HP e Philips blindano la TV digitale

Sviluppano insieme una tecnologia anti-copia per la TV digitale e intendono arrivare primi sul mercato dei lucchetti elettronici che, a partire dagli USA, verranno presto inclusi in VCR e decoder digitali

Palo Alto (USA) - Seguendo quella strategia annunciata lo scorso anno dal suo CEO, Carly Fiorina, HP si prepara ad entrare con tutto il proprio peso nel lucroso mercato delle tecnologie anti-copia per i contenuti digitali e, in particolare, in quello dei sistemi di digital rights management (DRM) per la TV digitale.

Insieme a Philips, HP ha annunciato lo sviluppo di una soluzione di DRM conforme alla nuova normativa statunitense, nota come Broadcast Flag, approvata lo scorso novembre dalla Federal Communications Commission (FCC). Questa norma impone che, a partire dal primo luglio del 2005, tutti i dispositivi consumer capaci di ricevere il segnale broadcast della TV digitale, sia esso via cavo, via Internet, satellitare o terrestre, integrino una tecnologia di controllo della registrazione dei contenuti.

La normativa, fortemente voluta dai colossi di Hollywood, prevede che alle trasmissioni digitali broadcast possa essere applicato un codice, detto "flag", che specifica se un programma può essere copiato per uso domestico ed eventualmente ridistribuito via Internet.
Unendo le proprie forze e le rispettive esperienze, HP e Philips sperano di arrivare prime nella corsa alla definizione di una tecnologia di DRM in grado di soddisfare i requisiti della FCC ed essere già pronta, entro il prossimo anno, per essere inclusa sui primi videoregistratori e decoder digitali.

Le due aziende hanno spiegato che la propria tecnologia è stata progettata per supportare, in modo particolare, i formati DVD+R, +RW e il futuro +R Double Layer da 8,5 GB. Non è del resto un caso che le due partner, in seno alla DVD+RW Alliance, siano fra le massime promotrici dello standard DVD che rivaleggia con il -R/RW.

"Implementando questo sistema abbiamo ancora una volta l'opportunità di evidenziare come l'intrinseca flessibilità del DVD+R/+RW faccia sì che questo sia il solo formato di registrazione DVD che soddisfi in pieno le esigenze sia dell'industria che dei consumatori", ha commentato Cesar Vohringer, chief technology officer di Philips Consumer Electronics.

Di recente Philips ha dichiarato di essere impegnata nello sviluppo di una tecnologia di DRM "universale e standard".

Insieme alla partnership con il colosso olandese, HP ha poi annunciato di aver acquisito da Intel la licenza di una tecnologia, chiamata High-Bandwidth Digital Content Protection (HDCP), per la protezione dei contenuti che vengono trasferiti verso un televisore o un display attraverso un'interfaccia DVI (Digital Visual Interface) o una connessione HDMI (High-Definition Multimedia Interface). Questa tecnologia è stata progettata per impedire che il video, mentre viaggia da un personal computer o una set-top box verso un altro dispositivo, possa essere intercettato e copiato.

HP ha spiegato che la tecnologia di Intel "è invisibile all'utente" e "contribuirà a rendere i personal computer una piattaforma maggiormente interessante per i produttori di contenuti".

Proprio negli scorsi giorni HP ha anche fatto il proprio ingresso nella Content Management Licensing Authority (CMLA), un'organizzazione che ha il compito di implementare le specifiche (arrivate recentemente alla versione 2.0) della tecnologia di DRM sviluppata dalla Open Mobile Alliance.
25 Commenti alla Notizia HP e Philips blindano la TV digitale
Ordina
  • Fra poco anche leggere un libro sarà vietato, li proteggeranno e guai a chi li presta... mentre poi ovviamente il grosso giro di soldi delle fotocopie a pagamento, specialmente fra studenti, proseguirà perchè vi sono interessi dietro.... e comunque alla fine i prezzi saliranno.

    Con questa trovata in pratica uno con un decoder digitale con hard disk che diavolo ci fa ?
    Immagino che manderanno pure il Macrovision analogico per impedire la registrazione su classici VHS e simili, e tanto per disturbare il segnale a chi si abbona....

    Queste politiche stanno distruggendo il mercato e l'economia!

    La verità è che invece che buttare soldi nello sviluppare questi sistemi che impediscono gli usi non a fini di lucro degli utenti che pagano, questi grandi manager da quattro soldi dovrebbero imparare un pò di economia e capitalismo veri ed iniziare una riduzione sistematica dei prezzi dei prodotti visto che i costi di produzione, i supporti ed i costi di trasmissione sono continuamente in crollo. La politica di questi grandi manager è quella del lucro ad ogni costo sui clienti e questo non solo non è capitalismo ma un tempo esistevano nei paesi civilizzati leggi che impedivano questa pratica, leggi che però sembrano mai applicate... si preferisce prendersela sempre e comunque con i clienti che vengono trattati come criminali in ogni caso, quando poi il vero giro illegale in cui vi sono quelli che guadagnano vendendo copie illegali resterà ben vivo proprio grazie a questa politica dissennata contro i clienti !

