Alfonso Maruccia

TripAdvisor e l'icona della vergogna

Il sito di recensioni dice di voler creare un badge informativo col quale segnalare luoghi di vacanza potenzialmente pericolosi per gli utenti. Le accuse di stupro cancellate anni fa? Tutta colpa della vecchia policy

Roma - TripAdvisor ha recentemente annunciato la volontà di rendere più chiari i potenziali rischi per la clientela, con la creazione di un "badge" pensato per evidenziare quei resort o altri luoghi di vacanza in cui la sicurezza personale degli utenti poterebbe essere a rischio.


La notizia del nuovo badge arriva assieme alla reazione del sito di recensioni in merito a un caso di stupro rivelato dalla stampa americana; fatto avvenuto in un resort in Messico ben sette anni fa e denunciato da un'utente del network con apposita recensione.

La donna, trentacinquenne di Dallas e madre di due bambini, si era poi vista rimuovere la recensione nonostante i ripetuti tentativi di ripubblicazione. Anche altre due viaggiatrici sarebbero state oggetto di attenzioni sessuali indesiderate - sempre in Messico - e non avrebbero potuto esprimere la loro opinione su TripAdvisor.
Il servizio censura le denunce di stupro e altre esperienze negative subite dagli utenti? Niente affatto, ha risposto TripAdvisor: la recensione di sette anni fa era stata eliminata a causa della vecchia policy, mentre ora la società ha intenzione di promuovere più attivamente la sicurezza e di evidenziare i casi in cui potrebbero esserci rischi.

Il nuovo badge dovrebbe quindi servire ad "allertare i consumatori sui problemi di salute, sicurezza e discriminazione riportati dai media o da altre fonti di informazione credibili", con una presenza di almeno tre mesi sulla pagina di un esercizio commerciale. Qualora i problemi persistano la durata potrebbe essere estesa.

Alfonso Maruccia

fonte immagine
Notizie collegate
5 Commenti alla Notizia TripAdvisor e l'icona della vergogna
Ordina
  • La violenza, la discriminazione, la follia, la carenza culturale di un popolo non può essere imputata ad un albergatore e tripadvisor non dovrebbe combatterla con l’arroganza e la superficialità dei forti. Il bedge o il marchio della vergogna (...che tanto mi ricorda qualcos’altro, ma non riesco a capire cosa...), andrebbe messo al paese, alla regione, allo stato... anche perché, se pernotti nella periferia di GotamCity, il problema non è l’albergatore che si trova a registrare Pinguin e Joker, ma l’amministrazione comunale, che malgrado i super eroi e gli incassi dei diritti TV, non riesce a rendere il quartiere e l’albergo, che è un luogo aperto al pubblico all’interno del quartiere, un posto sicuro! Se vado in un paese a caso... dove è legale girare con le armi e c’è il rischio che un pazzo entri nell’albergo dove soggiorno e faccia tutti fuori, posso lamentarmi con l’albergatore per non aver schierato l’esercito fuori dalla porta, malgrado sapesse che nel suo paese si possono vendere armi ai maggiori di 18 anni... e poi magari farlo pire marchiare con un bel bedge “albergo con un pessimo servizio di sicurezza” ??
    Sono l’unico a pensare che sia follia? Quale diritto stanno tutelando dando voce a tutto ed al contrario di tutto senza che siano fatti i dovuti approfondimenti, dando per scontato che la colpa abbia una sola verità e guardandosi bene dallo scontrarsi con i potenti? È molto semplice, il diritto di lucrare... che non condanno, è il loro mestiere, ma dovrebbero smetterla di nascondersi dietro la libertà di espressione? Siamo caduti così in basso da non sapere più riconoscere la libertà di espressione dalla diffamazione? Ognuno è libero e dev’essere libero di poter esprimere la propria opinione assumendosene la responsabilità e chi veicola le informazioni deve essere responsabile e regolamentato al fine di veicolare il giusto messaggio sociale sia quando veicola il messaggio dell’imprenditore sia quando veicola quello dell’utente. La responsabilità oggettiva dev’essere il deterrente per un corretto operato. Solo quando ci saranno delle regole certe e si assumeranno le proprie responsabilità, il servizio sarà utile per tutti. Che poi, per rendere trip un posto più giusto e più vero, basterebbe poco: la responsabilità oggettiva sulle pubblicazioni e che iniziassero a pagare le tasse nei paesi in cui lavorano, applicando le aliquote sul numero degli utenti censiti nei singoli paesi... con conseguente addio ai fake...
    non+autenticato
  • Più di due mesi per pubblicare la mia pessima esperienza di un hotel in Ungheria, tenete conto che le recensioni erano molto alte, per fortuna ho allegato fotografie non impugnabili. E visto che di fotografie parliamo, perché non posso pubblicarne di più ma devo rispettare i loro parametri tipo 1 foto per la vista esterna, 1 per la camera 1 per il bagno ecc ecc?!
    Preferisco non aggiungere altro!!
  • Tripadvisor va abolito! Fa solo diffamazione! Indiavolato
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pianeta Hotel
    > Tripadvisor va abolito! Fa solo diffamazione! Indiavolato

    E io dove lo scrivo che nel tuo hotel di merda ci sono i topi in camera, il bagno non e' pulito, l'aria condizionata non funziona, e per colazione c'e' un erogatore di acqua calda, e una bustina di te' gia' inzuppata ?

    Il tutto per 500 euro a notte, e non prendi neanche la carta di credito.

    Dove lo scrivo?
  • Inserisca pure una lettera di lamentele nell'apposito contenitore situato appena fuori, la leggeremo sicuramente e sistemeremo tutti i problemi! Indiavolato

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato