Pasquale De Rose

Facebook, reazioni e menzioni in Messenger

Al fine di soddisfare gli utenti e fidelizzarli sempre più sulla sua chat e sulle pagine social del Web, Facebook annuncia l'introduzione di due nuove funzionalità nella propria app di messaggistica

Roma - Nel 2016 Facebook aveva introdotto le Reazioni all'interno dei post, affiancandole al ben più conosciuto tasto "Mi Piace". Una scelta che ha raccolto consensi da parte degli utenti, tanto da indurre gli sviluppatori del noto social network a implementare questa funzionalità anche nelle chat dello strumento Messenger.


Con il nuovo aggiornamento dell'app di messaggistica di Facebook gli utenti potranno aggiungere una determinata reazione ad un qualsiasi messaggio, potendo così esprimere in modo semplice e veloce le proprie emozioni (compreso il "Non mi piace" con il pollice verso). Basterà tenere premuto il messaggio su cui si vuole apporre la faccina per far apparire il menu contestuale che permette di selezionare la reazione più consona.


Tutte le reazioni verranno visualizzate nell'angolo in basso a destra del messaggio. Qualora il destinatario non abbia Messenger aperto, l'applicazione provvederà a segnalare l'evento attraverso una notifica.

Le novità legate all'ultima release di Messenger, che saranno disponibili in modo graduale a livello globale, non si limitano alle Reazioni. Sono ora presenti anche le Menzioni, ovvero un sistema che, al pari di altri software di messaggistica come Twitter e WhatsApp, consente di interagire direttamente con una specifica persona all'interno di una conversazione di gruppo. Per usare questa funzionalità basterà digitare il carattere @ seguito dalle prime lettere del nome della persona che si vuole menzionare e l'applicazione lo completerà in automatico.

Facebook, impegnata a migliorare costantemente la propria app di messaggistica, crede molto in questo strumento in quanto fortemente integrato con le pagine e i contatti del social network. Messenger può diventare infatti un tassello cruciale per il futuro dell'azienda, una piattaforma da cui monetizzare grazie ai bot e al marketing.

Pasquale De Rose

fonte immagini: 1, 2, 3
Notizie collegate