    Sono disgustato da questo continuo accanimento sui clienti finali e clienti potenziali. Stando alle politiche di questi signori neppure i DVD Regione 1 originali che compro dagli USA (molti in un anno personalmente) potrei vedere, stando alle loro leggi da quattro soldi che vanno contro i trattati del libero scambio commerciale, il solo vedere un DVD Region 1 sbloccando un lettore è considerato illegale... ma si può ? Non solo la gente compra gli originali ma neanche può vederli perchè loro sentenziano che io devo comprarmi solo i DVD della regione del mondo da loro inventata... che idiozia!
    E poi ci si domanda come mai queste aziende falliscono come Enron o Parmalat...
    non+autenticato
  • Magari poi si accoderanno anche gli altri produttori, pero' philips e' giusto che la paghi
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Magari poi si accoderanno anche gli altri
    > produttori, pero' philips e' giusto che la
    > paghi

    Concordo.
    Quello che ho in casa e quelli che ho in ufficio saranno gli ultimi monitor Philips che ho e che venderò.

  • Sono almeno 10 anni che evito accuratamente tutto quello marchiato Philips. Tutto quello che ho comprato marchiato Philips o si è rotto nei primi due anni o non è mai andato bene. "Philips inventa" e gli altri fanno meglio.

    Grazie Philips
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Sono almeno 10 anni che evito accuratamente
    > tutto quello marchiato Philips. Tutto quello
    > che ho comprato marchiato Philips o si
    > è rotto nei primi due anni o non
    > è mai andato bene. "Philips inventa"
    > e gli altri fanno meglio.
    >
    > Grazie Philips

    certo ma almeno inventa, comuqneu vorrei lanciare una proposta, siccome voelte tutto gratis e nona ccettate dispositivi che evitino le copie dei materiali che voelte scaricare illegalmente da internet, cambiamo il mondo e eliminiamo totalmente i soldi. tutti a lavorare gratis.
    non+autenticato
  • > certo ma almeno inventa, comuqneu vorrei
    > lanciare una proposta, siccome voelte tutto
    > gratis e nona ccettate dispositivi che
    > evitino le copie dei materiali che voelte
    > scaricare illegalmente da internet, cambiamo
    > il mondo e eliminiamo totalmente i soldi.
    > tutti a lavorare gratis.

    Già...peccato che qui si parli di tecnologie drm per impedire la videoregistrazioni di programmi dalla tv digitale, che fino a prova contraria è a pagamento; se io spendo mensilmente 40 euro per l'abbonamento sky cinema, e qualche volta ma raramente mi registro un film e lo tengo su vhs, e qualcuno mi toglie il diritto di fare questo, allora disdico l'abbonamento ed i film che voglio vedere in anteprima li noleggio, con la stessa cifra posso vedermi 20 film/mese riconsegnadoli il giorno stesso. Tanto se li posso vedere solo una volta...

    ==================================
    Modificato dall'autore il 03/03/2004 12.27.11
  • E allora perche' non fai cosi' invece di parlare ?

    Chi ti ha detto che puoi registrare i film di Sky ?


    Ma andiamo ..... davvero credi che i 4 troll di questo forum/pseudo quotidiamo rappresentino il mercato ?


    saluti
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E allora perche' non fai cosi' invece di
    > parlare ?

    perché per il momento ancora non è come la philips vorrebbe

    > Chi ti ha detto che puoi registrare i film
    > di Sky ?

    nessuno...come nessuno mi ha detto il contrario (p.s. in ogni caso ho detto "se" non ho detto che lo faccio...)

    > Ma andiamo ..... davvero credi che i 4 troll
    > di questo forum/pseudo quotidiamo
    > rappresentino il mercato ?

    fortunatamente no.
  • Meno male... sono contento , perche' iniziavo a pensare che PI rappresentasse l'IT in Italia.

    Per il resto concordo, ma mi pare ( mi pare ) che non si possano registrare ...

