Mirko Zago

Apple, maxi fuga di notizie ad un passo dal keynote

Ancora una volta Cupertino deve fare i conti con i leak sui nuovi prodotti. A poche ore dalla presentazione ufficiale, una "talpa" rischia di minimizzare l'effetto sorpresa. Coinvolti iPhone, iOS, Apple Watch ed AirPod

Apple, maxi fuga di notizie ad un passo dal keynoteRoma - Proprio quando Apple si appresta a stupire il pubblico con la presentazione dei suoi nuovi prodotti, una "talpa interna" spiffera le novità. È quanto è accaduto nelle ore scorse: i siti Internet 9to5Mac e MacRumors, specializzati in notizie relative all'azienda di Cupertino, hanno ospitato nelle loro pagine informazioni considerate confidenziali fino al prossimo keynote (previsto per domani). La fonte rimasta anonima, avrebbe fornito informazioni dettagliate circa i nuovi modelli di iPhone, ma anche le caratteristiche del sistema operativo iOS a bordo.

John Gruber, blogger vicino all'azienda, ha sostenuto di essere "quasi sicuro che non si sia trattato di un errore, quanto piuttosto di un deliberato atto maligno di un dipendente scorretto". In rete sarebbero finiti anche i link alla versione Golden Master (GM, ovvero pronta al rilascio) del nuovo sistema iOS 11 scaricabile dai server Apple, come sottolinea la BBC. Anch'essi avrebbero dovuto rimanere confidenziali fino al Keynote. Gli osservatori ritengono che si tratti del maggior leak ai danni dell'azienda di sempre.

Iphone

Iphone

Tra il tanto materiale finito in Rete, in anticipo rispetto al lancio ufficiale, si contano riferimenti ad un iPhone X, che lascia intendere che Apple stia prevedendo almeno tre modelli del suo dispositivo mobile, uno di questi caratterizzato da performance nettamente superiori. Vi sarebbero ancora riferimenti ad una modalità di sblocco dello smartphone attraverso riconoscimento facciale in alternativa all'impronta digitale (come era emerso da precedenti leak relativi al firmware dell'HomePod anch'esso finito indebitamente in Rete).
Sarebbero trapelate anche informazioni circa l'introduzione di Animoji, ovvero simpatici personaggi virtuali che mimano le espressioni facciali dell'utente e che possono essere inviati corredati da messaggi audio, oltre che nuove immagini relative al nuovo Apple Watch 3 e alle cuffie AirPod (queste ultime apparentemente identiche alle attuali, quindi con probabili migliorie interne).
AirPod

Dalle foto trapelate si deducono nuove interessanti feature. Il dettaglio che ha riscosso maggiore successo è l'icona GPS su Apple Watch che lascia intendere la possibilità di effettuare telefonate. Ipotesi che sarebbe confermata anche dalle prime analisi al codice del sistema operativo iOS 11 che dimostra che l'Apple Watch sfrutterà la rete 4Gper effettuare e ricevere chiamate interfacciandosi anche con l'eventuale iPhone posseduto. I due dispositivi infatti potranno funzionare "appaiati" oltre che indipendentemente.


Da quanto riportato nei leak, tra le novità vi sarebbero anche nuove funzionalità relative alla fotocamera. Si parla in particolare di Portrait Lighting, come upgrade del Portrait Mode, in grado di simulare profondità giocando su effetti di luminosità differenziati. La stessa fotocamera sarà in grado di registrare video 4K, anche in questo caso con differenti personalizzazioni. Anche il display dovrebbe presentare interessanti novità, che si traducono in una risoluzione più elevata (1.125x2.436 pixel) e un trattamento dei colori particolarmente vivace e adattati alla condizione ambientale in cui ci si trova, il tutto reso possibile grazie alla tecnologia OLED True Tone (basato su sensori che captano la luce ambientale, già in uso nell'iPad Pro del 2016). Nessuna menzione alla nuova Apple Tv a 4K, che secondo gli esperti dovrebbe comunque essere presente sul piatto della nuova offerta.

Apple è talmente stanca di fughe di notizie di questo tipo da aver assunto ex impiegati della US National Security Agency (NSA) per mettervi un freno. La stampa ha appreso questa decisione da un ulteriore leak svelato a giugno, in cui un altro dipendente ha rilasciato in Rete, la registrazione della riunione in cui questa volontà veniva espressa. Oltre al danno la beffa.

