Alfonso Maruccia

USA, l'auto robotica di Uber investe e uccide un pedone

Uno sfortunato incidente ha portato alla morte di una donna americana, colpevole di aver attraversato la carreggiata mentre sopraggiungeva una delle auto a guida autonoma di Uber. E' la prima vittima delle auto-robot?

Roma - L'intelligenza artificiale delle auto robotiche avrebbe fatto la sua prima vittima a Tempe, in Arizona, dove Uber è attualmente impegnata nel test del suo progetto di taxi a guida autonoma. L'indagine è ancora in corso ma sono già trapelate le indiscrezioni: molto probabilmente la colpa è della vittima e non dell'auto-robot.

L'incidente è avvenuto il 18 marzo, verso le dieci di sera, quando la quarantanovenne Elaine Herzberg ha attraversato la strada mentre sopraggiungeva il veicolo di Uber. L'auto era in "modalità automatica" con un guidatore umano a bordo, ma né la IA né il "pilota" hanno apparentemente potuto far nulla per evitare l'impatto. Herzberg è morta in seguito in ospedale a causa delle ferite riportate nello scontro.

La morte della donna ha avuto una conseguenza immediata su Uber, che oltre a fare le condoglianze alla famiglia ha subito interrotto il programma di sperimentazione delle auto a guida autonoma. L'incidente finirà inevitabilmente per avere ripercussioni sull'immaginario collettivo, oltre che sulle iniziative dei politici in cerca di consenso facile, visto che tutti potranno salutare il "primo essere umano ucciso da una macchina autonoma" come l'inizio dell'apocalisse robotica prossima ventura.
Passando dalla fantascienza alla realtà, il caso di Uber potrebbe alla fine scagionare l'intelligenza artificiale così come è già successo nel caso della morte - anzi del suicidio per incoscienza - di Joshua Brown a bordo di una Tesla: il capo della polizia di Tempe Sylvia Moir ha spiegato che con tutta probabilità la colpa della morte di Herzberg non è di Uber.

Visionando il video registrato dall'auto, Moir ha assistito a una donna che spinge una bicicletta carica di buste della spesa, che per di più si immette improvvisamente sulla carreggiata. Né la IA né un guidatore umano avrebbero potuto evitare l'impatto, ha spiegato lo sceriffo.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
24 Commenti alla Notizia USA, l'auto robotica di Uber investe e uccide un pedone
Ordina
  • Tutti pronti a scagionare Uber sulla base di un video dove si nota che la persona appare improvvisamente dal buio.
    Ma che razza di sensori aveva la macchina? Per sensori tipo radar a ultrasuoni, telecamere ad infrarossi, telecamere ad alta sensibilita o lidar non e' buio. Per l'AI non si puo accettare che la persona sia apparsa improvvisamente perche' non si possono accattare auto autonome messe in strada con sensori limitati. Sin dal primo incidente della Tesla e' stato evidente che servono diversi sensori per coprire tutti i livelli di illuminazione.
    Uber avrebbe tante cose da spiegare sulla tecnologia che hanno adottato, ma sospetto che i mezzi di comunicazione faranno finta di niente ed eviteranno di fare troppe domande.
    non+autenticato
  • - Scritto da: bc8784d5699

    > Tutti pronti a scagionare Uber sulla base di un
    > video dove si nota che la persona appare
    > improvvisamente dal buio.

    E perché no? Il pedone in questione ha indubbiamente compiuto un'azione avventata, tant'è che neanche il guidatore umano a bordo ha potuto far molto.

    > Ma che razza di sensori aveva la macchina? Per
    > sensori tipo radar a ultrasuoni, telecamere ad
    > infrarossi, telecamere ad alta sensibilita o
    > lidar non e' buio. Per l'AI non si puo accettare
    > che la persona sia apparsa improvvisamente
    > perche' non si possono accattare auto autonome
    > messe in strada con sensori limitati.

    Non c'è nessun motivo di pretendere che un'auto autonoma sia superiore ad un eventuale umano al volante sotto tutti gli aspetti. Basta che gli sia equivalente per poter circolare.
    non+autenticato
  • >
    > Non c'è nessun motivo di pretendere che un'auto
    > autonoma sia superiore ad un eventuale umano

    E invece si.
    Tecnicamente è facile da realizzare. Sensori a ultrasuoni oppure radar oppure lidar per le condiziono di scarsa luminosità e telecamere a diversa apertura per la condizioni di media forte luminosita. Un'auto autonoma deve essere capace di usare almeno due sensori di tipo diverso in parallelo in ogni istante. Questa dovrebbe essere una misura di sicurezza minima e chi non è capace di realizzarlo non dovrebbe neanche essere autorizzato a mettere per strada auto autonome.


    > volante sotto tutti gli aspetti. Basta che gli
    > sia equivalente per poter
    > circolare.

