Marco Calamari

Cassandra Crossing/ Prigionieri della Bolla

di M. Calamari - Pubblicità personalizzata, informazione personalizzata, realtà personalizzata: la manipolazione individuale è già qui, mediata dalla tecnologia che ci affianca

Cassandra Crossing/ Prigionieri della BollaRoma - Il senno di poi aiuta anche le profetesse, che d'altronde, per le previsioni tecnologiche, non sono il massimo. Ci potevamo arrivare tutti dopo che l'avvento pervasivo delle comunità sociali ha reso evidente la dipendenza delle masse dalla Rete, e dopo che il Datagate ed il meta-Datagate ci hanno rivelato la sofisticatezza e la potenza degli strumenti esistenti di tecnocontrollo e profilazione.
Il problema è semplice, lo si può riassumere in una frase: esistono le possibilità, le tecnologie, le condizioni sociali e quelle politiche perché si inizi la produzione di massa di "bolle" informative individuali e personalizzate con cui influenzare e condizionare le persone vulnerabili, quelle che vivono la Rete e l'IoT come se fossero la realtà vera, e da cui attingere informazioni e conoscenza.

Questo potere non è nemmeno paragonabile al semplice condizionare una importante elezione a forza di raffiche di tweet ben mirati e personalizzati: un evento del genere è semmai un prodromo, un lontano bagliore dell'imminente tempesta, il fatto a cui magari i libri di storia del futuro assegneranno il ruolo dell'Inizio.
Ricordate la tempesta all'orizzonte nel finale di "Terminator II - il Giorno del Giudizio"?

E, come al solito, in "1984" c'è già tutto.
Noi normali paranoici, poveri lettori di questo testo fondamentale, non abbiamo fatto i necessari collegamenti tra le profezie contenute e le possibilità delle nuove tecnologie quando cadono nascono nelle mani dei "Buoni" sbagliati (ma esistono poi i "Buoni" giusti per un potere assoluto?).
Il Datagate ha infatti dimostrato che, per quanto riguarda le profezie di un tecnocontrollo pervasivo, eravamo ben oltre le peggiori previsioni di Cassandra e le più sfrenate fantasie del Grande Fratello.
Ma Orwell, più che sul tecnocontrollo realizzato con microfoni e telecamere in stile Stasi, ha permeato la sua distopia con il controllo comportamentale e mentale, ottenuto tramite la riscrittura della Storia e l'imposizione della Neolingua. Sono due mezzi di manipolazione mentale, utilizzati ambedue per estirpare la percezione stessa del controllo sociale, insieme alla capacità di agire secondo un pensiero personale, anche solo non perfettamente allineato a quello "ufficiale".

Ed è questo che oggi è possibile fare, ed in piccola parte già viene fatto: esercitare un controllo personalizzato sui singoli individui, profilandoli e poi manipolando in maniera personalizzata le informazioni che li raggiungono al fine di controllarne il comportamento riguardo un aspetto specifico.

È cominciato con i commenti fake su Tripadvisor, con i tweet comprati, con i programmi per la generazione, il controllo, la manutenzione e l'utilizzo di migliaia di fake account social. Non si tratta più di pubblicità ingannevole o di balle politiche scritte sui giornali per influenzare un'elezione. Quelle son cose che succedono da sempre.

Infinitamente più pericoloso e distopico è un mondo in cui ogni individuo è imprigionato in una bolla informativa personalizzata, che lo induce a credere in una realtà manipolata, a pensare pensieri non suoi per volontà del pubblicitario o del governante di turno (probabilmente di ambedue). Una realtà che sarà, oltre che manipolata per fini precisi, anche più soddisfacente della realtà "reale", come spiegava Baudrillard.
E tutto senza bisogno di Neolingua o Bispensiero, ma semplicemente utilizzando profilazione e manipolazione delle ricerche e delle fonti, particolarmente quelle "push", per manipolare direttamente la percezione della realtà.

La prossima volta che senza verificarla rilanciate una notizia sul vostro social preferito, che operate scelte basandovi sul "mi sento fortunato" o semplicemente vi documentate direttamente solo usando la Rete pur confrontando tra di loro fonti diverse, pensate che siete vittime belle e pronte in attesa che arrivi la vostra Bolla personalizzata.
E pensate che rischiate di vivere in una società dove questo sarà considerato "normale", come ieri la pubblicità ed oggi la profilazione.

Già li sento i discorsi di quelli che dicevano: "Tecnocontrollo? chi se se ne frega, tanto io non ho niente da nascondere" e "Profilazione? chi se ne frega, tanto io sono furbo, uso cinque account diversi"... Diranno certamente: "Bolla informativa, percezione della realtà manipolata? Ma non sono mica scemo, io le cose le controllo, a me non può succedere."

Che dire? Che (parafrasando la maledizione cinese) vivremo in tempi interessanti.

Marco Calamari - @calamarim

Le profezie di Cassandra: @XingCassandra
Lo Slog (Static Blog) di Cassandra
L'archivio di Cassandra: scuola, formazione e pensiero
Notizie collegate
35 Commenti alla Notizia Cassandra Crossing/ Prigionieri della Bolla
Ordina
  • Le masse sono entità virtuali.
    Chi si rende massa abdica al proprio potere di in-dividuo, visto che come parte di una entità virtuale conta solo in ragione di quante persone-massa rappresenta, direttamente o indirettamente.
    Se non rappresenta nessuno, o se rappresenta poche persone, non conta niente.

    Le persone-massa sono quindi estemamente manipolabili, perché inconsapevoli (l'intelligenza non c'entra con la consapevolezza).
    Su questo si sono sempre basati i poteri, ieri in maniera intuitiva e su piccola scala, oggi in maniera scientifica e su scala planetaria.

    Il problema è che quei pochi che non sono massa, mentre ieri potevano fare la loro vita senza eccessivi problemi magari cambiando paese, ora, con la sempre maggiore mancanza di scelta dovuta alla globalizzazione, sono costretti a seguire il destino delle masse profilate e "bollate".
    Tempi grami, specie perché, come dici giustamente, gli uomini-massa sono contenti di essere avvolti nella loro bolla, e nemmeno la vedono come tale.
    Ed è solo l'inizio...
    non+autenticato
  • > Il problema è che quei pochi che non sono massa,

    ad esempio le persone-fotone Indiavolato
    non+autenticato
  • Minchia, meno male ci sono gli idioti come te a rallegrare questo forum...
    non+autenticato
  • - Scritto da: smass
    > Le masse sono entità virtuali.
    > Chi si rende massa abdica al proprio potere di
    > in-dividuo, visto che come parte di una entità
    > virtuale conta solo in ragione di quante
    > persone-massa rappresenta, direttamente o
    > indirettamente.
    > Se non rappresenta nessuno, o se rappresenta
    > poche persone, non conta
    > niente.
    >
    > Le persone-massa sono quindi estemamente
    > manipolabili, perché inconsapevoli
    > (l'intelligenza non c'entra con la
    > consapevolezza).
    > Su questo si sono sempre basati i poteri, ieri in
    > maniera intuitiva e su piccola scala, oggi in
    > maniera scientifica e su scala
    > planetaria.
    >
    > Il problema è che quei pochi che non sono massa,
    > mentre ieri potevano fare la loro vita senza
    > eccessivi problemi magari cambiando paese, ora,
    > con la sempre maggiore mancanza di scelta dovuta
    > alla globalizzazione, sono costretti a seguire il
    > destino delle masse profilate e
    > "bollate".
    > Tempi grami, specie perché, come dici
    > giustamente, gli uomini-massa sono contenti di
    > essere avvolti nella loro bolla, e nemmeno la
    > vedono come
    > tale.
    > Ed è solo l'inizio...

    Come dice qualcuno, sono tempi interessanti.

