Alfonso Maruccia

Amazon Key, porte aperte agli hacker

Individuata la prima falla nel sistema di consegne a domicilio con serratura elettronica pensato da Amazon, un problema che dalle prime dichiarazioni della corporation sembra si voglia aggirare piuttosto che risolvere

Roma - La pessima (o geniale) idea di Amazon Key (dipende dai punti di vista) è diventata (a nostro avviso) persino peggiore grazie al lavoro dei ricercatori di Rhino Security Labs, società di sicurezza con base a Seattle che a pochi giorni dal lancio ufficiale del servizio (8 novembre) ha già scovato la prima, gravissima vulnerabilità in quello che il colosso dell'e-commerce ha presentato come un sistema sicuro e affidabile per le consegne a domicilio in assenza del cliente.

La falla è di quelle "sistemiche", visto che prende di mira la videocamera Cloud Cam indispensabile per il buon funzionamento dell'intero sistema: il corriere incaricato arriva all'uscio di casa, sblocca la serratura elettronica grazie al codice di autorizzazione ed entra in casa per lasciare il pacco. Nel mentre, Cloud Cam permette all'utente di seguire l'intera operazione tramite una connessione a Internet.

Stando a quanto hanno scoperto i ricercatori, Cloud Cam (il vero "cuore" di Amazon Key) può essere compromessa con un attacco DoS fatto partire da un qualsiasi portatile in prossimità della sua connessione WiFi: l'attacco manda in crash la videocamera, il feed video si blocca all'ultimo frame visualizzato e quel che è peggio la serratura elettronica (Amazon Key) viene sbloccata automaticamente.

La falla di Cloud Cam si presta ad un abuso non triviale ma non impossibile, visto che un corriere disonesto potrebbe entrare una prima volta per posare il pacco, attaccare la videocamera mandandola in crash e quindi rientrare in casa con l'intento di raccogliere un po' di "refurtiva" ai danni del cliente.

L'attacco potrebbe magari essere condotto con l'aiuto di un complice, e dal punto di vista dell'utente finale rappresenta la conferma del fatto che lasciare la porta aperta a uno sconosciuto - ancorché incaricato da Amazon - è un'idea a dir poco balzana.

Dal punto di vista di Amazon, invece, Amazon Key è un servizio che funziona bene così com'è e al massimo richiede qualche aggiustamento qui e lì: la corporation dice di aver implementato una notifica per il cliente nel caso in cui la Cloud Cam risultasse off-line per un periodo di tempo esteso, mentre per la fine della settimana è atteso un update al sistema pensato per fornire le notifiche del caso qualora la videocamera finisse off-line durante una consegna.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaAmazon consegna a casa e dentro casaDopo i test condotti con esito positivo, Amazon avvierà dall'8 novembre la consegna "in-home" in numerose città degli Stati Uniti. E il suo "kit" tecnologico (serratura elettronica, videocamera) sta già riscuotendo l'interesse di numerosi partner commerciali
53 Commenti alla Notizia Amazon Key, porte aperte agli hacker
Ordina
  • Il "problema" che questi dispositivi vogliono risolvere in effetti c'è, nel senso che ad oggi il trend è comprare ogni cosa on-line il che implica consegna a domicilio e il problema d'esser presenti per ricevere il corriere è reale specie per chi vive in zone dense e con orari di lavoro non compatibili con eventuali pick-point&c.

