Diminuiscono gli utenti Internet americani

Lo sostiene uno studio dell'autorevole TRI, secondo cui per la prima volta nel primo trimestre di quest'anno il numero di americani abbonati a servizi di accesso alla Rete è diminuito

New York (USA) - Non era mai accaduto, ma secondo le rilevazioni di Telecommunications Reports International (TRI) non ci sono dubbi che sia successo: nei primi tre mesi di quest'anno il numero complessivo di utenti americani abbonati a servizi di accesso ad Internet è diminuito.

Gli esperti, che a breve pubblicheranno i risultati completi dell'indagine, sostengono che questa contrazione degli abbonati si deve al fallimento dei provider di servizi Internet gratuiti, associato alle mille difficoltà dei servizi a banda larga xDSL, servizi che stentano a partire nonostante la forte richiesta di tecnologie broadband.

TRI sostiene che, nel primo trimestre del 2001, il numero di famiglie americane abbonate a servizi di accesso è sceso dello 0,29 per cento, attestandosi a quota 68,5 milioni. E questo nonostante una crescita del mercato nel suo complesso.
Ma, ha spiegato una dei direttori TRI, Amy Fickling, il dato di questi mesi colpisce profondamente in quanto nei trimestri precedenti la crescita si era attestata attorno al 20 per cento: "Questo studio indica che il calo è dovuto alla perdita di abbonati quando numerosi provider dei servizi gratuiti hanno chiuso. Il numero di abbonati in quel segmento è sceso del 19 per cento nel primo trimestre".

Si tratta di un calo che supera di gran lungo l'aumento degli abbonamenti dial-up tradizionali, pari al 7 per cento. Sono 50 milioni gli abbonati a questi servizi di accesso negli States.
TAG: mondo
2 Commenti alla Notizia Diminuiscono gli utenti Internet americani
Ordina
  • Tutto il grande BOOM dell'esplosione di ecommerce, dotcom varie, eccetera era un bel pallone gonfiato...

    Ci volevano far credere che la gente non vedeva l'ora di spendere soldi su internet, invece tutto dimostra che la gente di soldi da spendere in cazzate non ne ha.
    non+autenticato
  • > Ci volevano far credere che la gente non
    > vedeva l'ora di spendere soldi su internet,
    > invece tutto dimostra che la gente di soldi
    > da spendere in cazzate non ne ha.

    diciamo piuttosto che alcuni 'manager' e 'giornalisti' ci hanno creduto... e la poca professionalita' degli stessi ha portato spese inutili in siti visitati da 3 persone al mese e articoli bomba

    la gente su internet spende soldi solo se risparmia e si fida, e' un po come la vendita per corrispondenza, come il postalmarket (fallito svariate volte...)

    comunque secondo me la diminuzione degli abbonamenti e' sintomatica di una qualita' piu' elevata del servizio: se la flat di wind fosse piu' affidabile non avrei bisogno dell'abbonamento 'd'appoggio'... quando arrivera fastweb avro' una connessione in meno e le statistiche ne terrano conto!!!!!!!!!
    non+autenticato