    Ma per forza maggiore finisce per interessare anche te!
    non+autenticato
  • - Scritto da: smass
    > Le masse sono entità virtuali.
    > Chi si rende massa abdica al proprio potere di
    > in-dividuo, visto che come parte di una entità
    > virtuale conta solo in ragione di quante
    > persone-massa rappresenta, direttamente o
    > indirettamente.
    > Se non rappresenta nessuno, o se rappresenta
    > poche persone, non conta
    > niente.

    Tipico discorso del populista.

    >
    > Le persone-massa sono quindi estemamente
    > manipolabili, perché inconsapevoli
    > (l'intelligenza non c'entra con la
    > consapevolezza).

    Sono consapevoli, quello che gli manca è la necessaria intelligenza per uscire dal circolo vizioso.

    > Su questo si sono sempre basati i poteri, ieri in
    > maniera intuitiva e su piccola scala, oggi in
    > maniera scientifica e su scala
    > planetaria.

    I poteri si basano sull' intelligenza. Io so, tu non sai, zitto e muto.

    >
    > Il problema è che quei pochi che non sono massa,

    Sono elite.

    > mentre ieri potevano fare la loro vita senza
    > eccessivi problemi magari cambiando paese, ora,

    possono farla globalmente... la loro "vita".

    > con la sempre maggiore mancanza di scelta dovuta
    > alla globalizzazione,

    Il contrario.

    > sono costretti a seguire il
    > destino delle masse profilate e
    > "bollate".

    Sono destinati a dominarle.

    > Tempi grami, specie perché, come dici
    > giustamente, gli uomini-massa sono contenti di
    > essere avvolti nella loro bolla, e nemmeno la
    > vedono come
    > tale.
    > Ed è solo l'inizio...

    E' così da sempre.
    non+autenticato
  • Le masse sono nate dalla rivoluzione industriale, prima non esistevano.
    Le persone erano soggette alle stesse leggi nello stesso paese (con le solite eccezioni, ovviamente), erano soggette alla stessa cultura, principalemte a cura dei massificatori di un tempo, cioè la chiesa, ma non erano massificate come oggi intendiamo il termine, perché non esisteva l'informazione di massa.
    non+autenticato
  • Questo siete. E il bello è che qui c'è pure chi prende in giro Fessbook. Ma voi vi siete visti? Manco su Fessbook si vede un simile assortimento di rincoglioniti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: La redazione
    > Questo siete. E il bello è che qui c'è pure chi
    > prende in giro Fessbook. Ma voi vi siete visti?
    > Manco su Fessbook si vede un simile assortimento
    > di
    > rincoglioniti.


    Più guardo te, e più ti do ragione.
    non+autenticato
  • .....a questo complottamento che tutti ormai conosciamo anche fin troppo bene per essere vissuti neanche troppo a breve

    Ci vogliono costringere alla tecnologia anche se non ci piace tanto perchè a loro ci guadangano ma noi cosa ci guadanghiamo io dico ?
    Scendiamo tutti in piazza per un vaffan-day, panini con crauti e senape gratis per tutti e alla fine verrà premiato il miglior costume da clown

