Mirko Zago

Agcom: un mese non dura 28 giorni

L'authority ha deliberato nuove regole volte ad evitare la tariffazione inferiore al mese imposta dagli operatori e concede tre mesi di tempo agli ISP per adeguarsi. Asstel protesta: non è una decisione che spetta all'Agcom

Roma - Agcom ha deliberato (delibera 121/17/CONS) che gli operatori telefonici debbano utilizzare il mese come unità temporale per la fatturazione e la cadenza contrattuale delle offerte.

Più nello specifico, per quanto concerne la telefonia mobile, viene contemplato un periodo che non può essere inferiore ai 28 giorni. Agcom giustifica la decisione sollevando la necessità di garantire trasparenza attraverso un periodo minimo di invarianza delle condizioni economiche dell'offerta. Nei sempre più numerosi casi di offerte convergenti, che includono servizi di telefonia mobile e fissa, la regola di fatturazione e rinnovo sarà necessariamente su base mensile.

Agcom

La scelta commerciale di alcuni operatori di tariffare con cadenza diversa dal mese, ha generato nel tempo "problemi in termini di trasparenza e comparabilità delle informazioni in merito ai prezzi vigenti, nonché di controllo dei consumi e della spesa, determinati anche dal venir meno di un parametro temporale certo e consolidato per la cadenza del rinnovo delle offerte e della fatturazione" - commenta Agcom. Rimanendo sempre nel perimetro della telefonia mobile, al fine di tutelare l'utente è stato predisposto anche l'obbligo di informare l'utente attraverso un SMS dell'avvenuto rinnovo dell'offerta qualora la cadenza sia diversa da quella mensile.
Recentemente il Tar del Lazio ha ribadito la piena legittimità da parte degli operatori di introdurre modifiche unilaterali al contratto, informando sul diritto di recesso il cliente nel caso in cui non volesse accettare le modifiche. Agcom, già a gennaio, con l'avvio dell'istruttoria, aveva paventato che l'effetto della fatturazione ogni 28 giorni avrebbe comportato un aumento delle tariffe dell'8,6 per cento. Ricordiamo che a fare da apripista alla rimodulazione è stata Wind a marzo 2015, seguita a giugno da Vodafone e ad agosto da TIM. Al di là sei malcontenti tra le associazioni dei consumatori, non si sono fatte attendere le sanzioni.

Giunti a questo punto gli operatori hanno tre mesi di tempo per adeguarsi alle novità, a meno che non venga accolto il ricorso di Asstel, che considera la decisione priva di fondamento giuridico. Il Codice delle comunicazioni elettroniche non consentirebbe infatti interventi dell'Autorità sui cicli di fatturazione e sulla durata di rinnovo, legittimando solo interventi a favore della trasparenza informativa.

"Agcom non ha il potere di disciplinare il contenuto dei rapporti contrattuali fra operatori telefonici e clienti, quale ad esempio la durata di rinnovo e dei cicli di fatturazione, ma può soltanto intervenire a tutela della clientela in materia di trasparenza informativa"- sottolinea l'Associazione di categoria a rappresentanza delle imprese della tecnologia dell'informazione. Il presidente di Asstel Dina Ravera ha commentato aspramente l'accaduto: "Ci troviamo di fronte a un caso clamoroso: un'autorità, che dovrebbe avere come missione il funzionamento del libero mercato, cerca di riportare il settore, che in Italia già vede prezzi fra i più bassi in Europa, ai tempi delle tariffe. Tuteleremo i diritti dei nostri associati nelle sedi più opportune con l'obiettivo di ripristinare il diritto degli operatori al libero esercizio dell'attività di impresa".

