Claudio Tamburrino

Apple risponde alle accuse sulle tasse irlandesi

La Commissione starebbe cercando di interferire con le politiche fiscali nazionali. Senza produrre le prove di una violazione. Da Cupertino muovono battaglia a Bruxelles

Roma - Apple ha depositato il suo ricorso nei confronti delle conclusioni della Commissione Europea relative alla questione delle tasse dovute da Cupertino in Irlanda per le attività svolte in tutta la Comunità Europea.

La questione è quella che vede la Commissione investigare il sistema fiscale agevolato previsto dall'Irlanda nei confronti di alcune aziende ICT che, in forza della loro natura multinazionale e dell'intangibilità dei servizi che offrono, possono scegliere il Paese dell'Unione Europea dove far rientrare i guadagni registrati con servizi offerti all'interno del mercato unico, in questo modo di fatto dirottando in paesi a tassazioni agevolate gli introiti generati altrove.

Secondo la Commissione, Dublino avrebbe sfruttato le ombre del mercato comune europeo per attirare entro i suoi confini Cupertino, che opera dall'isola con un regime fiscale bloccato a livelli particolarmente favorevoli, e per questo ha avviato nel 2014 un'indagine che ha portato a contestare al Paese le sue politiche fiscali, ritenute un aiuto di stato illecito ad aziende multinazionali, e ad intimare ad Apple di pagare a Dublino 13 miliardi di euro di tasse arretrate. Insieme all'Irlanda e ad Apple erano finiti nel mirino di Bruxelles anche Lussemburgo e Olanda, e quelle aziende con più divisioni ed affiliate, tra cui per esempio anche Amazon, Starbucks e FCA, che riescono a sfruttare diversi escamotage fiscali per pagare il meno possibile alle autorità nazionali.
Già l'Irlanda aveva presentato contro tali conclusioni le proprie osservazioni e in particolare aveva accusato l'istituzione europea di andar oltre i propri poteri interferendo con la sovranità nazionale degli stati membri sulle politiche fiscali, nonché di aver mal interpretato compiti e funzioni delle divisioni irlandesi di Apple, Apple Sales International (ASI) e Apple Operations Europe (AOE), sovrastimando le attività che potevano essere tassata nel paese a discapito di quelle che rimangono ad appannaggio della casa madre statunitense. Inoltre, secondo Dublino non vi è nessun trattamento discriminatorio da parte del fisco irlandese in quanto le tasse sono applicate genericamente alle aziende che operano nei medesimi settori e con le medesime caratteristiche.

Sulla stessa linea si è ora posta Cupertino, che nel ricorso presentato (insieme a Dublino) contro la Commissione sostiene che questa ha travalicato i propri poteri chiedendo la revisione del sistema fiscale irlandese e non avrebbe motivato adeguatamente la richiesta di pagamento di tasse arretrate e l'accusa che vi sia stato un aiuto illecito.

Inoltre, nel ricorso si legge che la Commissione avrebbe compiuto errori fondamentali: innanzitutto perché non si può contestare ad Apple la natura di non residente per alcuni prodotti e servizi offerti, i quali sono creati, progettati e sviluppati negli Stati Uniti e conseguentemente la relativa proprietà intellettuale e i profitti ad essi legati sono attribuibili agli Stati Uniti, non all'Irlanda. Inoltre il Paese non avrebbe offerto a Cupertino nessun trattamento preferenziale, né alcuno sconto sulle tasse dovute.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
60 Commenti alla Notizia Apple risponde alle accuse sulle tasse irlandesi
Ordina
  • "Sono creati, progettati e sviluppati negli Stati Uniti", certo!

    Per cui per la parte Irlandese sono costi: loro portano la dichiarazione all'Internal Revenue Service di quanto hanno dichiarato valere "creazione, progettazione e sviluppo negli Stati Uniti" e l'Irlanda è autorizzata, come ogni buon commercialista, a metterlo a spese.

    Se invece mettono a spese anche parte del margine tra costi e ricavi, oltre a pagare gli arretrati all'Eire per aiuti di Stato, si beccano anche una indagine per evasione di VAT.

