la redazione

Mamma, mi si è spento il Klout

C'era una volta Klout, un indice che prometteva di misurare il tasso di notorietà ed influenza sul Web: un ricordo che si spegnerà definitivamente il 25 maggio.

Il 25 maggio 2018, mentre mezza Italia starà verificando la propria aderenza alle prescrizioni del GDPR in occasione della sua entrata in vigore, dall'altra parte del mondo qualcuno toglierà la spina ad uno dei progetti che nel nostro paese fece invece parlare molti anni fa. Il suo nome è Klout e il 25 maggio prossimo sarà il suo ultimo giorno online.

A quanto sta il tuo Klout? Il mio Klout è migliorato. Scopri come migliorare il tuo Klout. Scopri il tuo Klout! Frasi come queste suonano dolci alle orecchie dei nostalgici di un Web che non c'è più, spazzato via dall'ondata dei social network, ondata di cui forse Klout è stato in qualche modo anche antesignano. Klout, infatti, ha provato a modo suo a cavalcare una pulsione che si andava manifestando con sempre maggior intensità: le persone portavano sempre più dati online, davano sempre maggior importanza al proprio posizionamento ed alle proprie relazioni, fino ad iniziare a solleticare l'idea per cui tale pratica dovesse iniziare a farsi strutturale e strategica. Col senno del poi, quella che appariva come una boutade a cui non pochi diedero comunque importanza - sebbene oggi siano tutti sicuramente pronti a negare -, appare oggi come uno strumento di una ingenuità imbarazzante. Con sommo realismo va invece detto che Klout fu per molti il modo di spacciarsi come influencer di un Web che iniziava a scalare verso una nuova dimensione quantitativa e qualitativa, un termometro con cui "dimostrare" di "valere" in un ecosistema tanto frizzante quanto disordinato e di difficile lettura.

Klout come misura della propria influenza sul Web: era un valore numerico, una sorta di voto in grado di misurare la propria capacità (di cosa, non è mai stato realmente chiaro) grazie al monitoraggio di alcuni parametri considerati fondamentali. Avere molti amici, raccogliere molte interazioni, collezionare segnalazioni, attivare una cerchia importante attorno a sé: se questi erano gli indizi da seminare per poter far crescere il proprio "Klout Score", il numero conclusivo era il premio che il giochino offriva per potersi vantare del lavoro compiuto. Nessuna scientificità in tutto ciò, né alcuna credibilità, ma poco importa: quando una piccola cerchia di utenti crede in un meccanismo, il meccanismo assume valore per il solo fatto di aver raccolto attenzione attorno a sé. Forse ad avere più "Klout" di tutti era insomma proprio Klout.
Ed ora è tutto finito. Il gioco finisce il 25 maggio, giorno in cui la Lithium Technologies (oggi proprietaria del marchio) chiuderà i rubinetti ad un progetto diventato completamente arcaico, estraneo ad ogni logica di business, insostenibile in prospettiva e simbolo di un mondo online di cui oggi rimangono poche tracce: Klout nasceva nel 2008, nel 2014 passava per l'ultima volta di mano e nel 2018 appare già come figlio di un'epoca chiusa e messa in archivio.

Un apposito annuncio è stato pubblicato sul sito ufficiale della community Lithium. La spiegazione aggiunge poco alla storia di Klout, chiuso sotto il peso degli anni e dell'incapacità di sostenere il peso dello stretto giro di influenza che aveva raccolto nei suoi anni ruggenti.

Rimane tuttavia ancora qualche giorno, per un'ultima spolverata al proprio istinto narciso, per un'ultimo sguardo curioso, per un'ultima sbirciatina laddove splende il nostro Klout. Basta accedere al sito ufficiale, inserire i propri riferimenti online o leggere il valore che il sistema sta misurando fin dal giorno della prima iscrizione. Sapete cosa rappresenta quel numerino di fianco al proprio avatar? Il nulla più assoluto: altro non è se non la gamification simpatica e narcisista di un Web che, invece di misurare le relazioni sulla base delle persone, iniziava a cedere alla misurazione delle persone sulla base delle relazioni.
TAG: klout
13 Commenti alla Notizia Mamma, mi si è spento il Klout
Ordina
  • "A quanto sta il tuo Klout? Il mio Klout è migliorato. Scopri come migliorare il tuo Klout. Scopri il tuo Klout! Frasi come queste suonano dolci alle orecchie dei nostalgici di un Web che non c'è più"

    non+autenticato
  • Il fatto che tu non lo conosca o che a te non serva non significa che la sua chiusura non meritasse un articolo, se digiti "Klout" su Google News vedrai che della chiusura di questo servizio ne hanno parlato praticamente tutti, non solo PI.

    Personalmente ho appreso della sua esistenza nel 2011, se lavori nell'ambito del digital marketing o, più in generale della comunicazione di fatto è praticamente non averne mai sentito parlare.


