Domenico Galimberti

iOS 11 e watchOS 4 alla prova dei fatti

di D. Galimberti - Dopo qualche giorno di test, ecco i primi commenti a caldo sulle nuove versioni dei sistemi operativi mobile di Apple. Sono molte le novità interessanti, ma c'è ancora qualcosa da perfezionare

iOS 11 e watchOS 4 alla prova dei fattiAl di là di questi dettagli, cosa manca su iOS che può far sentire la mancanza di una macchina più tradizionale? Come detto più volte in passato, ad iOS manca un file manager; e utilizzo il tempo presente perché anche la nuova applicazione fornita da Apple, File, non soddisfa al 100 per cento le aspettative degli utenti riguardo quello che dovrebbe essere un gestore file. Filesconsente agli utenti di avere accesso tramite un'unica App a tutti i file disponibili per il dispositivo che si ha tra le mani, siano esse residenti su iCloud, Dropbox, OneDrive o altri servizi cloud, nonché a quelli presenti sul dispositivo stesso. Qui viene il bello, ma anche il brutto; ossia i limiti di quello che viene concesso all'utente: possiamo spostare (copiare) i file tra un servizio e l'altro, o tra un'applicazione e un'altra, ma siamo sempre vincolati, per l'appunto, alle applicazioni. Non è possibile creare cartelle o organizzare file a piacimento, per scegliere poi con che applicazione aprirla, né tanto meno trasferirli liberamente dal computer (a meno di passare da uno dei servizi cloud o, come di consueto, da iTunes): fondamentalmente si tratta di una rappresentazione grafica di ciò che normalmente si farebbe condividendo un documento da un'applicazione a un'altra, anche se in effetti offre qualche opzione in più che in alcune situazioni torna comoda, per esempio per catalogare i file con dei tag o per avere sott'occhio gli ultimi documenti con i quali si lavorato (visualizzabili anche tenendo premuta l'icona di File o direttamente come widget); resta da capire se questa scelta sarà definitiva o se (come invece mi aspetto) verrà ulteriormente ampliata in una delle prossime versioni.



File è presente tanto su iPad quanto su iPhone (a differenza delle opzioni di multitasking, dock e drag&drop, che abbiamo sopra e che sono dedicate all'iPad), ma c'è un'altra miglioria di sistema che coinvolge entrambi i dispositivi, sebbene in modo diverso: la tastiera. Su iPad compare la stessa tastiera QuickType che abbiamo già visto in Swift Playgrounds, con la possibilità di ottenere i caratteri alternativi semplicemente trascinando il tasto verso il basso mentre si tocca il relativo pulsante sulla tastiera virtuale. Su iPhone invece, Apple ha pensato di andare incontro a chi utilizza sempre il telefono con una mano, offrendo la possibilità di "comprimere" la tastiera verso destra o verso sinistra, così da poterla usare più comodamente con un solo pollice, opzione che sicuramente torna utile sugli schermi di iPhone plus e iPhone X.



Se queste sono le modifiche più importanti (soprattutto per quanto riguarda l'iPad) non mancano poi altre modifiche minori, tra cui il consueto rinnovo di alcune delle App più comuni fornite a corredo del sistema. La semplice App Note, che già era stata migliorata lo scorso anno, diventa ancora più completa, versatile e semplice da utilizzare; in particolare è stata aggiunta una funzione di "scanning" che consente di importare un documento tramite una fotografia, identificando automaticamente i bordi, sistemando la prospettiva e regolando il colore.


Non potevano mancare miglioramenti di Siri (che ora accetta più comandi, anche verso altre applicazioni), nuovi filtri fotografici (inclusi loop ed altri effetti sulle Live Photos e piccole utilità come quella che blocca la ricezione di qualsiasi notifica mentre si è alla guida, opzioni attivabili manualmente, tramite il Bluetooth dell'automobile o in modo completamente automatico in base alle rilevazioni di accelerometri o sensori di movimento.


Molti di voi ricorderanno anche che con iOS 11 Apple ha introdotto un apposito kit di librerie per la cosiddetta realtà aumentata, ovvero per far interagire oggetti virtuali con gli ambienti reali. Ovviamente, tra le prime App a sfruttare pienamente queste possibilità, ci sono diversi videogiochi, alcuni con delle idee completamente nuove, altri rielaborando vecchi concetti o introducendo la realtà aumentata in giochi già presenti sullo store, come nel caso di "Warhammer 40'000: Freeblade".


Notizie collegate
273 Commenti alla Notizia iOS 11 e watchOS 4 alla prova dei fatti
Ordina
  • E nel frattempo noi ridiamo e scherziamo ma stando a TechNinja

    http://www.techninja.eu/48148-iphone-8-segnalati-t.../

    ma gli utenti Apple come fu per gli utenti Samsung devono guardarsi, come si suol dire...la botta Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: John Snow
    > Wallet delle password bucato
    > http://punto-informatico.it/4403929/PI/News/macos-
    >
    > Safari bucato
    > http://punto-informatico.it/4403599/PI/News/domato
    >
    > Kernel bucato
    > http://punto-informatico.it/4402931/PI/News/macos-
    >
    > cloud bucato
    > http://punto-informatico.it/4399954/PI/News/fappen
    >
    > Ok capita. E le patch? Dove stanno le patch?

    Nel cesto del bucato.
  • Tutto molto bello, ma... hanno fatto qualcosa per mettere al sicuro i loro utenti incapaci? icloud è la solita groviera dragadati?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tiger FUDs
    > Tutto molto bello, ma... hanno fatto qualcosa per
    > mettere al sicuro i loro utenti incapaci?