    Questo giochino non lo ha mica inventato Apple: gli atelier della moda "Milanese" lo facevano negli anni '80 con Lugano. Ma un conto è spostare un 20% di ricavo, ed un altro spostare il 99.99%: sul primo si è nel margine della "discrezionalità fiscale", nel secondo è una rappresentazione "non veritiera e corretta dei fatti accaduti". Si chiamerebbe "Falso in bilancio".
    non+autenticato
  • - Scritto da: Skywalker
    > Si chiamerebbe "Falso in
    > bilancio".
    Allora sposteranno la sede in itaGliaA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Skywalker
    > "Sono creati, progettati e sviluppati negli Stati
    > Uniti",
    > certo!
    >
    ma la cosa piu' "divertente" di questi meccanismi (c'e' anche quello olandese e altri) e' incentrato non su 'produzione e sviluppo' ma su "affitto" della Proprieta' Intelletuale vs la casa madre... non ho voglia di rivedere i dettagli , ma erano meccanismi tipo: La casa madre e' in Usa, la sussidiaria in irlanda, questa per gestire in loco la roba paga/affitta BREVETTI, brand e altre cacate immateriali. E guarda caso costano un botto. quindi ricavi- meno QUEI costi = rimane poco da tassare
    non+autenticato
  • - Scritto da: Skywalker
    > "Sono creati, progettati e sviluppati negli Stati
    > Uniti", certo!
    >
    > Per cui per la parte Irlandese sono costi: loro
    > portano la dichiarazione all'Internal Revenue
    > Service di quanto hanno dichiarato valere
    > "creazione, progettazione e sviluppo negli Stati
    > Uniti" e l'Irlanda è autorizzata, come ogni buon
    > commercialista, a metterlo a spese.
    >
    > Se invece mettono a spese anche parte del margine
    > tra costi e ricavi, oltre a pagare gli arretrati
    > all'Eire per aiuti di Stato, si beccano anche una
    > indagine per evasione di VAT.
    >

    Ma infatti in quel caso non sarebbe l'IRS, a muoversi con i coltelli affilati? Mi pare di capire che sia gente molto poco accomodante, quando ha a che fare con chi evade le tasse. Cioè, se Apple/Amazon/Google dichiara in Irlanda di aver pagato 1000 agli USA, non dovrebbe dichiarare i corrispondenti 1000 all'IRS?
    Quindi come funziona, il giochino che descrivi tu? Vuoi dire che l'Irlanda ha accettato come detrazione un importo maggiore di quello dichiarato in America?

    > Questo giochino non lo ha mica inventato Apple:
    > gli atelier della moda "Milanese" lo facevano
    > negli anni '80 con Lugano. Ma un conto è spostare
    > un 20% di ricavo, ed un altro spostare il 99.99%:
    > sul primo si è nel margine della "discrezionalità
    > fiscale", nel secondo è una rappresentazione "non
    > veritiera e corretta dei fatti accaduti". Si
    > chiamerebbe "Falso in bilancio".
    Izio01
    4674
  • Adesso si vede veramente lo scopo dei commenti rabbiosi contro l'europa, dai commentatori prezzolati ai politici finti antisistema venduti.
    non+autenticato
  • E quindi?
    non+autenticato
  • Guarda che l'Europa è una istituzione criminale.
    E sono anni che i migliori analisti, economisti, giornalisti d'inchiesta, ce lo dicono...
    iRoby
    9691
  • - Scritto da: rutto
    > Adesso si vede veramente lo scopo dei commenti
    > rabbiosi contro l'europa, dai commentatori
    > prezzolati ai politici finti antisistema
    > venduti.

    dondola piddino dal lampione vicino, voglio vederti sgambettare
    non+autenticato
  • Già da quando era uscita la notizia le mie riflessioni erano molto cassandriche non tanto per gli attori in se ma per il concetto.

    E Apple, come temevo, ha risposto mettendo il dito nella classica piaga che è più politica che economica.

    La Commissione Europea può o non può sostituirsi al governo nazionale in materia fiscale?
    La Commissione Europea può o non può scavalcare un governo nazionale e parlare direttamente con il contribuente?

    A seconda della risposta si scatenerebbe un effetto domino non di poco conto che potrebbe portare a reazioni politiche imprevedibili.

    Per gli europeisti, probabilmente è quella che il tutto si alleghi al pacchetto dimissioni di Junker e che la questione muoia qua.

    Per gli anti-europeisti, che la cosa vada avanti e che la Commissione randelli l'Irlanda, costringendola a randellare le multinazionali.

