Alfonso Maruccia

Sicurezza, Intel accelera la scansione in memoria con le sue GPU

Santa Clara prova a far dimenticare lo "scandalo" di Meltdown (e Spectre) presentando nuove funzionalità in grado di sfruttare l'hardware delle sue CPU, una "svolta" al momento limitata alle soluzioni di sicurezza di Microsoft

Roma - Nel tentativo di riguadagnare la reputazione persa a causa dei bug Meltdown e Spectre scovati all'interno dei suoi chip x86, Intel ha in questi giorni presentato nuove iniziative e soluzioni pensate per "mettere in sicurezza il mondo digitale". Un insieme di tecnologie e policy che avranno il compito di riaffermare il focus della corporation sulla sicurezza, anche se la loro utilità sarà in parte legata all'adozione da parte delle aziende di terze parti.

Le novità di Intel per la sicurezza informatica includono prima di tutto Accelerated Memory Scanning (AMS), una tecnologia in grado di sfruttare le GPU integrate sulle CPU x86 (dalla microarchitettura Skylake in poi) per velocizzare la scansione della memoria di sistema alla caccia di attacchi e codice potenzialmente malevolo.

In pratica, con AMS Intel propone una sorta di "accelerazione da GPU" della scansione antivirale, una soluzione che richiede espressamente la presenza di CPU con GPU integrate Intel e che, stando ai numeri forniti dalla corporation, può ridurre l'impiego del processore centrale dal 20% al 2% in condizioni di utilizzo non meglio precisate.
Il "peso" dell'antivirus sulla CPU non è più un problema particolarmente sentito dagli utenti da anni, ormai, nondimeno Intel promette miglioramenti sensibili sia sulle prestazioni generali del sistema che sul consumo della batteria per computer e dispositivi portatili.

AMS è in realtà parte di una più ampia iniziativa chiamata Threat Detection Technology (TDT), che oltre alla scansione di memoria accelerata da GPU include una seconda soluzione chiamata Advanced Platform Telemetry (APT). Con APT Intel vuole combinare l'uso della telemetria e gli algoritmi di intelligenza artificiale per migliorare l'identificazione delle minacce, e tra i primi clienti dell'offerta viene citata Cisco è la sua piattaforma Tetration.

Per quanto riguarda l'adozione di AMS, novità di certo più rilevante di TDT dal punto di vista dell'utente finale, al momento Microsoft è l'unica azienda già attiva nell'implementazione della scansione accelerata su Windows Defender Advanced Threat Protection.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàMeltdown e Spectre, migliorano le patchGli ultimi aggiornamenti rilasciati da Microsoft fotografano una situazione che va normalizzandosi, con le patch anti-superbug compatibili con tutti gli antivirus e gli aggiornamenti al microcodice anche per CPU AMD
16 Commenti alla Notizia Sicurezza, Intel accelera la scansione in memoria con le sue GPU
Ordina
  • Intel la smettesse con le dichiarazioni roboanti, e si sbrigasse a rilasciare una linea di cpu senza il problema.
    Chi ha necessità di cambiare hardware (sopratutto server) deve continuare a comprarsi delle porcherie di cpu, vendute a prezzo pieno, come buone.
    Una vera e propria vergogna.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sisko
    > Intel la smettesse con le dichiarazioni roboanti,
    > e si sbrigasse a rilasciare una linea di cpu
    > senza il
    > problema.
    > Chi ha necessità di cambiare hardware (sopratutto
    > server) deve continuare a comprarsi delle
    > porcherie di cpu, vendute a prezzo pieno, come
    > buone.
    > Una vera e propria vergogna.

    E tu compra AMD.
  • ma infatti!
    mi sembra un buon suggerimento.
    non+autenticato
  • > E tu compra AMD.

    e se non voglio anche AMD?
    non+autenticato
  • - Scritto da: blogger
    > > E tu compra AMD.
    >
    > e se non voglio anche AMD?

    Nessuno ti impedisce di abbandonare piattaforme x86 e/o scegliere qualche improbabile CPU non occidentale, ma se devi restare nell'ambiente x86 non ha più senso incaponirsi a non volere AMD.

    Poi ognuno è libero si farsi male da solo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: blogger
    > > E tu compra AMD.
    >
    > e se non voglio anche AMD?

    allora abbandona lo standard x86 a 64bit, visto che l'hanno inventato proprio alla AMD..
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > E tu compra AMD.

    Bravo panda, sviamo il discorso.
    Mentre la volpe compra AMD, noi ci arricchiamo con i processori A11 bionic.
    So che stai impegnandoti al massimo per portare il pandaOS anche su queste CPU.
    Non vedo l'ora.

    pandaOS
    Tutto intorno a te
    non+autenticato
  • - Scritto da: Panda Assassino
    > Bravo panda, sviamo il discorso.
    > Mentre la volpe compra AMD, noi ci arricchiamo
    > con i processori A11
    > bionic.

    L'unica ad arricchirsi con quel processore di merda, è Findomestic.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ddt
    > - Scritto da: Panda Assassino
    > > Bravo panda, sviamo il discorso.
    > > Mentre la volpe compra AMD, noi ci arricchiamo
    > > con i processori A11
    > > bionic.
    >
    > L'unica ad arricchirsi con quel processore di
    > merda, è
    > Findomestic.
    Findomestic non ha alcun guadagno dalla vendita di queste CPU, l’unico guadagno è in mano al panda.
    Le CPU sono però ottime, ti invito a leggere i confronti imparziali sul Blog del Panda.
    Troverai in particolare un articolo sulle performance rapportare al prezzo e al consumo energetico. Ottimi valori, tant'è che il panda ha deciso di sperimentare una versione di pandaOS per i device che montano i bionic processors.
    non+autenticato
  • ma andate a fare in culo tu, Panda e le vostre cpu
    non+autenticato