    Certo che si: hanno aumentato il prezzo!

    > icloud
    > è la solita groviera
    > dragadati?

    icloud non e' stata interessata dall'aggiornamento, quindi si, e' la solita groviera dragadati.
  • Applefan prima di guardare alla sicurezza altrui guardate prima in casaA bocca aperta

    https://www.tomshw.it/macos-high-sierra-una-falla-...
    non+autenticato
  • Pur senza essere un fan, mi interesso di questi argomenti e...

    Affinché la vulnerabilità venga sfruttata, l'utente deve scaricare software con codice maligno da terze parti, una cosa che Apple sconsiglia di fare, in quanto rimanda sempre al Mac App Store.

    Anzi, Apple non consente nemmeno di scaricare software da sviluppatori non certificati senza superare in modo esplicito alcune impostazioni di sicurezza. Wardle dice però che la vulnerabilità può essere sfruttata anche con app firmate, seppur il processo sia più complesso perché oltre a dover aderire all'Apple Developer Program, che richiede un esborso di 99 euro l'anno, le app sono controllate dalla Mela.


    In sostanza, si deve scaricare una app non firmata, che non parte se cliccata come le altre (anzi fa apparire un messaggio di avviso che indica la sua potenziale pericolosità Deluso ), decidere quindi consciamente di avviarla comunque e sapere come farlo (un controintuitivo control+click), confermare comunque di essere consapevoli di ciò che si sta facendo e... mi fermo qua perché forse - ma solo forse - ci sono metodi più semplici per rubare le password dei social network ad utenti così fiduciosi nel genere umano, quale che sia il sistema operativo che usano.

    P.S. da Sierra in avanti è stata anche tolta la possibilità di disattivare questi controlli, a meno di non ricorrere al terminale (e si deve comunque usare sudo...)
  • - Scritto da: logicaMente
    > Pur senza essere un fan, mi interesso di questi
    > argomenti e...
    >
    > Affinché la vulnerabilità venga
    > sfruttata, l'utente deve scaricare software con
    > codice maligno da terze parti, una cosa che Apple
    > sconsiglia di fare, in quanto rimanda sempre al
    > Mac App Store.

    il famoso virus albanese...
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Solita figura di M di FType
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > - Scritto da: logicaMente
    > > Pur senza essere un fan, mi interesso di
    > questi
    > > argomenti e...
    > >
    > > Affinché la vulnerabilità venga
    > > sfruttata, l'utente deve scaricare software
    > con
    > > codice maligno da terze parti, una cosa che
    > Apple
    > > sconsiglia di fare, in quanto rimanda sempre
    > al
    > > Mac App Store.
    >
    > il famoso virus albanese...
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    > Solita figura di M di FType
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Ma se in queste ESATTE IDENTICHE condizioni tu e i tuoi sodali blaterate sempre: "Uhh, che schifo Android!". Decidetevi un po', se avete un neurone superstite.
    Izio01
    4674
  • - Scritto da: Izio01

    > > il famoso virus albanese...
    > > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    > > Solita figura di M di FType
    > > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    > Ma se in queste ESATTE IDENTICHE condizioni tu e
    > i tuoi sodali blaterate sempre: "Uhh, che schifo
    > Android!". Decidetevi un po', se avete un neurone
    > superstite.

    A parte il fatto che in questo thread si stava parlando di computer e non di cellulari, e a parte il fatto che per Android ci sono stati centinaia (migliaia?) di App infette anche su PlayStore, con tanto di kill switch messo all'opera da Google, chi deve decidersi siete voi quando blaterate che scaricare App da dove si vuole è un vantaggio...

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Non siete neanche più capaci di trollare in modo decente
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • MILIONI DI MILIARDI DI APP INFETTTTTTE!!!!

    BUM!!!!

    "macachi, macachi ovunque..."
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > - Scritto da: Nome e cognome
    > > queste sono solo le ultime 100
    > >
    > >
    > https://www.certnazionale.it/news/2017/09/19/piu-d
    >
    > qui altre 800:
    >
    > http://www.webnews.it/2017/06/16/google-play-store

    Non fa 1000, sei un cazzaroOcchiolino
    maxsix
    10805
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: Nome e cognome
    > > - Scritto da: Nome e cognome
    > > > queste sono solo le ultime 100
    > > >
    > > >
    > >
    > https://www.certnazionale.it/news/2017/09/19/piu-d
    > >
    > > qui altre 800:
    > >
    > >
    > http://www.webnews.it/2017/06/16/google-play-store
    >
    > Non fa 1000, sei un cazzaroOcchiolino

    sono solo le ultime del 2017... basta andare un attimo indietro e BOOOOM
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > - Scritto da: maxsix

    > > Non fa 1000, sei un cazzaroOcchiolino
    >
    > sono solo le ultime del 2017... basta andare un
    > attimo indietro e
    > BOOOOM

    Partecipa anche tu al grande quiz del forum di PI.

    Come si fa a riconoscere un macaco nei commenti ad un articolo che parla di bug nell'aggiornamento di iOS?






    Facile: e' l'unico che parla di android.




    Per la serie "Pagliuzze altrui per dimenticare la trave nell'oculo proprio!"
  • CITO: "uno dei migliori cambiamenti fatti da Apple ... Finalmente luminosità e volume TORNANO "
    Se i migliori cambiamenti sono togliere le cavolate che avevano introdotto...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Orlangio
    > CITO: "uno dei migliori cambiamenti fatti da
    > Apple ... Finalmente luminosità e volume TORNANO
    > "
    > Se i migliori cambiamenti sono togliere le
    > cavolate che avevano
    > introdotto...

    se ti fermi a metà...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)