Alfonso Maruccia

L'ex-uomo di Trump tecnologicamente inabile

Paul Manafort, ex-responsabile della campagna elettorale di Donald Trump, è stato accusato di frode contro il governo statunitense. I PM hanno per le mani prove incriminanti che per giunta dimostrano le scarsa conoscenze tecnologiche dell'uomo

Roma - Dopo aver guidato la campagna elettorale di Donald Trump nel 2016, Paul Manafort è ora entrato nel sempre meno ristretto gruppo degli ex-collaboratori del presidente caduti in disgrazia e soprattutto nei guai con la giustizia americana. Manafort avrebbe in particolare falsificato dichiarazioni finanziarie per un prestito, e a provare il crimine c'è la corrispondenza di e-mail con un suo collaboratore e "partner in crimine".

La vicenda risale al 2016, quando Manafort ha falsificato un documento circa la sua società, Davis Manafort Partners, che in origine dichiarava perdite per più di 600.000 dollari. Nel tentativo di ottenere un prestito a condizioni vantaggiose, Manafort ha quindi inviato il file PDF del documento al collega Richard Gates con le istruzioni di convertirlo in un documento Word facilmente modificabile.

Una volta effettuata la facile conversione, Gates ha inviato il.doc a Manafort che ha trasformato le perdite in ricavi per più di $3,5 milioni; il file è stato poi spedito di nuovo a Gates, che lo ha convertito in formato PDF e lo ha rispedito al mittente.
Gli uomini di Trump si confermano insomma per l'ennesima volta come dei politici tecnologicamente poco consapevoli, a voler usare un eufemismo, ma questa volta la polemica si è trasformata in qualcosa di più: la traccia lasciata dagli scambi di e-mail tra Manafort e Gates ha dato ai pubblici ministeri statunitensi tutto quello che sarà probabilmente necessario a condannare gli accusati.

Per quanto riguarda il caso di Manafort, le accuse sono pesanti e includono la cospirazione allo scopo di frodare il governo federale degli Stati Uniti.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàRussiagate, i big dell'IT alzano la postaFacebook e Twitter aggiungono ulteriori dettagli sulla presunta campagna della Russia a favore di Donald Trump, e sul piatto finiscono anche i dati raccolti da YouTube. In totale, circa metà della popolazione USA è stata esposta a tali influenze
3 Commenti alla Notizia L'ex-uomo di Trump tecnologicamente inabile
Ordina
  • Non so quanto siano diversi dal politico tipo di qualsiasi paese in termini tecnologici... E questo dovrebbe far pensare, in particolare quando tutta o quasi l'informazione del mondo passa da certi strumenti, proprietari, e praticamente monovendor.
    non+autenticato
  • - Scritto da: xte
    > Non so quanto siano diversi dal politico tipo di
    > qualsiasi paese in termini tecnologici... E

    Il tipo non è un politico ma solo un consulente politico simpatizzante...chi lo paga

    > questo dovrebbe far pensare, in particolare
    > quando tutta o quasi l'informazione del mondo
    > passa da certi strumenti, proprietari, e
    > praticamente
    > monovendor.

    In teoria ci sarebbero un apparato di sicurezza che provvede a fornire mezzi sicuri e istruzioni anche al politico incapace, ma in questo caso il tipo era un libero cittadino privato su cui hanno indagato in modo particolare in cerca di qualcosa contro Trump.
    Se lo facessero a tutti i politici ed affini..probabilmente non se ne salverebbe uno.
    Quanto all'incapacità come non ricordare la Clinton che usa il suo telefono privato per parlare con i governanti e servizi da Segretario di Stato (lì sì...istruita e fornita di mezzi di sicurezza, ma poi la tipa beveva, come non ricordare le risate ed i balli sguaiati, e se ne dimenticava)
    non+autenticato
  • - Scritto da: surak 2.0
    > - Scritto da: xte
    > > Non so quanto siano diversi dal politico tipo di
    > > qualsiasi paese in termini tecnologici... E
    >
    > Il tipo non è un politico ma solo un consulente
    > politico simpatizzante...chi lo paga
    >
    > > questo dovrebbe far pensare, in particolare
    > > quando tutta o quasi l'informazione del mondo
    > > passa da certi strumenti, proprietari, e
    > > praticamente
    > > monovendor.
    >
    > In teoria ci sarebbero un apparato di sicurezza
    > che provvede a fornire mezzi sicuri e istruzioni
    > anche al politico incapace, ma in questo caso il
    > tipo era un libero cittadino privato su cui hanno
    > indagato in modo particolare in cerca di qualcosa
    > contro Trump.
    > Se lo facessero a tutti i politici ed
    > affini..probabilmente non se ne salverebbe
    > uno.
    > Quanto all'incapacità come non ricordare la
    > Clinton che usa il suo telefono privato per
    > parlare con i governanti e servizi da Segretario
    > di Stato (lì sì...istruita e fornita di mezzi di
    > sicurezza, ma poi la tipa beveva, come non
    > ricordare le risate ed i balli sguaiati, e se ne
    > dimenticava)

    Ottima analisi, concordo pienamente.
    Izio01
    4773