    Dov'è il danno minore chi lo sa.
    maxsix
    10802
  • - Scritto da: maxsix
    > Già da quando era uscita la notizia le mie
    > riflessioni erano molto cassandriche non tanto
    > per gli attori in se ma per il
    > concetto.
    >
    > E Apple, come temevo, ha risposto mettendo il
    > dito nella classica piaga che è più politica che
    > economica.
    >
    > La Commissione Europea può o non può sostituirsi
    > al governo nazionale in materia
    > fiscale?
    > La Commissione Europea può o non può scavalcare
    > un governo nazionale e parlare direttamente con
    > il
    > contribuente?
    >
    > A seconda della risposta si scatenerebbe un
    > effetto domino non di poco conto che potrebbe
    > portare a reazioni politiche
    > imprevedibili.
    >
    > Per gli europeisti, probabilmente è quella che il
    > tutto si alleghi al pacchetto dimissioni di
    > Junker e che la questione muoia
    > qua.
    >
    > Per gli anti-europeisti, che la cosa vada avanti
    > e che la Commissione randelli l'Irlanda,
    > costringendola a randellare le
    > multinazionali.
    >
    > Dov'è il danno minore chi lo sa.

    Non è vero che l'Unione Europea interferisce con i singoli stati. Gli aiuti di stato rientrano nei trattati internazionali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rutto
    > - Scritto da: maxsix
    > > Già da quando era uscita la notizia le mie
    > > riflessioni erano molto cassandriche non tanto
    > > per gli attori in se ma per il
    > > concetto.
    > >
    > > E Apple, come temevo, ha risposto mettendo il
    > > dito nella classica piaga che è più politica che
    > > economica.
    > >
    > > La Commissione Europea può o non può sostituirsi
    > > al governo nazionale in materia
    > > fiscale?
    > > La Commissione Europea può o non può scavalcare
    > > un governo nazionale e parlare direttamente con
    > > il
    > > contribuente?
    > >
    > > A seconda della risposta si scatenerebbe un
    > > effetto domino non di poco conto che potrebbe
    > > portare a reazioni politiche
    > > imprevedibili.
    > >
    > > Per gli europeisti, probabilmente è quella che
    > il
    > > tutto si alleghi al pacchetto dimissioni di
    > > Junker e che la questione muoia
    > > qua.
    > >
    > > Per gli anti-europeisti, che la cosa vada avanti
    > > e che la Commissione randelli l'Irlanda,
    > > costringendola a randellare le
    > > multinazionali.
    > >
    > > Dov'è il danno minore chi lo sa.
    >
    > Non è vero che l'Unione Europea interferisce con
    > i singoli stati. Gli aiuti di stato rientrano nei
    > trattati
    > internazionali.

    E cosa centrano gli aiuti di stato da UE verso lo stato membro con la politica fiscale generale o particolare (come in questo specifico caso) dello stesso stato?
    maxsix
    10802
  • Che lo stato in quanto facente parte di accordi internazionali (non UE!!!!) non PUO' FARLO!

    Lo capisci oppure fumi crack? Perchè per arrivare a questi livelli l'unica spiegazione è l'abuso di stupefacenti.A bocca aperta
  • - Scritto da: Garson Pollo
    > Che lo stato in quanto facente parte di accordi
    > internazionali (non UE!!!!) non PUO'
    > FARLO!
    >
    > Lo capisci oppure fumi crack? Perchè per arrivare
    > a questi livelli l'unica spiegazione è l'abuso di
    > stupefacenti.
    >A bocca aperta

    è un applefag, ha avuto bisogno del manuale perfino per impugnare uno smartphome
    non+autenticato
  • Ascolta: ma tu hai capito che non applicano le stesse tasse (già basse ma la UE non dice nulla) ad Apple oppure no? E che questo non è legale a livello globale (almeno nei paesi allineati) lo hai capito o no?
  • - Scritto da: Garson Pollo
    > Ascolta: ma tu hai capito che non applicano le
    > stesse tasse (già basse ma la UE non dice nulla)
    > ad Apple oppure no? E che questo non è legale a
    > livello globale (almeno nei paesi allineati) lo
    > hai capito o
    > no?

    Quindi se alla UE , e contro il volere del governo italiano , decidessero di farti pagare piú tasse tu saresti d'accordo.

    Perché faccio fatica a credere che non insulteresti la UE ?
  • http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2...

    Capisci che NESSUNA AZIENDA in IR gode di questi benefici e che il tax ruling è ILLEGALE?

    Per quale motivo Apple dovrebbe essere esente? Per Trump?
  • - Scritto da: Garson Pollo
    > http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2
    >
    > Capisci che NESSUNA AZIENDA in IR gode di questi
    > benefici e che il tax ruling è
    > ILLEGALE?
    >

    Bene, sono d'accordo.
    Ora prova a fare un passetto in più.