    Accorrete numerosi!!
    non+autenticato
  • Ma Cassandra ho mai provato a discutere con due pensionati che passano il tempo davanti alla televisione negli ultimi 30 anni?
    I miei nonni vivevano in una realtà alternativa molto tempo prima che internet diventasse un fenomeno di massa. Gli sforzi per profilare gli utenti online non sono altro che un tentativo di recuperare il terreno perso quando le massa hanno iniziato a muoversi verso altri mezzi di comunicazione.
    Le tecniche non sono mai cambiate, quello che adesso chiamiamo profilazione un tempo li chiamavano sondaggi. Il potere delle elites che controllano i mezzi di comunicazione è rimasto lo stesso con o senza internet. Il rafforzamento delle elite e della grande fiananza nel mondo occidentale è partito dalla concentrazione del controllo dei mezzi di comunicazione, quello che era iniziato in Italia negli anni '70/'80 è andato avanti negli stati uniti e in UK negli anni '90 e si è diffuso nel resto di Europa negli anni 2000.
    I risultati si vedono, si inzia con Berlusconi e Renzi, si prosegue con Trump e Brexit e anche gli altri paesi europei iniziano a traballare.
    Tutto questo è stato ottenuto con i giornali e la vecchia televisione. Il futuro del telecontrollo non è un gran cambiamento rispetto a quello che sta succedendo ora.
    non+autenticato
  • - Scritto da: gjbutjjyf
    > Ma Cassandra ho mai provato a discutere con due
    > pensionati che passano il tempo davanti alla
    > televisione negli ultimi 30
    > anni?
    > I miei nonni vivevano in una realtà alternativa
    > molto tempo prima che internet diventasse un
    > fenomeno di massa. Gli sforzi per profilare gli
    > utenti online non sono altro che un tentativo di
    > recuperare il terreno perso quando le massa hanno
    > iniziato a muoversi verso altri mezzi di
    > comunicazione.
    >
    > Le tecniche non sono mai cambiate, quello che
    > adesso chiamiamo profilazione un tempo li
    > chiamavano sondaggi. Il potere delle elites che
    > controllano i mezzi di comunicazione è rimasto lo
    > stesso con o senza internet. Il rafforzamento
    > delle elite e della grande fiananza nel mondo
    > occidentale è partito dalla concentrazione del
    > controllo dei mezzi di comunicazione, quello che
    > era iniziato in Italia negli anni '70/'80 è
    > andato avanti negli stati uniti e in UK negli
    > anni '90 e si è diffuso nel resto di Europa negli
    > anni 2000.
    >
    > I risultati si vedono, si inzia con Berlusconi e
    > Renzi, si prosegue con Trump e Brexit e anche gli
    > altri paesi europei iniziano a
    > traballare.
    > Tutto questo è stato ottenuto con i giornali e la
    > vecchia televisione. Il futuro del telecontrollo
    > non è un gran cambiamento rispetto a quello che
    > sta succedendo
    > ora.

    Certo ma ti invito ad interloquire con gente del calibro di sg@bbio, per lui e quelli come lui, e tutta una questione di complottari, come piace etichettare a loro.

    Una vera apertura mentale disdiguire con loro, un' arca della verità svelata, e tutto come deve essere, le cose vanno così, perché è così che deve essere. Nessuno può circuire nessuno, anche perché lui ha la verità in tasca, anzi sempre in mano, ovvero nello smartphone!

    Gli altri(noi altri) sono solo dei gomblottari che dopo aver visto tanti films, si fanno troppe pippe mentali, e quant'anche verrà fuori(quando lo vedranno con i loro occhi) la verità, si può sempre dire che è tutta un'invenzione di gente amante di Gomblotti. Rotola dal ridere

    Cpme era, così è, e cosi sarà.Imbarazzato
    non+autenticato
  • Pensa che qui dentro ce n'é uno che ha letto da una qualche parte che un'altro tizio sta cercando di riprogrammarci l'amigdala. E lui ci crede a quanto pare. Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
  • - Scritto da: aphex_twin
    > Pensa che qui dentro ce n'é uno che ha letto da
    > una qualche parte che un'altro tizio sta cercando
    > di riprogrammarci l'amigdala. E lui ci crede a
    > quanto pare.
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Tu sei un campione.
    non+autenticato
  • Coglione, Sgabbio è un cretino ma tu sei molto, ma MOLTO più cretino di lui.
    non+autenticato
  • MAmma mia come sei ossessionato da me.
  • Come rovinare un bel discorso mettendo teorie complottistiche varie.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > Come rovinare un bel discorso mettendo teorie
    > complottistiche
    > varie.


    GOMBLOTTO!! La pillola che sana l'insanabile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: gjbutjjyf

    > si prosegue con Trump e Brexit e anche gli
    > altri paesi europei iniziano a
    > traballare.


    Molto prima di quanto pensi, voi merde europeiste sarete costrette a sparire. Siete degli schifosi eversori, nemici della Patria, tumori da cui l'Italia va liberata. Tu vali meno dei tuoi stessi escrementi.Ficoso
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)