Per chi ha pazienza di aspettare, tutte le novità verranno svelate durante il keynote di domani, ma questa volta in veste ufficiale.

Mirko Zago

fonte immagine
Notizie collegate
46 Commenti alla Notizia Apple, maxi fuga di notizie ad un passo dal keynote
Ordina
  • intanto il nome superfigo: iphone X. X, come il simbolo di annullamento per i concorrenti, X come 10, ma scritto in numeri romani ha tutto un altro "appeal" (apple, appeal... e vai col giocpo di parole che fa anche lui figo.
    poi c'e' il riconoscimento facciale, niente piu' stress a strisciare sui numerini. e poi il total screen, via quegli antiesteticissimi bordini metallici. e vogliamo parlare del prezzo? no, ne vogliamo parlare? si sfonda la barriera della quarta cifra, si va oltre i mille dollari al pezzo, e qui che si vede veramente la differenza tra "chi e'" e chi "vorrebbe essere", qui si separa il bimbominchia che paga in 30 rate e chi ha il grano e risolve la cosa con una strisciata della mastercard. insomma, qui siamo "altro" rispetto alla fanghiglia che circonda l'apple store.... comprate, comprate, comprate.

    sono eletrtizzato, non vedo l'ora di seguire il keynote pubbliczto update per update qui su punto-iphone.it
    Vostro, azionista apple.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > intanto il nome superfigo: iphone X. X, come il
    > simbolo di annullamento per i concorrenti, X come
    > 10, ma scritto in numeri romani ha tutto un altro
    > "appeal" (apple, appeal... e vai col giocpo di
    > parole che fa anche lui figo.
    >
    > poi c'e' il riconoscimento facciale, niente piu'
    > stress a strisciare sui numerini. e poi il total
    > screen, via quegli antiesteticissimi bordini
    > metallici. e vogliamo parlare del prezzo? no, ne
    > vogliamo parlare? si sfonda la barriera della
    > quarta cifra, si va oltre i mille dollari al
    > pezzo, e qui che si vede veramente la differenza
    > tra "chi e'" e chi "vorrebbe essere", qui si
    > separa il bimbominchia che paga in 30 rate e chi
    > ha il grano e risolve la cosa con una strisciata
    > della mastercard. insomma, qui siamo "altro"
    > rispetto alla fanghiglia che circonda l'apple
    > store.... comprate, comprate,
    > comprate.
    >
    > sono eletrtizzato, non vedo l'ora di seguire il
    > keynote pubbliczto update per update qui su
    > punto-iphone.it
    > Vostro, azionista apple.

    Ancora lo devono presentare e giá partono con le rosicate preventive.

    Domani prevedo delle grassissime risate.
    non+autenticato
  • Davvero, queste fughe di notizie ogni volta che Apple vomita un'altra sua inutility, mi condizionano la vita.
    Senza questi leak sarei stato più sereno. Ora invece mi hanno scombussolato la vita.

    Poi quel povero dipendente costretto a dire a tutti quali incredibili novità ci sono dentro queste cazzate sovrapprezzate.

    Mi spiace per quell'azienda. Per il dipendente, per Tim Cook.

    Veramente mettiamo su un numero per SMS a pagamento €1 per aiutare la Apple distrutta dai leaks.
    Manda anche tu un sms al 333-2221100
    iRoby
    9672
  • - Scritto da: iRoby
    > Davvero, queste fughe di notizie ogni volta che
    > Apple vomita un'altra sua inutility, mi
    > condizionano la vita.
    >
    > Senza questi leak sarei stato più sereno. Ora
    > invece mi hanno scombussolato la
    > vita.
    >
    > Poi quel povero dipendente costretto a dire a
    > tutti quali incredibili novità ci sono dentro
    > queste cazzate
    > sovrapprezzate.
    >
    > Mi spiace per quell'azienda. Per il dipendente,
    > per Tim Cook.
    >
    >
    > Veramente mettiamo su un numero per SMS a
    > pagamento €1 per aiutare la Apple distrutta dai
    > leaks.
    > Manda anche tu un sms al 333-2221100

    Credo che esistano al massimo due categorie di persone che comprano un prodotto, ovviamente con percentuali diverse in base alla marca di questo:

    1) i fedeli che dormono in tenda per essere alla messa delle 8 del mattino;
    2) quelli a cui si è rotto il vecchio telefono/computer/tostapane.

