Alfonso Maruccia

Apple, addio ai 32-bit anche su macOS

La nuova beta di High Sierra prepara il terreno alla prossima "rivoluzione" di Cupertino, vale a dire l'abbandono totale del supporto ai programmi a 32-bit sugli OS futuri. La strada è già stata tracciata da iOS

Roma - Oltre a essere un sistema operativo particolarmente malfatto dal punto di vista della sicurezza, macOS High Sierra rappresenta anche l'inizio della fine per il supporto al software a 32-bit su ambienti Mac. La novità era già stata annunciata durante la conferenza WWDC dello scorso anno, e ora una nuova beta di High Sierra rimarca il fatto con un nuovo avviso visualizzato agli utenti.

Sulla beta 10.13.4 di macOS High Sierra, infatti, a ogni tentativo di lanciare un'applicazione "dipendente dal software a 32-bit" l'utente verrà avvertito del fatto che in futuro tale software potrebbe non essere più compatibile con macOS.

Apple dice di volersi preparare - e soprattutto voler preparare i suoi utenti - a un futuro totalmente indipendente dai programmi a 32-bit, una strada che è stata tra l'altro già intrapresa con il sistema operativo dei gadget mobile (iOS) a partire dalla release 11.
A Cupertino non sono evidentemente molto interessati alla retrocompatibilità, al punto da voler abbandonare completamente i 32-bit nonostante la soluzione (pratica e generalmente efficace) già adottata dalla concorrenza: tutti gli OS Windows a 64-bit sono pienamente compatibili con il software della precedente generazione, e di un eventuale abbandono dei 32-bit da parte di Microsoft in un futuro lontano non si è nemmeno cominciato a parlare.

Per facilitare l'adozione dei 64-bit da parte degli sviluppatori, infine, Apple ha integrato strumenti appositi nella nuova beta dell'IDE Xcode (9.3): un nuovo comando da terminale, tra le altre cose, permette di verificare la piena compatibilità del codice con gli ambienti a 64-bit.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàiOS 11 e watchOS 4 alla prova dei fattidi D. Galimberti - Dopo qualche giorno di test, ecco i primi commenti a caldo sulle nuove versioni dei sistemi operativi mobile di Apple. Sono molte le novità interessanti, ma c'è ancora qualcosa da perfezionare
  • TecnologiaIntel: addio al BIOS nel 2020La corporation ha anticipato una novità a suo modo rivoluzionaria, vale a dire la volontà di eliminare di qui a poco il supporto al più classico (e vetusto) dei componenti dell'architettura PC "IBM compatibile"
  • SicurezzaApple e il baco dell'account root in macOS High SierraEnnesimo grave bug di sicurezza nell'ultima release dell'OS desktop di Cupertino, che a quanto pare permette di creare un account "root" senza specificare alcuna password. La corporation dà consigli su come tamponare il problema e anticipa l'arrivo di una patch - UPDATE
43 Commenti alla Notizia Apple, addio ai 32-bit anche su macOS
Ordina
  • Ha senso che si passi ai 128 bit fra qualche anno?
    Perché?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Panda Assassino
    > Ha senso che si passi ai 128 bit fra qualche anno?
    > Perché?

    Tu vai a fare la spesa con un autotreno o basta la macchina?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Regina
    > - Scritto da: Panda Assassino
    > > Ha senso che si passi ai 128 bit fra qualche
    > anno?
    > > Perché?
    >
    > Tu vai a fare la spesa con un autotreno o basta
    > la
    > macchina?
    Domanda stupida.
    E, come la tua, quella di chi tempo addietro era contro la tv a colori (bastava il b/n), o contro il digitale terrestre di Berlusconi (salvo che esiste in tutta Europa), o contro l'abolizione dei floppy 1 meno di 2 MB (e poi sono arrivati Bluray).

    Il mondo cambia e tu sei rimasto indietro.
    non+autenticato
  • Il System 370 di IBM era "a 128 bit"... almeno in parteSorride
    Aveva dei registri a virgola mobile di quelle dimensioni, almeno, ma mancava tutta la parte di BUS... e si parla di tanti anni faSorride

    Però se vogliamo spingerci a questo livello anche i Pentium (o anche i PowerPC) hanno una cosa simile che però non è usata propriamente come registro a 128 bit.

    I veri processori di questo tipo saranno necessari se e solo quando ci sarà necessità di supportare memorie superiori a 2^64 byte e la volontà di gestire questa cosa (a differenza dei vari super computer attuali) tramite un unico processore.

    Forse le future AI ?
    non+autenticato
  • Ma perdi pure tempo a rispondere a quel troll?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Ma perdi pure tempo a rispondere a quel troll?
    Veramente era una domanda lecita, altro che troll.
    Direi che "Pollo" è l'unico che ha provato a rispondere tecnicamente ad una domanda di cui non so la risposta.
    Segnalo, perché così ricordo, che il passaggio ai 64 bit non dava solo benefici relativi a quanta memoria poteva essere utilizzata. Per questo immagino ci debbano essere altri vantaggi che mi sono ignoti.
    Vedo però che in questo forum di "informatica" nessuno ne sa nulla.
    non+autenticato
  • Uno che sceglie un nick come il tuo e, per la maggior parte del tempo, scrive qui sopra post offensivi nei confronti di un altro utente, non sarebbe un troll?
    Forse hai ragione, non sei un troll. Sei solo un miserabile hater.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Uno che sceglie un nick come il tuo e, per la
    > maggior parte del tempo, scrive qui sopra post
    > offensivi nei confronti di un altro utente, non
    > sarebbe un troll?
    Quale utente???
    non+autenticato
  • Ehm mi sento un po' offeso: ti ho risposto (non ho "provato"Sorride )
    Nel senso: nessuno fa un 128 "completo" perché non ci sono al momento vantaggi reali.

    Poi se vogliamo essere pignoli: Wii, GameCube, Playstation 2, Sega Dreamcast, Microsoft Xbox ed un sacco di console sono "128 bit".
    Anche se non è vero, ma qui approfondisci tuOcchiolino
    non+autenticato
  • Cuoco e Padella oggi sposi ! Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • L'articolista scrive: " di un eventuale abbandono dei 32-bit da parte di Microsoft in un futuro lontano non si è nemmeno cominciato a parlare. "

    Peccato che solo ieri lo stesso articolista abbia scritto: " Polaris sarebbe quindi indirizzato al mercato dei PC classici, ai laptop e ai sistemi convertibili 2-in-1, ma diversamente dalle versioni consumer di Windows attualmente in commercio (Pro, Home) non sarebbe più compatibile con il software per computer in standard Win32 . " su http://punto-informatico.it/4422270/PI/News/micros...

    Qualcosa non torna.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Basilisco di Roko

    > Qualcosa non torna.

    Win32 sono le API di Windows disponibili sia a 32 che a 64 bit. Il nome Win32 è un retaggio del passaggio da Windows 3.x (a 16 bit) a Windows 95
    (a 32 bit... non completamente). Il nome è rimasto anche per i 64 bit.

    Aggiungo che l'articolo linkato è abbastanza confuso.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 31 gennaio 2018 22.11
    -----------------------------------------------------------
  • Ho letto solo le prime 2 righe di questo articolo e son bastate ^_^, ora vado a preoccuparmi per la M$ e futura VM che alla fine Win per certi emulatori e certi giochi ultimo grido lo si usa sempre...
    Per il resto speriamo che Linux mantenga sempre la possibilita' di scaricare (all'evenienza) l'architettura 32bit che in emulazione rende di brutto..
    non+autenticato
  • Molte distrio di linux grosse hanno abbandonato o stanno per abbandonare i 32bit.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > Molte distrio di linux grosse hanno abbandonato o
    > stanno per abbandonare i
    > 32bit.
    Su windows è un gran casino con Office, purtroppo la versione a 64 bit non è completamente compatibile con file creati per la versione a 32 bit... e sono anni che attendo il passaggio a 64 bit, non fosse altro che per la necessità di usare file giganteschi dove i 64 bit mostrano la loro potenzialità.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Panda Assassino
    > - Scritto da: Sg@bbio
    > > Molte distrio di linux grosse hanno
    > abbandonato
    > o
    > > stanno per abbandonare i
    > > 32bit.
    > Su windows è un gran casino con Office, purtroppo
    > la versione a 64 bit non è completamente
    > compatibile con file creati per la versione a 32
    > bit...

    Non diciamo cazzate per cortesia, che questo e' un forum di informatica e la gente ci crede.

    Nessuna versione di office e' compatibile con qualunque altra versione di office.
    Se fosse solo tra 32 e 64 bit sarebbe grassa.
    La realta' e' che le versioni non sono compatibili da una minor con l'altra e a parita' di minor non sono compatibili da una lingua con l'altra.
    Addirittura in alcuni casi stessa versione e stessa lingua non sono compatibili tra due computer diversi.

    > e sono anni che attendo il passaggio a 64
    > bit,

    Libre Office 64 bit da mo' che c'e'!