    Ciao
    non+autenticato
  • beh di certo non lo rappresenti tu il mercato..non sai neanche se un film può essere registrato o no quando la risposta la hai sotto il naso...sveglia!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Magari poi si accoderanno anche gli altri
    > produttori, pero' philips e' giusto che la
    > paghi
    E' ancora piu' semplice dato che non funziona!
    bypassare il broacasting flag e' una cosa banale!
    esattamente come bypassare il CSS dei DVD...
    Con tutte le balle che raccontano rimane il fatto che nessuno ha ancora trovato il modo concreto di far funzionare la logica DRM sul serio si buca sempre!
    perche?... semplicemente perche' l'obiettivo dare lo stesso content a tutti (bradcast) rende impossibile l'unico modo di avere protezione non bucabili (end to end)....
    Il problema e' logico! non tenlogico!
    all'inizio certo.. l'utonto ci cade (non sa come bypassare le protezioni) poco tempo dopo lo usere "scafato" e tecnico bypassa la protezione... nel giro di qualce settimana l'exploit e' disponibile sulla rete (worldwide) e sfruttabile dall'utonto!
    Fine della Solita triste storia!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Magari poi si accoderanno anche gli
    > altri
    > > produttori, pero' philips e' giusto che
    > la
    > > paghi
    > E' ancora piu' semplice dato che non
    > funziona!
    > bypassare il broacasting flag e' una cosa
    > banale!
    > esattamente come bypassare il CSS dei DVD...
    > Con tutte le balle che raccontano rimane il
    > fatto che nessuno ha ancora trovato il modo
    > concreto di far funzionare la logica DRM sul
    > serio si buca sempre!
    > perche?... semplicemente perche' l'obiettivo
    > dare lo stesso content a tutti (bradcast)
    > rende impossibile l'unico modo di avere
    > protezione non bucabili (end to end)....
    > Il problema e' logico! non tenlogico!
    > all'inizio certo.. l'utonto ci cade (non sa
    > come bypassare le protezioni) poco tempo
    > dopo lo usere "scafato" e tecnico bypassa la
    > protezione... nel giro di qualce settimana
    > l'exploit e' disponibile sulla rete
    > (worldwide) e sfruttabile dall'utonto!
    > Fine della Solita triste storia!
    "usere" "qualce" ? ma come c.. scrivo?
    scusate gli orrori! In lacrime
    non+autenticato
  • "HP ha spiegato che la tecnologia di Intel "è invisibile all'utente" e "contribuirà a rendere i personal computer una piattaforma maggiormente interessante per i produttori di contenuti"."

    e aggiungo io, molto meno per i fruitori, cioè gli utenti.

    Queste iperfaccedaculo vogliono vendere masterizzatori,hard disk, supporti, ma vogliono che li usiamo come vogliono loro, in modo da guadagnare ovunque sempre di più.

    Io auspico che quando tutti, anche le persone meno informate di tecnologia, si renderanno conto che prima, con i videoregistratori si poteva registrare e poi non più liberamente, gli girino i coglioni e si facciano sentire..



    non+autenticato
  • esatto che balle!!!!
    mi sono rotto di sentire parlare di protezioni anti-copia ovunque!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > esatto che balle!!!!
    > mi sono rotto di sentire parlare di
    > protezioni anti-copia ovunque!!

    Sono d'accordissimo, non se ne può più, oramai o sei un utente esperto e hai le capacità di decrittare e copiare oppure ti rivolgi a chi sa farlo: questo Natale parecchi amici hanno ricevuto il solito CD in regalo (originale) e non potevano ascoltarlo in macchina e al PC per le "protezioni" del cavolo.
    Morale: CD copiato, protezioni rimosse, CD originale impolverato e copia funzionante.
    Vi sembra normale ?
    non+autenticato
  • che vendono questi prodotti che chiuderanno bottega uno dietro l'altro. Con la penuria di soldi e la disoccupazione che c'è in giro si copierà sempre di +; chi è senza lavoro o con lavoro precario(la stragrande maggioranza di persone fra un pò grazie alla legge Biagi) non penso proprio che comprerà prodotti originali e non penso proprio compri prodotti protetti da cui non è possibile registrare. Quindi prevedo un grosso flop x questi prodotti, bisogna adattare i prodotti ai tempi, e in questi momenti di soldi ce ne son pochi quindi le ditte dovrebbero produrre apparecchi senza limitazioni di ogni sorta se vogliono vendere. Il prodotto giusto dovrebbe registrare qualunque sorta di cosa gli si spari dentro. Care Major e studios di Hollywood dovrete rassegnarvi anche voi a guadagnare meno, mi spiace ma i vostri manager con la Ferrari e la villona con piscina saranno ricordi fra un pò, quando la baracca gira male , gira male x tutti voi compresi.
    non+autenticato
  • Grazie alla legge Biagi , parassiti come te protranno lavorare.

    non+autenticato
  • Bel commento da tontolinoOcchiolino

    Ma all'asilo non ti hanno ancora insegnato l'educazione?
    non+autenticato
  • invece ha ragione !
    vacche magre per tutti ecchec@zo !
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Grazie alla legge Biagi , parassiti come te
    > protranno lavorare.

    Come no, grazie a lui potremo tutti lavorare, a tempo determinato senza mutua e senza tredicesima e senza ferie e senza pensione.
    non+autenticato
  • L'unica speranza (dio, stiamo cadendo in ambito religioso ! - e questo NON è un bene...) per la nostra redenzione di utenti criminali e criminalizzati (eh sì Gianluca, hai proprio ragione).
    Pensare che perfino i cinesi (che si professano comunisti) hanno risposto al DVD con un formato (l'EVD [alias VP6], per esattezza) protetto dai brevetti !

    Ma perché non proponiamo NOI un'iniziativa ragionevole ?
    (nota: ne ho parlato più di una volta ma ho sempre ricevuto scarsa attenzione).

    Floddate le vostre idee !

    Marco Radossevich
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)