Mirko Zago

fonte immagine
Notizie collegate
41 Commenti alla Notizia Agcom: un mese non dura 28 giorni
Ordina
  • Passa a Vodafone Senza Scatto new come piano base. Il passaggio è gratuito e su questo piano non c'è canone!
    Per non pagare i 2 euro anche le sim con promozioni devono cambiare il piano base (anche se non lo usano)
    Per attivarlo e per altre info: http://www.mondomobileweb.it/tag/attivare-vodafone.../

    Link diretto: https://variazioni.vodafone.it/login.php
    non+autenticato
  • tutte le compagnie telefoniche hanno adottato la stessa identica strategia:

    offerte molto aggressive su base mensile, minimo contrattuale 2 anni, con attivazione+modem rateizzati a 4 euro per 48 mesi (!!!!)
    dopo massimo 6 mesi di "raccolta" abbonati ecco la letterina: "modifche unilaterali del contratto".... ma se non ti va bene puoi sempre cambiare operatore. che ha fatto/farà la stessa cosa.

    quello che è inaccettabile è che per il cliente si possa stabilire una durata minima, e per l'operatore invece no.
    Facciamo che i 2 anni devono valere per tutte e due le parti? Io devo rimanere legato 48 mesi, TU devi mantenere il contratto bloccato per altrettanti.

    Come fa L'assicom a dire "i consumatori sono sufficientemente tutelati dal diritto di recesso?"

    Che, per la cronaca, fanno di tutto per non applicarlo.

    Vi racconto la mia esperienza con un notissimo operatore, che mi ha fatto il giochino delle 4 settimane giusto un anno fa e ho deciso di esercitare tale diritto.
    In un primo tempo hanno finto di ignorare la mia raccomandata, e hanno continuato a fatturare per 6 mesi, dopodichè mi hanno detto che avrei dovuto mandare un'atra raccomandata di disdetta. essendo però oltre i 30 giorni per il diritto di recesso, avrebbe però comportato il pagamento delle penali.

    invece di mandare una ulteriore disdetta, ho scritto contenstando tutte le fatture e intimando di prendere atto della raccomandata di disdetta gia inviata.

    La risposta, fu la chiusura del contratto e l'addebito di tute le penali.

    Ora ce la stiamo giocando davanti al CORECOM.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 28 marzo 2017 13.22
    -----------------------------------------------------------
  • A me successe con Infostrada, a me hanno disattivato, anche se arrivò una bolletta finale con di tutto di più, contato ogni singolo bruscolino che dovevo dargli di chiusura.
    Mi lasciarono perfino il router TG788vn V2 fatturato anche poco, 32 euro.
    iRoby
    9289
  • Esatto.
    Anchio sono cascato nella trappola con VodafoneFibra.
    - contratto di 25 euro/28gg, per i primi 12 mesi
    - dopo sei mesi rimodulazione a 27 euro

    Ma la cosa GRAVISSIMA e' che nel sito la offrono ancora a 25 euro!!!
    non+autenticato
  • A te succede con Vodafone che limitano la connessione p2p? Hai provato con i torrent ? Leggi qua http://lab.vodafone.it/forum/viewtopic.php?f=25&t=...

    Comunque 27 euro è sempre meno di 40 che pago io oraTriste

    Lo riscrivo qua perchè mi hanno cancellato il commento : Per ora pago 40 euro ogni 28 giorni per l'adsl 7mb di tim "internet senza limiti" piu' le telefonate a parte .
    Gli ho chiesto uno sconto al 187 e non me l'hanno concesso, ad altri invece lo hanno concesso ,di 5 euro di sconto ogni 28 giorni per 3 anni se ricordo bene, poi torna com'era.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 28 marzo 2017 20.16
    -----------------------------------------------------------
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 28 marzo 2017 20.17
    -----------------------------------------------------------
    user_
    1027
  • - Scritto da: nushuth
    > tutte le compagnie telefoniche hanno adottato la
    > stessa identica
    > strategia:
    >

    Coop Voce è l'unica che si salva, perchè calcola i mesi reali non a 28 giorni
    non+autenticato
  • ...si risponde con altra furbizia.