    A una di queste categorie frega qualcosa dei leak?
    La fede è al di sopra di qualunque verità o baggianata, se no non sarebbe fede, e quindi il problema non si pone.
    Quelli che hanno bisogno di un prodotto lo comprano appunto quando ne hanno bisogno, quindi probabilmente prima di allora neppure hanno mai guardato che forma ha. Quelli come me (categoria 2.1) non comprano niente che non sia uscito da almeno sei mesi/un anno, così che i beta tester facciano il loro lavoro gratuitamente. A quel punto manco mi ricordo cosa è stato detto 1y o 1y+1d fa, in base a se c'è stato leak o no.

    È importante continuare a parlarne però, così si da l'idea al popolino che il telefono nuovo sia una questione di un certo peso nella sua vita.
    Shiba
    4103
  • Faccio lo stesso anch'io. Quando un nuovo prodotto esce di solito ha sempre un prezzo piuttosto alto.

    Nel giro di 3-4 masi scende almeno del 10-15%.
    Si aggiungono prove, si scoprono difetti ecc.

    A quel punto io esco, dopo avere vagliato esperienze e visto quanto è diminuito.

    Sto attento al prezzo non perché sia tirchio, ma perché considero prezioso il mio tempo speso per guadagnare il denaro necessario per acquistare quell'oggetto.
    iRoby
    9672
  • - Scritto da: Shiba
    >
    > Credo che esistano al massimo due categorie di
    > persone che comprano un prodotto, ovviamente con
    > percentuali diverse in base alla marca di
    > questo:
    >
    > 1) i fedeli che dormono in tenda per essere alla
    > messa delle 8 del
    > mattino;
    > 2) quelli a cui si è rotto il vecchio
    > telefono/computer/tostapane.

    questo è in contraddizione con ciò che hai scritto alla fine:


    > È importante continuare a parlarne però,
    > così si da l'idea al popolino che il telefono
    > nuovo sia una questione di un certo peso nella
    > sua vita.

    il "popolino" che descrivi qui non rientra in nessuna delle due categorie precedenti


    ma a parte questo, quanto sei ingenuo a pensare di non essere tu stesso influenzato, seppur in parte minore, dal marketing?
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: Shiba
    > >
    > > Credo che esistano al massimo due categorie
    > di
    > > persone che comprano un prodotto, ovviamente
    > con
    > > percentuali diverse in base alla marca di
    > > questo:
    > >
    > > 1) i fedeli che dormono in tenda per essere
    > alla
    > > messa delle 8 del
    > > mattino;
    > > 2) quelli a cui si è rotto il vecchio
    > > telefono/computer/tostapane.
    >
    > questo è in contraddizione con ciò che hai
    > scritto alla fine:
    >
    > > È importante continuare a parlarne però,
    > > così si da l'idea al popolino che il telefono
    > > nuovo sia una questione di un certo peso
    > nella
    > > sua vita.
    >
    > il "popolino" che descrivi qui non rientra in
    > nessuna delle due categorie precedenti

    Hai ragione, c'è una categoria di modaioli che non è fedele e non è razionale, potremmo collocarla in mezzo alle altre due. Su questa i leak hanno un qualche effetto negativo?

    > ma a parte questo, quanto sei ingenuo a pensare
    > di non essere tu stesso influenzato, seppur in
    > parte minore, dal marketing?

    Per ciò che riguarda l'informatica non ci sono *azzi, se la ricerca " <prodotto> disassembly" non ritorna risultati o ritorna tanta colla, il dispositivo può tornarsene nel cassonetto da cui è stato pescato e non c'è marketing che tenga. Lo stesso, inutile che te lo dica, si applica al software sul dispositivo.
    Per il cibo cerco di stare sufficientemente attento, anche se non sono un fanatico del bio e non mi è mai fregato niente dell'olio di palma.
    Mi piacciono le auto spigolose di una volta, ma guido una C3 che è tonda come un uovo perché tanto devo andare in ogni caso da A a B e tanto vale che lo faccia spendendo meno.