    No. Comupter e umani hanno punti di forza e debolezze che sono completamente diversi tra loro è un paragone improponibile. Se accetti che la macchina abbia gli stessi difetti degli umani il risultato è una somma di difetti perchè quelli caratteristici della macchina non li puoi evitare comunque.
    Bisogna stabilire che cosa le macchine possono fare al meglio e pretendere che i produttori mettano in campo lo stato dell'arte della tecnologia senza pensare a tagliare i costi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: bc8784d5699

    > No. Comupter e umani hanno punti di forza e
    > debolezze che sono completamente diversi tra loro
    > è un paragone improponibile. Se accetti che la
    > macchina abbia gli stessi difetti degli umani il
    > risultato è una somma di difetti perchè quelli
    > caratteristici della macchina non li puoi evitare
    > comunque.

    Se hanno di punti forza e debolezze diffrenti, allora si compensano a vicenda. Nel senso che dove l'umano è mancante, la macchina sarà meglio e viceversa. Ergo nei fatti si equivalgono, perché dov'è debole uno è forte l'altro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ubercar
    > - Scritto da: bc8784d5699
    >
    > > No. Comupter e umani hanno punti di forza e
    > > debolezze che sono completamente diversi tra
    > loro
    > > è un paragone improponibile. Se accetti che la
    > > macchina abbia gli stessi difetti degli umani il
    > > risultato è una somma di difetti perchè quelli
    > > caratteristici della macchina non li puoi
    > evitare
    > > comunque.
    >
    > Se hanno di punti forza e debolezze diffrenti,
    > allora si compensano a vicenda. Nel senso che
    > dove l'umano è mancante, la macchina sarà meglio
    > e viceversa. Ergo nei fatti si equivalgono,
    > perché dov'è debole uno è forte
    > l'altro.

    Infatti si e visto l'umano cosa stesse facendo, stava facendo la stessa mancanza dei sensori, cioè non guardava la strada!
    non+autenticato
  • > Se hanno di punti forza e debolezze diffrenti,
    > allora si compensano a vicenda. Nel senso che
    > dove l'umano è mancante, la macchina sarà meglio
    > e viceversa. Ergo nei fatti si equivalgono,
    > perché dov'è debole uno è forte
    > l'altro.

    Ripeto:
    > Se accetti che la
    > macchina abbia gli stessi difetti degli umani il
    > risultato è una somma di difetti
    non+autenticato
  • - Scritto da: ubercar
    > - Scritto da: bc8784d5699
    >
    > > Tutti pronti a scagionare Uber sulla base di un
    > > video dove si nota che la persona appare
    > > improvvisamente dal buio.
    >
    > E perché no? Il pedone in questione ha
    > indubbiamente compiuto un'azione avventata,
    > tant'è che neanche il guidatore umano a bordo ha
    > potuto far
    > molto.
    >
    E certo! Si guardava la punta del pippero! E grazie al cazzo che non ha potuto farci niente, se invece guardava cosa accadeva per strada qualcosa poteva anche farla.

    > > Ma che razza di sensori aveva la macchina? Per
    > > sensori tipo radar a ultrasuoni, telecamere ad
    > > infrarossi, telecamere ad alta sensibilita o
    > > lidar non e' buio. Per l'AI non si puo accettare
    > > che la persona sia apparsa improvvisamente
    > > perche' non si possono accattare auto autonome
    > > messe in strada con sensori limitati.
    >
    > Non c'è nessun motivo di pretendere che un'auto
    > autonoma sia superiore ad un eventuale umano al
    > volante sotto tutti gli aspetti. Basta che gli
    > sia equivalente per poter
    > circolare.

    Si aspetta che investa un tuo figlio magari poi riragioniamo se va tutto bene.
    non+autenticato
  • Si, l'autista non stava guardando la strada, ma il fatto che la strada era buia non giustifica l'AI.
    non+autenticato
  • già lungamente riportata anche dai giornalai di frazioncine dei paesetti di montagna.
    non+autenticato
  • https://www.ilpost.it/2018/03/22/video-incidente-u.../

    Mi pare chiaro che qui la donna ha compiuto un gesto insano, attraversare una strada poco illuminata fuori dalle strisce pedonali in un punto privo di illuminazione, senza neppure guardare se stesse sopraggiungendo qualche auto.

    Follia pura.
    Stato di ebbrezza o una qualche disabilità mentale (si parla di una homeless) possono spiegare tale comportamento.
    non+autenticato
  • Come mai siete sempre 2 giorni in ritardo, su quasi qualsiasi notizia, informatica e non?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mattia
    > Come mai siete sempre 2 giorni in ritardo, su
    > quasi qualsiasi notizia, informatica e
    > non?

    Perche'?
    Tu vieni qui per leggere le notizie o per il forum?
  • Per le notizie, mi accorgo solo ora che c'è anche un forumSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mattia
    >
    > Per le notizie, mi accorgo solo ora che c'è anche
    > un forumSorride

    Cacchio ma allora Annunziata aveva ragione!

    Esistete! A bocca aperta
  • - Scritto da: Mattia
    > Per le notizie, mi accorgo solo ora che c'è anche
    > un forum
    >Sorride

    Un forum?? questo e unn'immondezzaio sul web!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mattia
    > Come mai siete sempre 2 giorni in ritardo, su
    > quasi qualsiasi notizia, informatica e
    > non?