    Il che vuol dire mandarli tutti a quel paese, e andare giù di wardriving a manetta. O se proprio si vuol rimanere nel "100% lecito", andare di hot-spot liberi; cosa ormai presente nella stragrande maggioranza dei locali pubblici.
    non+autenticato
  • I manager delle compagnie telefoniche che hanno sostenuto la cassata dei 28 giorni, dovrebbero essere tutti licenziati. Persino un cinno dell'asilo sa che i mesi non hanno 28 giorni!
    Ecco cosa succede quando si assume col di dietro!
    non+autenticato
  • Guarda che non dicono tot euro/mese con mese da 28 giorni, dicono semplicemente che l'unità di fatturazione non è più il mese ma la settimana, con ciclo quadrisettimanale.

    Formalmente è una scelta, non un dato falso.
    non+autenticato
  • >
    > Formalmente è una scelta, non un dato falso.

    Il trucco c'è ma non si vede

    Come inventarsi i mesi che non esistono per farti spendere più soldi ma lasciando le tariffe invariate
    non+autenticato
  • - Scritto da: xte
    > Formalmente è una scelta, non un dato falso.

    Io se fossi un manager di queste compagnie non farei inferocire i miei clienti con queste pessime scelte. Ripeto, vanno licenziati!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Martino
    > - Scritto da: xte
    > > Formalmente è una scelta, non un dato falso.
    >
    > Io se fossi un manager di queste compagnie non
    > farei inferocire i miei clienti con queste
    > pessime scelte. Ripeto, vanno
    > licenziati!

    Cartelli

    https://it.wikipedia.org/wiki/Cartello


    Prendersela con i manager è la cosa più stupida che puoi fare servono multe salate in percentuale sul fatturato

    punta al grano degli azionisti Occhiolino
    non+autenticato
  • Servirebbe che il governo facesse qualcosa, non era il parlamento che fa le leggi ? Loro comandano.
    user_
    1027
  • Il governo, non solo italico, scelse molti anni fa di seguire gli USA privatizzando il "mercato" delle TLC, prima di allora le TLC erano di stato, pur con tutte le mangerie e problemi del caso allora l'Italia aveva la rete (rame) più vasta al mondo...

    Il privato vuole lucrare e l'unico ragionevole intervento governativo sarebbe dire le TLC, l'acqua, l'elettricità sono servizi essenziali che debbono essere garantiti ad un livello minimo dal pubblico. I providers per dire possono esistere come vendor di servizi extra ma la connettività "base" cablata e mobile deve esser disponibile per ogni cittadino, pagata con le tasse, magari una "riedizione" dell'odiato canone rai che nel caso, forse, sarebbe meno odiato. Ma questo non piace ovviamente ai big di turno...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Martino
    > - Scritto da: xte
    > > Formalmente è una scelta, non un dato falso.
    >
    > Io se fossi un manager di queste compagnie non
    > farei inferocire i miei clienti con queste
    > pessime scelte. Ripeto, vanno
    > licenziati!

    Questo per te, ma le loro compagnie li premiano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il Fuddaro
    >
    > Questo per te, ma le loro compagnie li premiano.

    Sul profilo Facebook di Vodafone Italia i clienti stanno denunciando in questi giorni di passare ad altre compagnie telefoniche. Secondo me qualcuno verrà licenziato
    non+autenticato
  • - Scritto da: Martino
    > I manager delle compagnie telefoniche che hanno
    > sostenuto la cassata dei 28 giorni, dovrebbero
    > essere tutti licenziati. Persino un cinno
    > dell'asilo sa che i mesi non hanno 28 giorni!
    >
    > Ecco cosa succede quando si assume col di dietro!

    va bene li licenziamo come dici tu,ne verranno assunti di più furbi
    non+autenticato
  • Si sa niente se l'AGICOM bloccherà anche l'iniziativa di Vodafone che vuole far pagare a tutti i suoi clienti la bellezza di 1,96 Euro al mese per il solo possesso della SIM.
    non+autenticato
  • Passa a Vodafone Senza Scatto new come piano base. Il passaggio è gratuito e su questo piano non c'è canone!
    Per non pagare i 2 euro anche le sim con promozioni devono cambiare il piano base (anche se non lo usano)
    Per attivarlo e per altre info: http://www.mondomobileweb.it/tag/attivare-vodafone.../
    Io l'ho fatto e incrocio le dita
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)