IBM paga per chiudere caso su deformitÓ

L'azienda rimane abbottonatissima e non dice quanto le Ŕ costato l'accordo extra-giudiziale con cui ha chiuso una denuncia che tira in ballo ancora una volta le sostanze chimiche presenti negli impianti IBM

New York (USA) - A pochi giorni dall'assoluzione di IBM in California contro le accuse di due ex dipendenti sull'uso di sostanze tossiche nelle fabbriche dell'azienda, il colosso informatico ha ammesso di aver chiuso con un accordo extragiudiziale un altro caso, questa volta intentatole dalla figlia di una ex dipendente IBM di New York.

In breve si tratta di questo: la signora Haeter Curtis, assunta da IBM nel 1980, aveva dato poi alla luce una bambina, Candance, nata purtroppo con gravi deformitÓ fisiche. Secondo i legali dell'accusa, le cause di queste deformazioni andavano ricercate nella tossicitÓ delle sostanze con cui la madre Heather Ŕ entrata in contatto lavorando per IBM. In quell'impianto, questa l'accusa, le condizioni di lavoro erano fuorilegge e hanno danneggiato la donna giÓ prima della gravidanza.

I legali dei Curtis avevano chiesto ad un tribunale di New York che a Candace venissero riconosciuti danni per 100 milioni di dollari.
Al contrario di quanto avvenuto in California, dove IBM ha voluto contrastare in tribunale le accuse dei suoi ex dipendenti, in questo caso l'azienda ha preferito evitare il procedimento. "Il caso Curtis - hanno spiegato i legali di IBM - Ŕ stato concluso e archiviato. IBM ritiene fermamente, basandosi sui fatti e le prove, di non aver alcuna responsabilitÓ in questo caso e che il luogo di lavoro non ha causato danni alla denunciante".

Nella sua nota, IBM ha chiarito che nessuna delle due parti avrebbe ulteriormente commentato la vicenda, una affermazione tipica di questo genere di accordi che vengono stipulati per evitare il processo pubblico.

La vicenda di IBM e dei suoi impianti sotto accusa, comunque, non finisce cosý. Ci sono pi¨ di 200 altri casi, tra New York e California, di ex dipendenti che intendono rivalersi sull'azienda. Circa 50 di questi casi sono legati ai problemi fisici dei figli di ex lavoratori IBM.
TAG: mondo
16 Commenti alla Notizia IBM paga per chiudere caso su deformitÓ
Ordina
  • I soldi risparmiati usando Linux li girano poi sulle loro cause per mettere a tacere situazioni alquanto gravi. Bravi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > I soldi risparmiati usando Linux li girano
    > poi sulle loro cause per mettere a tacere
    > situazioni alquanto gravi. Bravi.

    a proposito di linux ci sono novità
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=5554...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > I soldi risparmiati usando Linux li
    > girano
    > > poi sulle loro cause per mettere a
    > tacere
    > > situazioni alquanto gravi. Bravi.
    >
    > a proposito di linux ci sono novità

    esatto:
    http://www.onlamp.com/pub/wlg/4523


    non+autenticato
  • Quasi quasi lo faccio ancche io. Tanto lavoro in un posto dove sono esposto peggio di Omer Simpson nella sua centrale nucleare.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Quasi quasi lo faccio ancche io. Tanto
    > lavoro in un posto dove sono esposto peggio
    > di Omer Simpson nella sua centrale nucleare.

    dove?
    non+autenticato
  • E per 100mila dollari tu accetteresti di rovinare la vita di tua figlia?
    non+autenticato
  • perche' ibm ha i din din x farlo o a torto o a ragione

    ma al povero cittadino o a torto o a ragione si becca il processo.....
    non+autenticato
  • IBM is evil like SCO and MS
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > IBM is evil like SCO and MS

    Ma tu ogni volta che intervieni sai scrivere solo sta c@##@ta?Perplesso
    non+autenticato
  • > - Scritto da: Anonimo
    > > IBM is evil like SCO and MS
    >
    > Ma tu ogni volta che intervieni sai scrivere
    > solo sta c@##@ta?Perplesso

    Dai poverino, non infierire. Ha iniziato ieri il corso di inglese...

    Andrea
    non+autenticato
  • Il problema non sono queste gradi aziende che se fanno degli errori nel campo della sicurezza giustamente pagano. Il problema almeno in italia è rappresentato dalle piccole aziende(magari a condizione familiare) che non rispettano le più basilari norme di sicurezza (quanti operai nell'edilizia portano il casco?). In questi casi c'è poco da rivalersi. Anche trovando il dolo i soldi per i risarcimenti non ci sono e i controlli sulla sicurezza sono assenti o spesso alleggeriti dalle tangenti.
    Spesso sono proprio le grosse multinazionali a fornire i più elevati standard di sicurezza. In questo caso se IBM ha sbagliato era giusto che pagasse. Magari se fosse successo in italia le cose sarebbero andate in maniera molto diversa, non perchè c'è questo governo ma per come la corruzione (ognuno tira a campare) è diffusa in ogni frangia della nostra società.

