Athlon diventa Athlon 4. E ruggisce

Ancora ufficioso, ma ormai praticamente certo: la prossima generazione di Athlon, quella a cui sarà affidato il compito di lottare testa a testa con il Pentium 4, si chiamerà, ulalà, Athlon 4. Al debutto fra pochi giorni

Athlon diventa Athlon 4. E ruggisceSunnyvale (USA) - Anche se AMD non ha ancora ufficializzato la cosa, sembra ormai certo: il nemico numero uno del Pentium 4 si chiamerà Athlon 4.

Se qualcuno pensa di essersi perso qualche pezzo di storia per strada si tranquillizzi: l'Athlon 2 e l'Athlon 3 non sono mai esistiti. I nomi assegnati ai chip sono ormai una mera questione di marketing e con quel "4" AMD vuole trasmettere al consumatore un'informazione ben precisa: l'Athlon 4 è l'alternativa al Pentium 4.

Prima conosciuto con il nome in codice di Palomino, l'Athlon 4 verrà rilasciato da AMD la prossima settimana. A comparire sul mercato, in ordine di tempo, sarà dapprima la versione mobile, dedicata ai notebook, ed in seguito la versione server e desktop.
La scelta del numero 4 potrebbe risultare particolarmente azzeccata nel mercato dei notebook, dove Intel non riuscirà a "fare 4" prima della prima metà del 2002, quando arriverà il primo esemplare di Mobile Pentium 4.

Il core e l'architettura dell'Athlon 4 conterranno diverse migliorie che, oltre ad incrementare le prestazioni, consentiranno a questa nuova famiglia di chip di abbattere, partendo presumibilmente da una frequenza di 1,5 GHz, la barriera dei 2 GHz. AMD è altresì riuscita a tagliare i consumi e portarli a livelli sensibilmente inferiori rispetto ai 60 watt dall'attuale generazione di Athlon.

La versione server dell'Athlon 4 verrà rilasciata, verso fine anno, anche in configurazione dual-processor, e farà coppia con il chipset 760MP. Sarà questa la prima CPU di fascia server mai prodotta da AMD ed andrà a scontrarsi, sebbene soltanto nella parte più bassa di questo segmento, con lo Xeon Pentium 4 (Foster).
TAG: mercato
33 Commenti alla Notizia Athlon diventa Athlon 4. E ruggisce
Ordina
  • AMD ha dimostrato di saper fare le cose come si deve. La diffidenza di tutti e' stata lentamente superata, infatti i grandi costruttori di PC hanno oramai inserito Athlon nei loro listini.

    Il mercato workstation e servers e' indietro ma solo per la mancanza di main Dual.

    Il k7 e' un grande processore, ha una FPU imbattibile e quando saranno disponibili sul mercato le main Dual ne vedremo delle belle infatti il Bus EV6(Digital) usato da AMD e' un altra cosa rispetto al Bus usato da Intel.

    Chi dice che K7 e' incompatibile e instabile parla per sentito dire. Io personalmente uso da due anni K7 senza avere il minimo problema di instabilita' e in quanto a prestazioni mi ha dato delle grandissime soddisfazioni, non a caso i colleghi che fanno il mio stesso mestiere sono passati da Intel a AMD senza problemi.

    Unico problema e' sempre stato usare RAM di qualita'. AMD ha sempre certificato sia le Ram che gli alimentatori.

    non+autenticato
  • Pentium III, IV, Thunderbird, Athlon 4...
    ... non hanno importanza alcuna.

    La vera battaglia per il dominio del mercato si giochera' a 64 bit.

    Itanium scende in campo per primo... facile prevedere che abbia un macello di bug...
    ma almeno Mckinley fara' tesoro dell'esperienza.

    Il vantaggio per AMD e' che avra' un riferimento-prestazionale con cui misurarsi.

    AMD uscira' fuori la prossima estate con un'architettura X86-64, assolutamente un po' troppo conservativa.
    E non siamo nemmeno sicuri che windows uscira' per i processori amd.

    Come al solito tifo AMD, ma questa volta la vedo davvero dura...

    Ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: Paolo Zavarise
    > Pentium III, IV, Thunderbird, Athlon 4...
    > ... non hanno importanza alcuna.

    Oh si che ce l'hanno...


    > La vera battaglia per il dominio del mercato
    > si giochera' a 64 bit.

