Ed ecco l'hard disk biometrico

Si tratta di un dispositivo di archiviazione esterno, con interfaccia USB, che è possibile attivare solo attraverso un sistema di autenticazione biometrico. Ma la sicurezza ha un prezzo salato

San Francisco (USA) - Le tecnologie di autenticazione biometrica vengono ormai integrate in una varietà di dispositivi, inclusi i telefonini e, da oggi, anche gli hard disk esterni.

Memory Experts International ha lanciato proprio in questi giorni un disco fisso portatile di dimensioni molto compatte che, una volta connesso alla porta USB di un computer, può essere attivato solo attraverso la verifica dell'impronta digitale dell'utente. L'accesso all'hard disk è ristretto unicamente alle persone che hanno la propria impronta registrata sull'hard disk.

Il drive è stato introdotto in versioni da 20 e 40 GB e, secondo il suo produttore, può sopportare cadute fino a 3 metri di altezza. Il dispositivo è indirizzato a chi viaggia molto e ha la necessità di portarsi dietro una grande mole di dati da tenere "sotto chiave".
In aggiunta al sistema di autenticazione biometrico, l'hard disk di Memory Experts può introdurre un altro livello di sicurezza chiedendo, ad ogni accensione, un PIN composto da nove cifre.

Chi possiede l'"account" di amministrazione dell'hard disk può aggiungere o cancellare le impronte digitali. Il produttore suggerisce di registrare almeno due impronte: il rischio, secondo un portavoce dell'azienda, è infatti quello che "se non volendo vi graffiate il polpastrello mentre lavorate in giardino, non ci sarà nessun altro modo per accedere ai dati memorizzati sul disco".

Il disco dispone di un'interfaccia USB 2.0 e al momento supporta unicamente Windows. Memory Experts si è detta tuttavia al lavoro per rendere il proprio prodotto compatibile anche con Macintosh e Linux.

L'hard disk è stato introdotto sul mercato americano ad un prezzo non proprio economico: 450 dollari per la versione da 20 GB e 650 dollari per la versione da 40 GB. Presto verrà lanciato anche in Europa.
TAG: hw
9 Commenti alla Notizia Ed ecco l'hard disk biometrico
Ordina