    Boh, mi influenza il marketing?
    Shiba
    4103
  • - Scritto da: Shiba
    >
    > Hai ragione, c'è una categoria di modaioli che
    > non è fedele e non è razionale, potremmo
    > collocarla in mezzo alle altre due.

    roba da niente, diciamo che il 99% della popolazione rientra in questa e non nelle due che avevi elencato

    > Su questa i
    > leak hanno un qualche effetto negativo?

    i leak semplicemente fanno sì che si parli del prodotto e del brand. Si diffondono anche più della pubblicità diretta. Il tutto A GRATIS.

    non tutti ovviamente arrivano dall'azienda interessata: ci sono quelli dedotti dagli analisti, le voci vere o false che escono dai partner, e quelli inventati per i più svariati motivi


    > Boh, mi influenza il marketing?

    domanda retorica direi.

    guarda anche solo il tuo categorizzare gli utenti apple: un certo marketing (non lo fanno mica solo le aziende) ha evidentemente fatto presa su di te

    oppure la scelta di quella ragazza invece di quell'altra: il modo in cui ci presentiamo agli altri è marketing. Tu stesso sei un markettaro quando scegli di vestirti e presentarti in un modo piuttosto che in un altro, e queste scelte sono a loro volta condizionate.

    tu vuoi concincerci (o convincerti) di essere una macchina, e quindi sempre perfettamente logico, ma sei umano come tutti, e quindi hai una componente irrazionale BY DESIGN. Stacce.
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: Shiba
    > >
    > > Hai ragione, c'è una categoria di modaioli
    > che
    > > non è fedele e non è razionale, potremmo
    > > collocarla in mezzo alle altre due.
    >
    > roba da niente, diciamo che il 99% della
    > popolazione rientra in questa e non nelle due che
    > avevi elencato

    Non ho un modello statistico, ma non sono d'accordo. Delle persone che ho intorno e con cui ho un rapporto che va da «pausa caffè?» in su, credo che uno si possa definire modaiolo (in due anni e mezzo che lo conosco ha cambiato due iPhone e un Samsung con lo schermo curvo). 2 sono fedeli Apple.

    Non dico che sia una categoria irrilevante, ma non la vedo così predominante.

    > > Su questa i
    > > leak hanno un qualche effetto negativo?
    >
    > i leak semplicemente fanno sì che si parli del
    > prodotto e del brand. Si diffondono anche più
    > della pubblicità diretta. Il tutto A GRATIS.
    >
    > non tutti ovviamente arrivano dall'azienda
    > interessata: ci sono quelli dedotti dagli
    > analisti, le voci vere o false che escono dai
    > partner, e quelli inventati per i più svariati
    > motivi

    Quindi i leak non danneggiano nessuno. Come al solito l'importante è che se ne parli.

    > > Boh, mi influenza il marketing?
    >
    > domanda retorica direi.
    >
    > guarda anche solo il tuo categorizzare gli utenti
    > apple     (non ho mai specificato Apple) : un certo marketing (non lo fanno mica solo
    > le aziende) ha evidentemente fatto presa su di te

    È un'analisi oggettiva e non scientifica dei comportamenti umani, ciò che penso io non influenza ciò che ho scritto (e mi sembra di avertelo dimostrato accettando la tua aggiunta).

    > oppure la scelta di quella ragazza invece di
    > quell'altra: il modo in cui ci presentiamo agli
    > altri è marketing. Tu stesso sei un markettaro
    > quando scegli di vestirti e presentarti in un
    > modo piuttosto che in un altro, e queste scelte
    > sono a loro volta condizionate.

    Ma per favore, se dobbiamo fare filosofia spicciola dimmelo chiaro e tondo che mi sbronzo un attimo e posso andare avanti a parlare del niente fino all'alba! Stiamo parlando di aziende che analizzano e modificano le interazioni con l'utenza al fine di massimizzare i profitti.

    > tu vuoi concincerci (o convincerti) di essere una
    > macchina, e quindi sempre perfettamente logico,
    > ma sei umano come tutti, e quindi hai una
    > componente irrazionale BY DESIGN.
    > Stacce.

    Tu credi che io stia cercando di elevarmi, ma molto più semplicemente il punto è che le caratteristiche che vengono di solito pubblicizzate non rientrano in ciò che soddisfa i miei prerequisiti (giusto il prezzo è uno dei tanti fattori). Questo non significa che il marketing ha un effetto negativo su di me, mi scivola addosso perché mi stai parlando di cose che non mi interessano.
    Shiba
    4103
  • - Scritto da: iRoby
    > Davvero, queste fughe di notizie ogni volta che
    > Apple vomita un'altra sua inutility, mi
    > condizionano la vita.

    Evidentemente si se poi vuoi qui a raccontarcelo.

    Forse volevi essere ironico ma hai involontariamente disegnato come la tua vita ruoti anche intorno ad Apple .... e se togliessi quel "anche" non credo di sbaglierei.
    non+autenticato
  • La mia vita gira intorno anche alla tecnologia perché ci lavoro.

    Ogni volta che apro un sito di tecnologia c'è Apple e le sue cagate per fighetti.

    Non c'è nessuna tecnologia irrinunciabile per me, in quello che vende Apple.
    Ergo se Apple non esistesse più a me la vita non cambierebbe per nulla.
    iRoby
    9672
  • - Scritto da: iRoby
    > La mia vita gira intorno anche alla tecnologia
    > perché ci
    > lavoro.
    >

    Visto che il business "moto" non lo fai girare .... vedi moto in vendita si Facebook

    > Ogni volta che apro un sito di tecnologia c'è
    > Apple e le sue cagate per
    > fighetti.
    >

    Sei libero di passare oltre ... invece ti soffermi e commenti insultando tutto e tutti.

    > Non c'è nessuna tecnologia irrinunciabile per me,
    > in quello che vende
    > Apple.

    Neanche per me e non ho mai sostenuto il contrario.

    > Ergo se Apple non esistesse più a me la vita non
    > cambierebbe per
    > nulla.

    Neanche a me , fino al primo iPhone di Apple conoscevo solo il nome.
    Quindi se sparisse Apple la mia vita andrebbe avanti come sempre.
    Sei solo tu che credi il contrario.
    non+autenticato
  • E cosa c'entra tutto ciò con i prodotti di merda che fa un'aziendaccia come Apple?
    iRoby
    9672
  • Ma secondo voi il bertuccia e il maxsis fanno i contest su facebook?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ridotti male
    > Ma secondo voi il bertuccia e il maxsis fanno i
    > contest su
    > facebook?

    I che?
    maxsix
    10675
  • "Apple è talmente stanca di fughe di notizie di questo tipo da aver assunto ex impiegati della US National Security Agency (NSA) per mettervi un freno.".

    Me coj*ni, assumono gli spioni per far fronte ad un problema di segretezza industriale. Bell' ossimoro. Davvero.

    Non ce la fanno a tenere sotto sigillo i progetti interni, figuriamoci se sono capaci di garantire la privacy degli utenti. Solo un fanatico potrebbe approcciare una simile arrampicata di specchi in difesa della papple.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > "Apple è talmente stanca di fughe di notizie di
    > questo tipo da aver assunto ex impiegati della US
    > National Security Agency (NSA) per mettervi un
    > freno.".
    >
    > Me coj*ni, assumono gli spioni per far fronte ad
    > un problema di segretezza industriale. Bell'
    > ossimoro.
    > Davvero.
    >
    > Non ce la fanno a tenere sotto sigillo i progetti
    > interni, figuriamoci se sono capaci di garantire
    > la privacy degli utenti. Solo un fanatico
    > potrebbe approcciare una simile arrampicata di
    > specchi in difesa della
    > papple.

    Qua ne abbiamo due che scivolano di continuo dagli specchi, nel tentativo di arrampicarsi.

    Mi pare si chiavino Bertuccia e maxsix. Una garanzia entrambi!
    non+autenticato
  • - Scritto da: sono la morte
    > - Scritto da: ...
    > > "Apple è talmente stanca di fughe di notizie di
    > > questo tipo da aver assunto ex impiegati della
    > US
    > > National Security Agency (NSA) per mettervi un
    > > freno.".
    > >
    > > Me coj*ni, assumono gli spioni per far fronte ad
    > > un problema di segretezza industriale. Bell'
    > > ossimoro.
    > > Davvero.
    > >
    > > Non ce la fanno a tenere sotto sigillo i
    > progetti
    > > interni, figuriamoci se sono capaci di garantire
    > > la privacy degli utenti. Solo un fanatico
    > > potrebbe approcciare una simile arrampicata di
    > > specchi in difesa della
    > > papple.
    >
    > Qua ne abbiamo due che scivolano di continuo
    > dagli specchi, nel tentativo di
    > arrampicarsi.
    >
    > Mi pare si chiavino Bertuccia e maxsix. Una
    > garanzia
    > entrambi!

    Interessante. Ma dopo questi sogni pruriginosi ti svegli tutto bagnato.
    Povero cucciolo.
    maxsix
    10675
  • Non hai capito, quegli esperti sono lì per controllare che Apple faccia il suo lavoro di azienda che farcisce i dispositivi di backdoor governative.

    Anzi danno proprio le linee guida di come vanno fatte e cosa devono permettere di fare.
    iRoby
    9672
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)