Mirko Zago

Google Glass, ritorno in salsa enterprise

Mountain View tira fuori l'asso dalla manica e riporta in auge i suoi occhiali per la realtà aumentata. La chiave del successo potrebbe essere quella di puntare esclusivamente alle aziende e al settore dell'healthcare

Google Glass, ritorno in salsa enterpriseRoma - Ricordate i Google Glass? Il progetto altalenante e poco convincente promosso da Google sembra destinato a trovare nuova linfa. E lo fa in salsa enterprise. Ad ufficializzarlo è Jay Kothari sul blog del team di X (azienda di ricerca e sviluppo). L'idea di indirizzarsi al mondo delle imprese sarebbe venuto durante un affiancamento ai tecnici di GE Aviation, società specializzata in riparazione e assemblaggio dei motori di aerei, che hanno avuto l'opportunità di testare gli occhiali di Google per fruire di istruzioni video, animazioni e immagini direttamente a vista senza doversi distrarre continuamente a sfogliare spessi manuali o guardare altri monitor.


L'utilizzo del dispositivo, secondo quanto registrato dall'azienda e dalla partner tecnica Upskill, ha comportato una riduzione dei casi di errore e un miglioramento dell'efficienza dell'ordine dell'8-12 per cento. Un'altra azienda del settore agricolo, la Agco, è riuscita a ridurre i tempi di produzione anche del 25 per cento e del 30 per cento il tempo per le ispezioni tecniche.


Risultati tanto strabilianti da convincere numerose altre aziende all'acquisizione. Attualmente sarebbero una cinquantina quelle coinvolte, tra le quali spiccano DHL, i cui addetti possono vedere istruzioni in tempo reale su dove posizionare i prodotti, e Dignity Health, i cui medici possono gestire consultazioni dei pazienti guardandoli negli occhi senza distrarsi a trascrivere. Vantaggi simili anche per NSF International, Sutter Health, Boeing e Volkswagen.
Negli ultimi due anni di silenzio, Google ha migliorato il prodotto studiandolo assieme a una trentina di esperti di diversi settori, dalla logistica, alla manifattura, all'healthcare per comprendere quali fossero le reali esigenze a cui dare risposta. "Abbiamo anche fatto miglioramenti al design e all'hardware così da renderlo più leggero e comodo da indossare per lungo tempo; abbiamo anche prolungato il tempo di durata della batteria" - fanno sapere da Google. Passi in avanti in realtà sono stati fatti anche su altri fronti come la possibilità di rimuovere il glass pod, ovvero la parte elettronica dagli occhiali, la possibilità di utilizzare lenti specifiche, una videocamera più potente e precisa, un processore più veloce e connessione WiFi; e per il rispetto della privacy è stata aggiunta una luce rossa che lampeggia durante la registrazione.

È palese che Google stia facendo la corte alle aziende. E lo fa con i prodotti hardware come gli occhiali, ma anche con software specifico. Il suo Google for Jobs (l'integrazione di annunci di lavoro sul motore di ricerca di Google) è l'esempio più palese. Tra le altri recenti novità si conta una nuova app chiamata Hire, dedicata a quanti stanno reclutando nuovi lavoratori. La sua forza è la perfetta integrazione con la G Suite.


In questo modo oltre a trovare candidati interessanti è anche possibile comunicare meglio con loro, grazie alla sincronizzazione con Gmail, programmare colloqui grazie a Calendar e mantenere una tracciatura del candidato esportabile in Sheets. L'app è già utilizzata da alcune aziende partner statunitensi che si dimostrano soddisfatte del prodotto. Jessica Adams, della direzione risorse umane di Brad's Deals conferma: "l'interfaccia di Hire, semplice e intuitiva, rende facile per chi fa recruiting ma anche manager e altri intervistatori, prendere parte attiva al processo". Ma il tutto è ancora limitato al mercato USA.