    Chiedi all'utente fetente ... lui sa tutto di tutto e di tutti, e onnipresente(su PI) e onnipotente nella sua autostima da cavallo con codino.
    non+autenticato
  • Il video non e' completo, manca tutta la telemetria (coperta),
    ma la auto ha avuto due secondi grassi da quando spuntano piedi e ruote a quando tocca la bici, e mi aspetto che in mezzo secondo la IA abbia gia tutte le possibili contromisure tra cui una staccattona micidiale, invece non si vede niente.......

    Secondo me l'IA non si e' accorta nemmeno in ritardo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giulia
    > Il video non e' completo, manca tutta la
    > telemetria (coperta),

    Quindi le tue valutazioni si basano su cosa? Sensazioni?

    > ma la auto ha avuto due secondi grassi da quando
    > spuntano piedi e ruote a quando tocca la bici, e

    Azz. adirittura due secondi, se non ho sbagliato i calcoli e da quello che ho capito viaggiava a 70Km/h in quei due secondi aveva già percorso 38m

    > mi aspetto che in mezzo secondo la IA abbia già
    > tutte le possibili contromisure tra cui una
    > staccattona micidiale, invece non si vede
    > niente.......

    Forse perché era già abbondantemente oltre alla signora.
    Poi devi aggiungere i tempi di reazione meccanici, l'elettronica anche ci arriva ma tutti gli attuatori non sono così fulminei

    > Secondo me l'IA non si e' accorta nemmeno in ritardo.

    Secondo me tu non guidi.
    Mi piacerebbe vedere i tuoi tempi di reazione e la capacità di decidere le contromisure più opportune anche a tavolino con un test serio di prontezza riflessi (non quelle cavolate che fanno al rinnovo patente nelle autoscuole)
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: Giulia
    > > Il video non e' completo, manca tutta la
    > > telemetria (coperta),
    >
    > Quindi le tue valutazioni si basano su cosa?
    > Sensazioni?
    >
    > > ma la auto ha avuto due secondi grassi da quando
    > > spuntano piedi e ruote a quando tocca la bici, e
    >
    > Azz. adirittura due secondi, se non ho sbagliato
    > i calcoli e da quello che ho capito viaggiava a
    > 70Km/h in quei due secondi aveva già percorso
    > 38m
    >
    > > mi aspetto che in mezzo secondo la IA abbia già
    > > tutte le possibili contromisure tra cui una
    > > staccattona micidiale, invece non si vede
    > > niente.......
    >
    > Forse perché era già abbondantemente oltre alla
    > signora.
    >
    > Poi devi aggiungere i tempi di reazione
    > meccanici, l'elettronica anche ci arriva ma tutti
    > gli attuatori non sono così
    > fulminei
    >
    > > Secondo me l'IA non si e' accorta nemmeno in
    > ritardo.
    >
    > Secondo me tu non guidi.
    > Mi piacerebbe vedere i tuoi tempi di reazione e
    > la capacità di decidere le contromisure più
    > opportune anche a tavolino con un test serio di
    > prontezza riflessi (non quelle cavolate che fanno
    > al rinnovo patente nelle
    > autoscuole)

    I tuoi tempi col vibro per squirtare invece?
    non+autenticato
  • - Scritto da: orso yoogi
    > I tuoi tempi col vibro per squirtare invece?
    Chiedilo al tuo amico, visto che tu non riesci a soddisfarlo
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giulia
    > Il video non e' completo, manca tutta la
    > telemetria
    > (coperta),
    > ma la auto ha avuto due secondi grassi da quando
    > spuntano piedi e ruote a quando tocca la bici, e
    > mi aspetto che in mezzo secondo la IA abbia gia
    > tutte le possibili contromisure tra cui una
    > staccattona micidiale, invece non si vede
    > niente.......
    >
    > Secondo me l'IA non si e' accorta nemmeno in
    > ritardo.

    Il verbale della polizia dice che l’incidente era inevitabile.
    maxsix
    11023
  • > Secondo me l'IA non si e' accorta nemmeno in
    > ritardo.

    Non hai alcun mezzo per giudicare, un guidatore umano avrebbe frenato a prescindere dal risultato ma l'algoritmo potrebbe aver benissimo giudicato come inevitabile l'incidente e non aver nemmeno tentato la frenata che poteva far sbandare la macchina.

    Una cosa è chiara, quella tipa sarebbe finita sotto la macchina con o senza AI: ha attraversato una highway, in piena notte, vestita di scuro, senza guardare... ma diamo pure la colpa all'algoritmo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giulia
    > mi aspetto che in mezzo secondo la IA abbia gia
    > tutte le possibili contromisure tra cui una
    > staccattona micidiale

    E' un'auto con la meccanica di un'auto normale , l'impianto frenante é lo stesso. Non é che perché é "comandata" da una IA le dinamiche fisiche cambiano, guadagni qualche metro per via dei tempi di reazione ma i freni sono sempre quelli.
    non+autenticato