita di Yahoo (e non solo, naturalmente) dimostra che Snowden e compagnia hanno rischiato la vita per niente.
    Il mondo è pieno di persone assenti, perse nelle loro piccole beghe personali, senza memoria, senza comprensione e senza capacità di azione.
    E se è vero che è sempre stato così, è anche vero che gli effetti dell'essere così non sono mai stati così deleteri per le società e per il pianeta.
    non+autenticato