    Questa ILLEGALITA' deve essere:
    1) segnalata dalla UE all'Irlanda e fine.
    2) segnalata dalla UE a Apple (o chicchessia) bypassando l'Irlanda

    > Per quale motivo Apple dovrebbe essere esente?
    > Per
    > Trump?

    E cazzo centra Trump adesso.
    Bon dai hai 12 anni non ci capisci un cazzo di ste cose e/o sei pentastellato.

    Tutto chiaro, puoi andare.
    maxsix
    10802
  • 1) è quello che fanno ma essend oche ci sono delle regolamentazione APPLE DEVE PAGARE se ritenuta colpevole
    2) Fatti furbo
    3) Spara minchiate che non sei altro.
  • > Quindi se alla UE , e contro il volere del
    > governo italiano , decidessero di farti pagare
    > piú tasse tu saresti d'accordo.
    >
    >
    VIsto che lui sta qui a commentare dubito che abbia i soldi per corrompere le autorità irlandesi e farsi fare un accordo fiscale speciale.
    non+autenticato
  • "ignoranza degli applefan [cit.]"

    Apposto.

    Vediamo l'acker de noialtri cosa ci propina oggi di diverso.
    maxsix
    10802
  • Quindi fammi indovinare... perché usi l'iPhone ha ragione Apple.
    Sbaglio?
  • - Scritto da: Garson Pollo
    > Quindi fammi indovinare... perché usi l'iPhone ha
    > ragione
    > Apple.
    > Sbaglio?

    E sbaglio se io dico che visto che si parla di Apple é colpevole a prescindere e se non lo fosse é perché "la grande finanza corrotta" la sta proteggendo ?
  • > Apple é colpevole a prescindere

    Apple ha una condanna in primo grado.
    Le prove sono nella documentazione irlandese per l'advance tax ruling.
    non+autenticato
  • "Secondo l'indagine, Apple ha pagato nel 2014 una aliquota dello 0,005%, anziché la normale aliquota irlandese del 12,5%. "
  • - Scritto da: Garson Pollo
    > LEGGI:
    >
    > http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2
    >
    >
    > Ti è ben chiara la situazione?

    E' chiarissima , Bruxelles dice ad Apple di pagare più tasse in Irlanda .... contro il volere irlandese.
  • Ascoltami attentamente: tu non puoi a livello INTERNAZIONALE fare in modo che UNA AZIENDA paghi meno tasse.

    Ti è chiaro ora? Vuoi un disegno?
    Se io e te apriamo una azienda di informatica in IR paghiamo il 13% non lo 0,009!!!!!!!
  • - Scritto da: Garson Pollo
    > Ascoltami attentamente: tu non puoi a livello
    > INTERNAZIONALE fare in modo che UNA AZIENDA paghi
    > meno
    > tasse.
    >
    > Ti è chiaro ora? Vuoi un disegno?
    > Se io e te apriamo una azienda di informatica in
    > IR paghiamo il 13% non lo
    > 0,009!!!!!!!

    Ascolta tu attentamente, tale 'persona' ha un uso del cervello MASSIMO del 15%, quindi è proprio IMPOSSIBILITATO a capire le cose 'normali'.

    Rendo Idea!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Garson Pollo
    > Ascoltami attentamente: tu non puoi a livello
    > INTERNAZIONALE fare in modo che UNA AZIENDA paghi
    > meno
    > tasse.
    >
    > Ti è chiaro ora? Vuoi un disegno?

    Vai spara.

    > Se io e te apriamo una azienda di informatica in
    > IR paghiamo il 13% non lo
    > 0,009!!!!!!!

    Appunto. E quindi?
    Lo vedi che oltre all'avatar, che è molto eloquente, dimostri di non capire una mazza?
    maxsix
    10802
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: Garson Pollo
    > > Ascoltami attentamente: tu non puoi a livello
    > > INTERNAZIONALE fare in modo che UNA AZIENDA
    > paghi
    > > meno
    > > tasse.
    > >
    > > Ti è chiaro ora? Vuoi un disegno?
    >
    > Vai spara.
    >
    > > Se io e te apriamo una azienda di
    > informatica
    > in
    > > IR paghiamo il 13% non lo
    > > 0,009!!!!!!!
    >
    > Appunto. E quindi?
    > Lo vedi che oltre all'avatar, che è molto
    > eloquente, dimostri di non capire una
    > mazza?

    La fama di persone ottuse vi aiuta, ma non fino a questo punto. Come trollata è proprio scarsa.
    non+autenticato