    In alcuni paesi ci sono soluzioni "intermedie" per es. in Francia le cassette postali sono di dimensioni standard e assai generose con una serratura "standard" che ogni corriere può aprire per inserire pacchi 26x26x34cm max e si può anche prenotare una presa dalla propria cassetta postale, se si vuole si può installare boîtes più grandi che coprono buona parte dei problemi di consegna ma non tutti quindi al di la della tecnologia proprietaria inaffidabile per sua mera natura una qualche soluzione dovrà venire e al momento all'orizzonte non ne vedo, specie per chi vive in appartamento...
    non+autenticato
  • - Scritto da: xte
    > Il "problema" che questi dispositivi vogliono
    > risolvere in effetti c'è, nel senso che ad oggi
    > il trend è comprare ogni cosa on-line il che
    > implica consegna a domicilio e il problema
    > d'esser presenti per ricevere il corriere è reale
    > specie per chi vive in zone dense e con orari di
    > lavoro non compatibili con eventuali
    > pick-point&c.
    >
    beh oltre i pick'n'point classici ci sono anche cose alla Amazon Locker. accessibili h24 .
    non+autenticato
  • - Scritto da: xte
    > Il "problema" che questi dispositivi vogliono
    > risolvere in effetti c'è, nel senso che ad oggi
    > il trend è comprare ogni cosa on-line il che
    > implica consegna a domicilio e il problema
    > d'esser presenti per ricevere il corriere è reale
    > specie per chi vive in zone dense e con orari di
    > lavoro non compatibili con eventuali
    > pick-point&c.
    >
    > In alcuni paesi ci sono soluzioni "intermedie"
    > per es. in Francia le cassette postali sono di
    > dimensioni standard e assai generose con una
    > serratura "standard" che ogni corriere può aprire
    > per inserire pacchi 26x26x34cm max e si può anche
    > prenotare una presa dalla propria cassetta
    > postale, se si vuole si può installare boîtes più
    > grandi che coprono buona parte dei problemi di
    > consegna ma non tutti quindi al di la della
    > tecnologia proprietaria inaffidabile per sua mera
    > natura una qualche soluzione dovrà venire e al
    > momento all'orizzonte non ne vedo, specie per chi
    > vive in
    > appartamento...

    La soluzione si chiama "consegna ad orario concordato".

    Amazon si sta sbattendo un casino per offrire una cosa come "consegna entro 24 ore" che non frega quasi a nessuno, ma non sta facendo la cosa piu' ovvia: "consegna all'ora che vuoi tu".
  • Peccato che il corriere sia uno, un pelo difficile consegnare all'ora che vuole ogni cliente, non trovi?
    non+autenticato
  • Ma nooo... figuratiA bocca aperta

    Certo... tutti disponibili a consegnare esattamente quando vuole l'utente... geniale... i corrieri secondo Panda dovrebbero praticamente starsene con le mani in mano fino alle 7 di sera, poi consegnare il 90% dei pacchi nelle due   ore restanti Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Risposta al commento

    > i corrieri secondo Panda dovrebbero praticamente
    > starsene con le mani in mano fino alle 7 di sera,
    > poi consegnare il 90% dei pacchi nelle due ore restanti

    Boiata assurda.

    Da dove l'hai tirato fuori che il 90% della clientela abbia come uniche ore libere per ricevere i pacchi giusto quelle 2 orette dopo le 7 di sera? I soliti numeri sparati a caso...
    non+autenticato
  • - Scritto da: courier
    > - Scritto da: Risposta al commento
    >
    > > i corrieri secondo Panda dovrebbero praticamente
    > > starsene con le mani in mano fino alle 7 di
    > sera,
    > > poi consegnare il 90% dei pacchi nelle due ore
    > restanti
    >
    > Boiata assurda.
    >
    > Da dove l'hai tirato fuori che il 90% della
    > clientela abbia come uniche ore libere per
    > ricevere i pacchi giusto quelle 2 orette dopo le
    > 7 di sera? I soliti numeri sparati a
    > caso...

    Se lo dici tu. Peccato che invece la maggioranza della gente lavori e certamente non rientra a casa prima delle 6.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...

    > Peccato che invece la maggioranza della gente lavori
    > e certamente non rientra a casa prima delle 6.