  • - Scritto da: Giacks3d
    > Il problema non sono queste gradi aziende
    > che se fanno degli errori nel campo della
    > sicurezza giustamente pagano. Il problema
    > almeno in italia è rappresentato
    > dalle piccole aziende(magari a condizione
    > familiare) che non rispettano le più
    > basilari norme di sicurezza (quanti operai
    > nell'edilizia portano il casco?). In questi
    > casi c'è poco da rivalersi. Anche
    > trovando il dolo i soldi per i risarcimenti
    > non ci sono e i controlli sulla sicurezza
    > sono assenti o spesso alleggeriti dalle
    > tangenti.
    > Spesso sono proprio le grosse multinazionali
    > a fornire i più elevati standard di
    > sicurezza. In questo caso se IBM ha
    > sbagliato era giusto che pagasse. Magari se
    > fosse successo in italia le cose sarebbero
    > andate in maniera molto diversa, non
    > perchè c'è questo governo ma
    > per come la corruzione (ognuno tira a
    > campare) è diffusa in ogni frangia
    > della nostra società.

    welcome to paradiseFicoso
    non+autenticato
  • ma sai quanto e' complicato lavorare con il caso ? anzi, impossibile nel mio caso?

    elettricistra industriale.
    non+autenticato
  • emh.. cough cough... lavorare con il casco
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > emh.. cough cough... lavorare con il casco

    un amico mio che lavorava come restauratore ha lavorato con materiali classificati come cancerogeni dai testi di restauro e non gli davano la maschera apposita!:|

    stesso dicasi quando doveva lavorare sopra impalcature di chiese sospeso a 10 metri da terra, senza le dovute misure di sicurezza.:|
    non+autenticato

  • - Scritto da: Giacks3d
    > Il problema non sono queste gradi aziende
    > che se fanno degli errori nel campo della
    > sicurezza giustamente pagano. Il problema
    > almeno in italia è rappresentato
    > dalle piccole aziende(magari a condizione
    > familiare) che non rispettano le più
    > basilari norme di sicurezza (quanti operai
    > nell'edilizia portano il casco?). In questi
    > casi c'è poco da rivalersi. Anche
    > trovando il dolo i soldi per i risarcimenti
    > non ci sono e i controlli sulla sicurezza
    > sono assenti o spesso alleggeriti dalle
    > tangenti.
    > Spesso sono proprio le grosse multinazionali
    > a fornire i più elevati standard di
    > sicurezza. In questo caso se IBM ha
    > sbagliato era giusto che pagasse. Magari se
    > fosse successo in italia le cose sarebbero
    > andate in maniera molto diversa, non
    > perchè c'è questo governo ma
    > per come la corruzione (ognuno tira a
    > campare) è diffusa in ogni frangia
    > della nostra società.

    il problema è prima di tutto di mentalità e secondariamente di costi.

    sulla mentalità devo dire che spesso anche se vengono dati i mezzi per evitare danno l'operaio non li usa, caschi e guanti per fare esempi o cuffie per i rumori. Ho amici che lo ammettono, a volte per la fretta, altre per le le difficoltà di movimento, altre per mancanza di voglia.
    Un amico che si è tagliato con un vetro ammette che in effetti i guanti li aveva ma siccome con i guanti è scomodo pigiare i tasti del computer della macchina, preferisce lavorare senza.

    Altri che lavorano in cantiere hanno i caschi e il resto appoggiaot per terra e lavorano senza perchè magari fa caldo e non hanno voglia di indossarli, altri perchè gli danno fastidio le cuffie e poi vanno in disco e hanno al musica che spara ben oltre le soglie di pericolo.

    La mentlaità italiana non si cambia da noi certe cose non interessano altrimenti non si spiega perchè in moto o ciclomotore molti vanno senza casco e in macchina senza cinture di sicurezza.

    Per la seconda invece a volte per alcune aziende è dure sopportare certe spese.

    In ogni caso è giusto pretendere i mezzi di sicurezza al lavoro, ma è giusto usarli anche in macchina e in moto e sopratutto a casa.

    Quanti hanno impianti elettrici a norma nelle case? impianti per il gas a norma? caldaie correttamente manutentate?

    La sicurezza è una cosa spessa tralasciata da tutti noi, me compreso a volte.
    non+autenticato