Atti pubblici online, ora si può

Un parere del Garante per la privacy definisce in che modo è possibile pubblicare su internet atti e verbali della Pubblica Amministrazione. Con un occhio alla privacy delle persone coinvolte

Roma - Il Garante per la privacy ha stabilito che è possibile pubblicare online atti, verbali e deliberazioni degli uffici della Pubblica Amministrazione. Si tratta di un parere importante perché "sblocca" una pratica necessaria sia all'attività degli uffici stessi che alla trasparenza verso i cittadini.

Il Garante ha altresì affermato che serve una norma, anche di carattere regolamentare, per la tutela del diritto alla riservatezza quando i provvedimenti toccano o contengono dati personali relativi a terzi. In questo caso, la diffusione dei dati stessi deve essere sottoposta ad una disciplina specifica.

Per quanto riguarda invece la divulgazione su internet di informazioni non ufficiali o di indiscrezioni su provvedimenti e attività ancora "in fieri", la tutela della privacy, relativamente a individui eventualmente coinvolti negli articoli informativi, è la stessa prevista per le attività giornalistiche.
TAG: italia