Mirko Zago

fonte immagine
Notizie collegate
  • AttualitàGoogle Glass, lontano dagli occhiGoogle interrompe le vendite del suo controverso eyewear per la realtà aumentata, parla di una "promozione" all'interno dell'azienda e promette nuove cose per il futuro. Un futuro che ora appare incerto come non mai
  • AttualitàGoogle Glass, ritorno a sorpresa?Dopo tre anni di inattività e silenzio arriva a gran sorpresa un aggiornamento firmware per gli occhiali AR di Google. L'introduzione di nuove funzionalità lascia presagire che Big G voglia riprenderne lo sviluppo. Ma non sarà troppo tardi?
  • AttualitàGoogle, smart glass con una nuova AuraGoogle Glass riparte con un nuovo nome: Project Aura. A suggerirlo, i curriculum di alcuni dipendenti e di nuove reclute
7 Commenti alla Notizia Google Glass, ritorno in salsa enterprise
Ordina
  • Per taluni lavori spesso c'è gente in loco poco qualificata e qualcuno distante esperto, per questi alle volta avere una telecamera su casco/occhiali in streaming verso un centro remoto può esser d'aiuto a molte attività.

    Il solo punto è: streaming p2p/sui server dell'azienda, cifrato, solo con sw FOSS, non streaming che passa "dal cloud" (ovvero dai computers) di qualcun'altro usando sw proprietario che non sai cosa fa poi sui loro server.
    non+autenticato
  • Il clima di rincoglionimento generale è allucinante. Qui si parla come niente fosse di piazzare telecamere in ospedali e studi medici. Che vogliamo fare riprendere in culo dei malati durante le visite mediche e salvare tutti i filmati sul cloud?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ed223f0d35a
    > Qui si parla come niente fosse di
    > piazzare telecamere in ospedali e studi medici.

    Studi medici a parte, negli ospedali le telecamere ci sono sin da quando sono state inventate, dato che devono poter documentare tutto il documentabile in caso di problemi.
    Se qualcosa dovesse andare storto durante la tua operazione causa malasanità, sarà infatti proprio grazie alle registrazioni che avrai la possibilità di rivalerti.
    non+autenticato
  • Il problema è chi disegna il "come documentare", quello attuale delle sale operatorie, per dire, impedisce agli anestesisti di lavorare perché anziché documentare "in automatico", o per lo meno a voce, richiede di *scrivere* ogni cosa che si fa prima di farla e talvolta non si può procedere, o per lo meno è inopportuno, con così tanta calma per far felice il manager di turno.

    Poi c'è la documentazione finta: per esempio perché quando vai all'agenzia delle entrate, facendo la coda per prendere il biglietto che data la così contorta descrizione viene fornito da un impiegato locale dopo che ha ascoltato cosa vuoi, ti viene chiesto insieme il codice fiscale? Se ti dovrei identificare lo farai allo sportello no? Mi è capitato giusto oggi (rientro necessario in Italia, ~400Km di macchina, a mie spese perché ovviamente siamo nell'era telematica). Dopo un 45' di coda per avere il biglietto col quale mettermi in coda m'han chiesto il c.f.: "sono residente all'estero", "ah, ok, non è che lo ricorda a memoria?", "NO!!!", "ah, ok, non importa tanto non serve ecco il biglietto" (e quelli prima e dopo avevan perso tempo a far leggere il barcode del c.f./t.s.

    Del resto se la burocrazia è disegnata dai burocrati come si può pretendere che al posto dei loro porci comodi cervellotici facciano l'interesse dei cittadini?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: ed223f0d35a
    > > Qui si parla come niente fosse di
    > > piazzare telecamere in ospedali e studi medici.
    >
    > Studi medici a parte, negli ospedali le
    > telecamere ci sono sin da quando sono state
    > inventate, dato che devono poter documentare
    > tutto il documentabile in caso di
    > problemi.

    Si, ma un conto e' una tv a circuito chiuso con le immagini che vengono salvate localmente e a cui solo il tecnico dell'azienda puo' accedere per consegnarle al magistrato quando questo le richiede con specifico mandato.

    Un altro conto e' salvarle su un server straniero (il cloud), dove cani&porci possono visionare liberamente, prelevare, copiare, manomettere, riutilizzare per finalita' commerciali, assicurative, o qualunque altra motivazione che sia contraria all'interesse del soggetto filmato.
  • - Scritto da: ed223f0d35a
    > Il clima di rincoglionimento generale è
    > allucinante. Qui si parla come niente fosse di
    > piazzare telecamere in ospedali e studi medici.
    > Che vogliamo fare riprendere in culo dei malati
    > durante le visite mediche e salvare tutti i
    > filmati sul
    > cloud?

    Duole ma e così, e pensa te che in tanti gioiranno pure.
    non+autenticato
  • Tutta roba che IBM ha invetato e sperimentato nei decenni scorsi
    non+autenticato