AMD ricuoce i suoi K6

I nuovi AMD K6-2 Plus e K6-3 Plus sono dedicati al mercato dei notebook ed implementano la nuova tecnologia Gemini per il risparmio energetico

San Francisco (USA) - La linea di processori K6-2 e K6-3 di AMD è stata ampliata con nuovi modelli a 0,18 micron denominati "Plus" e dedicati al mercato dei notebook.

La novità principale di queste CPU è l'adozione della nuova tecnologia Gemini di AMD per il risparmio energetico. Grazie a questo meccanismo il processore può cambiare il suo stato di funzionamento su tre livelli di consumo, questo in base alle necessità elaborative dell'applicazione in esecuzione ed alle impostazioni di power management che l'utente ha impostato nel BIOS (massimo delle prestazioni/minima economia; massima economia/minime prestazioni). Per ora l'unica firma di BIOS a supportare già queste nuove funzionalità è il Phoenix. La tecnologia Gemini è molto simile a quella SpeedStep sviluppata da Intel.

Il K6-3 Plus rappresenterà l'attuale top della gamma per quanto riguarda le CPU mobili di AMD. Questo chip presenta una cache L2 di 256 KB integrata on-die contro i 128 KB del K6-2 Plus. Entrambi i processori opereranno a frequenze di clock sopra i 500 MHz, anche se non si sa nulla di più preciso.
Del K6-2 Plus dovrebbe altresì uscire, il prossimo mese, una versione desktop, mentre per il K6-3 Plus questo non avrebbe molto senso perché possiede già una cache L2 integrata su chip.

Il K6-3 Plus dovrebbe venir spodestato dalla sua leadership verso la metà del prossimo anno, quando AMD rilascerà, come annunciato, l'Athlon mobile che integra la seconda generazione della tecnologia Gemini.