    La maggioranza della gente lavora, ma mica tutti negli stessi orari.
    C'è chi lavora proprio di sera o di notte. E che quindi opterà per un orario concordato diurno, e non serale.
    C'è chi lavora a turni o part-time, e che ha solo o il mattino o il pomeriggio impegnati, non entrambi. Quando non ha il turno, può ricevere pacchi.
    Ci stanno poi i lavoratori autonomi, che gli orari se li fanno loro. E possono quindi concordare come più gli fa comodo.

    Senza contare tutti i pensionati...

    Quindi generalizzare e dire che il 90% della gente non è casa prima delle 6, altro non è che una gran boiata.
    non+autenticato
  • Chiediti come mai se rientri in dal lavoro alle 6 sulle tangenziali c'è sempre una coda assurda, e se rientri alle 3 del pomeriggio, alle 11 di sera o alle 3 di notte no.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Chiediti come mai se rientri in dal lavoro alle 6
    > sulle tangenziali c'è sempre una coda assurda,

    Perché alle auto random che già erano presenti in tangenziale per altri motivi, si vanno ad aggiungere tutte quelle di chi stacca dal lavoro (più magari anche quelle di chi al lavoro ci deve andare proprio in quel momento, tipo chi ha il turno di sera/notte).

    Ripeto: inutile sparare numeri e percentuali a caso. Il 90% della gente non è fuori casa dalle 6 di mattina fino alle 6 di sera filate.
    non+autenticato
  • Bé non so quanti vorrebbero ricevere il corriere mentre:
    - si devono lavare e vestire
    - fare colazione per loro ed eventuali altri familiari
    - preparare per il pranzo (in situ o al sacco)
    - seguire le ultime notizie
    - magari far una sveltina prima di uscire
    - ...

    Ad ogni buon conto, qualche sia la "distribuzione di orari ideale" è comunque una distribuzione non sostenibile per un corriere nella stragrande maggioranza dei casi, senza contare che il corriere stesso può incontrare traffico&c che lo fanno ritardare oltre l'ora prevista.
    non+autenticato
  • il traduttore è spassosissimo
    non+autenticato
  • - Scritto da: AxAx
    > il traduttore è spassosissimo
    e' che ormai e' troppo anziano per imparare cose come queste https://it.wikipedia.org/wiki/Falsi_amici_nella_li... Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • http://www.treccani.it/vocabolario/triviale/

    "Triviale" può essere usato come sinonimo di "ovvio" e di "banale".

    Con "un abuso non triviale ma non impossibile" l'autore intende dire che "abusare della Cloud Cam non è semplice - ossia alla portata di tutti - ma nemmeno impossibile".
    non+autenticato
  • - Scritto da: I dizionari online sono gratis
    > http://www.treccani.it/vocabolario/triviale/
    >
    > "Triviale" può essere usato come sinonimo di
    > "ovvio" e di
    > "banale".
    >
    > Con "un abuso non triviale ma non impossibile"
    si, tutto puo essere usato, ma e' un abusoSorride
    non+autenticato
  • In italiano non lo usa nessuno con quel senso li (anche perchè la definizione del dizionario lascia intendere un qualcosa di grossolano, che non si può adattare ad un bug informatico). Il 99,9999% dei traduttori traducono dall'inglese trivial con banale.
    non+autenticato
  • invece "idea balzana" cos'è? una idea malsana quando sei raffreddato?
    non+autenticato
  • - Scritto da: mementomori
    > invece "idea balzana" cos'è? una idea malsana
    > quando sei
    > raffreddato?

    Madonna mia che ignoranza. Mai sentito la parola "balzana"? Ma da che tombino esci?
    non+autenticato
  • Se uno è così cretino da mettersi in casa una cazzata del genere certe cose se le va proprio a cercare.
    non+autenticato
  • ...dovevano aspettare che qualche milione id fessi lo comprasse per poi lasciarli tutti fuori casa a Gennaio con -10.

    Forse così si sarebbero rinfrescati il cervello
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)