    > non fosse altro che per la necessità di
    > usare file giganteschi dove i 64 bit mostrano la
    > loro
    > potenzialità.

    Forse non ti e' chiaro che Office gestisce a malapena la letterina e la rubrichetta.
    Altro che files giganteschi.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Panda Assassino
    > > - Scritto da: Sg@bbio
    > > > Molte distrio di linux grosse hanno
    > > abbandonato
    > > o
    > > > stanno per abbandonare i
    > > > 32bit.
    > > Su windows è un gran casino con Office,
    > purtroppo
    > > la versione a 64 bit non è completamente
    > > compatibile con file creati per la versione
    > a
    > 32
    > > bit...

    > La realta' e' che le versioni non sono
    > compatibili da una minor con l'altra e a parita'
    > di minor non sono compatibili da una lingua con
    > l'altra.
    Figliolo, tu sei rimasto al paleolitico, probabilmente ad Office 2000... è da una vita di versioni che non è più così.


    > Libre Office 64 bit da mo' che c'e'!
    Per lavoro non a tutti va bene, se ancora non l'hai capito, evidentemente non hai mai lavorato con seriamente con questi programmi.
    Poi il mantra non era OpenOffice? Ora è Libre Office? Cos'è, qualcuno è fallito e qualcun altro ha dovuto prendere il posto? Solito pasticcio open.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Panda Assassino
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Panda Assassino
    > > > - Scritto da: Sg@bbio
    > > > > Molte distrio di linux grosse hanno
    > > > abbandonato
    > > > o
    > > > > stanno per abbandonare i
    > > > > 32bit.
    > > > Su windows è un gran casino con Office,
    > > purtroppo
    > > > la versione a 64 bit non è completamente
    > > > compatibile con file creati per la
    > versione
    > > a
    > > 32
    > > > bit...
    >
    > > La realta' e' che le versioni non sono
    > > compatibili da una minor con l'altra e a
    > parita'
    > > di minor non sono compatibili da una lingua
    > con
    > > l'altra.
    > Figliolo, tu sei rimasto al paleolitico,
    > probabilmente ad Office 2000... è da una vita di
    > versioni che non è più
    > così.

    Se tu ci avessi a che fare sul serio invece di leggere i volantini pubblicitari patinati...

    > > Libre Office 64 bit da mo' che c'e'!
    > Per lavoro non a tutti va bene, se ancora non
    > l'hai capito, evidentemente non hai mai lavorato
    > con seriamente con questi
    > programmi.

    Parlo con cognizione di causa.
    Se dici che non va bene, il problema sta tra sedia e tastiera.
    Dimmi che cosa non riesci a fare...

    > Poi il mantra non era OpenOffice? Ora è Libre
    > Office? Cos'è, qualcuno è fallito e qualcun altro
    > ha dovuto prendere il posto? Solito pasticcio
    > open.

    Nessun pasticcio.
    Quello che conta e' il formato del documento, non l'applicazione che usi per gestirlo.
    Ti ruga la cosa?
    Mi spiace per te, prova con del borotalco...
  • - Scritto da: Panda Assassino
    > - Scritto da: Sg@bbio

    > Su windows è un gran casino con Office, purtroppo
    > la versione a 64 bit non è completamente
    > compatibile con file creati per la versione a 32
    > bit...

    Questa esperienza mi manca. Quando capiterebbero queste incompatibilità?
  • - Scritto da: Zucca Vuota
    > - Scritto da: Panda Assassino
    > > - Scritto da: Sg@bbio
    >
    > > Su windows è un gran casino con Office,
    > purtroppo
    > > la versione a 64 bit non è completamente
    > > compatibile con file creati per la versione
    > a
    > 32
    > > bit...
    >
    > Questa esperienza mi manca.

    Tu sei baciato dalla dea fortuna.
    A te non capita.

    > Quando capiterebbero
    > queste
    > incompatibilità?

    Quando provi ad aprire un documento salvato con un'altra versione.
  • >
    > Quando provi ad aprire un documento salvato con
    > un'altra
    > versione.

    Sei un cazzaro
    non+autenticato
  • - Scritto da: libre
    > >
    > > Quando provi ad aprire un documento salvato
    > con
    > > un'altra
    > > versione.
    >
    > Sei un cazzaro

    Clicca per vedere le dimensioni originali
  • >
    > Clicca per vedere le dimensioni originali

    Dove la vedi l'incompatibilità? il file si può aprire. Inoltre non si vede da che vecchia versione stai aprendo il file a quale nuova
    Sei un cazzaro
    non+autenticato
  • X di vergogna.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)