Mirko Zago

MWC2017/ Sony Xperia, smartphone o fotocamere?

I nuovi smartphone Xperia arriveranno in primavera entrando con una dotazione fotografica di tutto rispetto. Fra i dispositivi presentati a Barcellona, anche il proiettore Xperia Touch

Roma - I nuovi smartphone della famiglia Xperia di Sony presentati al Mobile World Congress di Barcellona puntato tutto sul comparto fotografico. Il nuovo Xperia XZ Premium si contende il trono con l'Xperia XZs (anche in versione dual sim) ed è in grado di scattare foto di elevata qualità da 19 MP grazie alla fotocamera Exmor RS "Motion Eye" dotata anche di lenti grandangolari (25 mm). L'elevata capacità di elaborazione si fa apprezzare anche nei video, che possono essere registrati a 960 frame al secondo nella nuovissima modalità super slow motion e con cattura predittiva (prima di premere il bottone di scatto lo smartphone salva già quattro foto della scena).


L'elevata qualità fotografica è resa possibile grazie all'impiego di un sensore di immagine inedito e mai installato prima in uno smartphone capace di memorizzare dati cinque volte più rapidamente rispetto agli altri. La dimensione del pixel pitch (la distanza tra punti) è di 1,22 μm, ovvero il 19 per cento in più rispetto a precedenti modelli di smartphone. Anche gli amanti dei selfie possono stare tranquilli: la fotocamera frontale da 13 MP, anche in questo caso con grandangolo (22 mm), fa egregiamente il suo lavoro. Video e foto non sfigureranno di certo infine sul primo display 4K HDR da 5,5 pollici installato su uno smartphone. Sul modello XZs ci si "deve accontentare" invece di un display Full HD da 5,2 pollici.

Se il vero punto di forza di entrambi questi smartphone è la fotocamera, anche le altre caratteristiche si mostrano all'altezza. I chipset installati sono il Qualcomm Snapdragon 835 per il modello Premium e 820 per il modello XZs, chipset in questo caso ereditato dl predecessore). La batteria è da 3230 mAh per il Premium e 2900mAh per l'XZs, mentre la memoria RAM ha ricevuto in entrambi i casi un degno potenziamento, passando da 3 a 4 GB. Per la memoria interna si avranno a disposizione 64 GB eMMC (o 32 per l'XZs non dual sim).
Dimensioni e peso sono in linea con altri modelli concorrenti (alto poco meno di 15 cm e largo circa 7 per un peso di poco superiore i 160 grammi), così come la robustezza (resistente a polvere e acqua con certificazioni IP65/IP68, Corning Gorilla Glass 5). Come d'abitudine Sony garantisce ottime performance anche musicali, grazie a potenti speaker "surround" da sfruttare anche con dispositivi esterni collegabili anche con jack da 3,5 mm).

Le colorazioni disponibili, nero e cromato per il modello Premium e blu ghiaccio, nero o argento per l'XZs, rispecchiano il design sobrio. Entrambi i modelli dovrebbero debuttare sul mercato statunitense a primavera (si ipotizza 5 aprile) ad un costo che dovrebbe oscillare tra i 700 e gli 800 dollari stuzzicando un pubblico esigente e amante delle foto, che potrebbe però trovare soddisfazione anche in altri due modelli presentati sempre al World Mobile Congress: si tratta dell'Xperia XA1 e XA Ultra, entrambi dotati di fotocamera posteriore da 23 MP e nel caso dell'Ultra anche da una frontale da 16 MP. In questo caso si tratta di apparecchi di fascia media che corteggiano aspiranti fotografi e patiti dei selfie.

Sony ha inoltra comunicato di aver stretto accordi con Jolla affinché potesse dare supporto per il suo sistema operativo Sailfish su dispositivi Sony Xperia che lo potranno ospitare secondo quanto previsto dal programma Sony Open Device.

Tra le altre novità annunciate da Sony merita attenzione l'evoluzione di Xperia Projector, ora ribattezzato Xperia Touch, un proiettore Android touch compatibile con i dispositivi di nuova generazione, tra i quali spiccano gli smartphone di cui abbiamo parlato.

Xperia touch

Sulla nota stampa, il nuovo dispositivo viene presentato come "un proiettore interattivo che trasforma ogni superficie dell'abitazione in uno schermo touchscreen da 23 pollici". "L'interfaccia - spiega sony - è veloce, fluida e reattiva al tocco, costruita utilizzando la tecnologia di visualizzazione di proiezioni SXRD di Sony". "La reazione al tatto - chiarisce l'azienda - è resa possibile attraverso una combinazione di luce a infrarossi e di rilevamento in tempo reale attraverso la sua fotocamera integrata, ad una velocità di 60 fotogrammi al secondo". Anche questo gadget arriverà sul mercato in primavera, nel frattempo è possibile vedere qualche foto interessante sul profilo Facebook Xperia.

Mirko Zago

fonte immagine
Notizie collegate
  • TecnologiaIFA 2016, Sony lancia Xperia XZ e XDue nuovi smartphone si aggiungono all'offerta della giapponese. Sugli scudi la fotocamera posteriore da 23 megapixel
  • HardwareMWC 2016/ Sony, nuovi Xperia e IoTSony presenta tre nuovi smartphone e gadget come Xperia Ear, Xperia Eye e Xperia Projector, un parco prodotti pensato per adattarsi con stile alle mutate condizioni di mercato. Lo smartphone più performante arriverà solo in Asia, pare
  • TecnologiaSony lo smartphone lo fa fotograficoLa nuova versione dell'Xperia Z resta impermeabile e migliora il sensore fotografico. E se non bastasse, ci sono anche due obiettivi-fotocamera da montare sul dorso del telefono per fare di più
6 Commenti alla Notizia MWC2017/ Sony Xperia, smartphone o fotocamere?
Ordina