    "sta roba che sinceramente, datemi pure dell'ignorante, in 25 anni che sono nell'informatica non ho mai sentito"

    Io da qualche in più, ho iniziato a scrivere le prime righe di codice con un Amstrad CPC 464 (se sai cos'è), per poi passare ad un Ibm che montava un 386 sx e 4 mb di ram... di per se non conta da quanto ci si occupa di qualcosa (è un parametro che vuol dire assai poco), conta il come.
    non+autenticato
  • - Scritto da: John Poe

    > Personalmente ho appreso della sua esistenza nel
    > 2011, se lavori nell'ambito del digital marketing
    > o, più in generale della comunicazione fuffa di fatto è
    > praticamente non averne mai sentito
    > parlare.

    FIXED
    non+autenticato
  • ..e il fatto che chiuda dopo 10 anni ("il web che non c'è più"? ma per favore..), in un'epoca in cui una minchiata del genere dovrebbe essere alla base di Internet stessa, mostra quanto invece sia totalmente inutile; se qualcuno davveo si è mai basato su una roba simile per questioni di marketing, ha qualche serio problema, ma d'altra parte è pienamente possibile che sia accaduto, considerando come e da chi viene fatto marketing in Italia ed altrove.

    ricorda un po' una puntata della terza serie di Black Mirror, in cui ogni persona aveva un proprio punteggio. almeno lì la cosa aveva una sua logica, qui semplicemente parliamo del nulla.
    non+autenticato
  • *di fatto è praticamente impossibile non averne mai sentito parlare
    non+autenticato
  • Ragazzi della nuova redazione, ieri articolo su iliad scritto de merda, oggi sta roba che sinceramente, datemi pure dell'ignorante, in 25 anni che sono nell'informatica non ho mai sentito, e ci avete pure scritto un articolone.
    non+autenticato
  • - Scritto da: machestaiad i
    > Ragazzi della nuova redazione, ieri articolo su
    > iliad scritto de merda,

    in perfetto stile PI, quindi: di che ti lamenti?

    > oggi sta roba che
    > sinceramente, datemi pure dell'ignorante, in 25
    > anni che sono nell'informatica non ho mai
    > sentito,

    +1

    > e ci avete pure scritto un articolone.
    devono riepire gli spazi tra una pubblicita' e l'altra, no? tutto fa brodo.
    non+autenticato
  • +1 pure io. Ma chi cazzo li ha mai sentiti. Poi nato nel 2008, capirai... "il web che non c'è più" manco si parlasse del 1998. Nel 2008 a parte Facebook le cacate del web odierno erano già be diffuse
    non+autenticato
  • Se volete che la pagina si ricarichi più velocemente disabilitate Adblock così si possono permettere una linea migliore
    non+autenticato
  • Aspettiamo panda rossa che ci spieghi il contenuto dell'articolo.

    Poi magari ci spiega anche perchè Di Maio e Grillo dicevano che non si sarebbero mai alleati con la Lega e invece l'hanno fatto.

    http://www.affaritaliani.it/politica/quando-di-mai...

    https://www.ilpost.it/2018/05/10/grillo-tweet-salv.../

    Che attinenza c'è con l'articolo ? Non si capisce, uguale.
    non+autenticato
  • >
    > Poi magari ci spiega anche perchè Di Maio e
    > Grillo dicevano che non si sarebbero mai alleati
    > con la Lega e invece l'hanno
    > fatto.
    >

    Te lo spiego io: questi sparano cazzate dalla mattina alla sera, poi quando vanno veramente a fare le cose si accorgono che vanno fatte proprio come gli era stato gentilmente spiegato da persone morigerate. Facciamo una breve lista:
    - hanno rotto le balle a 5 anni al PD perché aveva i voti di Verdini, adesso loro hanno quelli di Salvini e Calderoli, gli stessi che avevano scritto e approvato una legge elettorale incostituzionale e tutto il partito ha i conti bloccati per varie frodi
    - sempre in tema di legge elettorale, se avessimo votato con con quella che volevano fare loro avrebbero avuto meno seggi
    - niente alleanza ma adesso la fanno (il contratto è un accordo, l'alleanza anche, inutile fare giri di parole), nel frattempo hanno perso grande occasione di fare accordo nel 2013 con il PD, allora si che avrebbero potuto scrivere leggi su conflitto di interessi ecc, adesso se la sognano
    - dobbiamo ovviamente aspettare ma chi sarà il premier? speriamo che non sia qualcuno "non votato da nessuno" altrimenti il fatto sarebbe veramente grave e patetico, ancora qualche giorno e poi vediamo
    - stipendi da 3000 euro al mese sono diventati da 11.000 per magia
    - i due mandati aspettiamo e vedremo

    ultima chicca: perché volevano andare a voto a giugno? perché tra poco la Raggi deve andare davanti ai giudici, avevano già rinviato l'udienza prima di marzo, non possono rinviare anche questa ancora a lungo.
    non+autenticato
  • Forse non è chiaro che votare uno o l'altro in Italia non cambia, hai l'illusione di poter scegliere.
    non+autenticato
  • Tre post di primo mattino, a pochi minuti di distanza, in una discussione che non caga nessuno, ovviamente tutti di un coglione solo che si autorisponde. Mi chiedo se ti rendi conto di quanto sei patetico, oltre che elettore di un partito di delinquenti.Annoiato
    non+autenticato