    Per il mercato desktop, scordati una CPU a 64bit per i prossimi 2 anni, se non 3...

    > Itanium scende in campo per primo... facile
    > prevedere che abbia un macello di bug...
    > ma almeno Mckinley fara' tesoro
    > dell'esperienza.

    E che dirà Intel a chi compra Itanium che all'uscita costerà almeno un miliardo di dollari??A bocca aperta...

    > Il vantaggio per AMD e' che avra' un
    > riferimento-prestazionale con cui misurarsi.

    Vero...

    > AMD uscira' fuori la prossima estate con
    > un'architettura X86-64, assolutamente un po'
    > troppo conservativa.

    Credo sia la giusta scelta per avere un buon compromesso tra prestazioni a 32bit ed a 64 bit.

    > E non siamo nemmeno sicuri che windows
    > uscira' per i processori amd.

    Windows 2002 e Windows XP usciranno a 64bit, non c'è differenza di versioni tra una Intel e una AMD. Microsoft svilupperà il suo OS a 64bit, come ora lo sviluppa a 32bit, ma non mi pare che ci sia una versione Intel e una AMD
    --------

    W AMDA bocca aperta
    non+autenticato
  • > Windows 2002 e Windows XP usciranno a 64bit,
    > non c'è differenza di versioni tra una Intel
    > e una AMD. Microsoft svilupperà il suo OS a
    > 64bit, come ora lo sviluppa a 32bit, ma non
    > mi pare che ci sia una versione Intel e una
    > AMD

    MMM non ne sono sicuro. Secondo me sbagli.
    Al contrario di Pentium e Athlon, che hanno la stessa architettura X86, Itanium e Hammer sono completamente diversi.

    Quindi deve esistere una versione di Windows compilata appositamente per l'una e per l'altra macchina.

    E non mi sembra che Microsoft abbia ancora annunciato una versione, una compilazione di Windows per il processore a 64 bit di AMD.

    Sbaglio ?
    Ciao
    non+autenticato
  • > > AMD uscira' fuori la prossima estate con
    > > un'architettura X86-64, assolutamente un
    > po'
    > > troppo conservativa.
    >
    > Credo sia la giusta scelta per avere un buon
    > compromesso tra prestazioni a 32bit ed a 64
    > bit.

    Quante applicazioni a 16 bit usi oggi ?

    Se uno compra un 64 bit, e' perche' intende usare applicazioni a 64 bit, altrimenti nessuno gli vieta di tenersi il suo 32 bit, e la velocita' di esecuzione di applicazioni a 32 bit non influira' sul giudizio di questi processori.

    Il compromesso e' un discorso stupido.

    Ciao
    non+autenticato
  • > Quante applicazioni a 16 bit usi oggi ?

    Tantissime!
    In primis un sacco di giochi DOS che non avranno la grafica 3d accelerata ma sono molto piu divertenti.
    Secondo faccio ancora musica con Fast Tracker 2 sempre per DOS.
    Terzo, molti emulatori girano ancora sotto dos (per es MAME) e ne faccio un uso sconsiderato.
    E li faccio girare in modalita DOS pura.. non sotto winows...
    Ora dimmi, con una cpu a 64 bit come cavolo ce lo fai girare un vecchio msdos?
    PS. ci sono tantissime piccole aziende che usano ancora software scritto per DOS.. e loro? mah.. sinceramente scegliero' la cpu che mi garantira' maggiore compatibilita verso il basso dunque si presuppone AMD!

    AMD ruLez!
    non+autenticato
  • > > Quante applicazioni a 16 bit usi oggi ?
    >
    > Tantissime!

    Allora i 64 bit non sono fatti per te.

    E' sbagliato chiedere a un 64 bit di far girare velocemente applicazioni a 32 bit, scendendo a compromessi.

    Si imporra' il processore che avra' velocita' maggiore su applicazioni a 64 bit, punto e basta.
    Vedrete

    Ciao
    non+autenticato
  • ANCHE ADESSO L'ATHLON STA DAVANTI AL P4, FIGURIAMOCI IL SUO SUCCESSORE...

    ROTFL ROTFL...
    AHAHAHAHAHAHAHA
    non+autenticato
  • ormai si è delineata, la nuova linea di processori che si accapparrerà la stragrande maggioranza della clientela...W AMD,
    non+autenticato
  • Non è PROCESORISSIMI ma PROCESSORISSIMI!
    ciaoooo
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)