Olimpiadi di informatica, i campioni italiani

Si sono concluse le prove che hanno portato alla selezione del drappello che rappresenterà l'Italia a settembre in Grecia. Molti gli studenti coinvolti nella manifestazione patrocinata dal ministero dell'Istruzione

Roma - Si sono guadagnati il titolo di "Olimpionici italiani" i 40 studenti che hanno primeggiato alle selezioni nazionali per le Olimpiadi Internazionali dell'Informatica (OTI), un evento al quale partecipano circa 80 paesi e che vedrà la sua fase conclusiva il prossimo settembre in Grecia.

La manifestazione voluta dall'UNESCO è stata organizzata per l'Italia dall'associazione AICA con il patrocinio del ministero dell'Istruzione e della Provincia autonoma di Trento. Proprio a Trento nei giorni scorsi si è tenuta la premiazione delle Olimpiadi Italiane, evento che ha appunto portato alla selezione del drappello che rappresenterà il nostro paese in Grecia.

Le finali hanno coinvolto 80 studenti che erano emersi dalle prime selezioni a cui avevano partecipato dallo scorso ottobre circa 10mila studenti provenienti da quasi 480 istituti scolastici di tutto il paese, con una età compresa tra i 15 e i 20 anni.
Ai migliori 43 sono state assegnate medaglie (9 oro, 12 argento e 22 bronzo) come avviene nelle competizioni olimpiche tradizionali. Le selezioni sono state effettuate in base alla capacità dei concorrenti di risolvere problemi al computer.

Secondo AICA, di anno in anno le Olimpiadi stanno attirando l'interesse di un numero crescente di istituti e studenti. Un risultato che si deve, evidentemente, anche alla sempre maggiore penetrazione del computing e di internet nel tessuto sociale e familiare italiano.
TAG: italia
14 Commenti alla Notizia Olimpiadi di informatica, i campioni italiani
Ordina
  • Lo scorso dicembre ho partecipato alla prova di selezione della mia scuola per le olimpiadi. Inizialmente sembrava fosse una cosa seria... poi col passare dei minuti mi sono reso conto di cosa stavamo facendo:
    tralasciando il solito 50% delle persone con il libro in mezzo alle gambe a copiazzare, mi sono accorto che sugli stampati che ci erano stati dati non si poteva distinguere il carattere "1" dal carattere "l" (e credetemi nemmeno gli insegnanti sapevano distinguerli....)
    Probabilmente il fatto era circoscritto al nostro istituto.. magari avevano stampato male le copie, ma capite benissimo che in ambito di pascal dare valore 1 o l a una variabile cambia molto le cose.... fatto sta che ho consegnato e me ne sono andato.... praticamente è passato chi è andato "di intuito" a interpretare gli "1" o le "l"...
    ho scritto anche una mail al responsabile che naturalmente non si è nemmeno degnato di rispondermi o di interessarsi...

    tutto questo per dire che secondo me è una buffonata e che quelli che sono li non sono i migliori!
    non+autenticato
  • scusami un attimo, ma se la variabile è intera per forza il valore dovrà essere numerico. Quindi bastava usare il cervello, credo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > scusami un attimo, ma se la variabile
    > è intera per forza il valore
    > dovrà essere numerico. Quindi bastava
    > usare il cervello, credo.

    Un po' come dire "ascolta un cretino"SorrideSorride Dai su scherzo, cmq se la variabile "i" è intera, puoi benissimo scrivere x := i oppure x:=1

    non+autenticato

  • > Un po' come dire "ascolta un cretino"SorrideSorride
    > Dai su scherzo, cmq se la variabile "i"
    > è intera, puoi benissimo scrivere x
    > := i oppure x:=1
    >

    Oppure scrivere due versione con una funzione di controllo IsNumeric(x) che controlla se la variabile è numerica o no.
    non+autenticato
  • La cosa orripilante, non e' il fatto che
    si siano confusi gli "1" con le "l", ma il fatto
    che per la prova scritta si sia ancora utilizzato
    il PASCAL, un linguaggio obsoleto e il
    piu' inutile dell'universo, che non viene
    utilizzato in nessuna applicazione pratica da almeno
    dieci anni a questa parte.

    Capirei se fosse stato almeno il COBOL...
    non+autenticato
  • "Le selezioni sono state effettuate in base alla capacità dei concorrenti di risolvere problemi al computer."
    un pò vaga come spiegazione.....di problemi al computere ce ne sono di 1000 tipi in 1000 diversi contesti....
    1000 per essere ottimisti
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > "Le selezioni sono state effettuate in base
    > alla capacità dei concorrenti di
    > risolvere problemi al computer."
    > un pò vaga come spiegazione.....di
    > problemi al computere ce ne sono di 1000
    > tipi in 1000 diversi contesti....
    > 1000 per essere ottimisti

    Se vai sul sito indicato trovi tutti i riferimenti per chiedere ulteriori delucidazioni. Ovvio che i problemi possono essere tanti. Ne sono stat selezionati alcuni ritenuti emblematici ed importanti.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > "Le selezioni sono state effettuate in base
    > alla capacità dei concorrenti di
    > risolvere problemi al computer."
    > un pò vaga come spiegazione.....di
    > problemi al computere ce ne sono di 1000
    > tipi in 1000 diversi contesti....
    > 1000 per essere ottimisti

    Boh. partendo dal link dell'articolo e gironzolando di sito in sito sono arrivato qui

    http://ioi.dsi.unimi.it/IOI2001.pdf

    Dove c'e' il testo e il commento dell'edizione di qualche anno fa.

    Sembra interessante visto che e' proprio roba per programmatori, che richiede la conoscenza di linguaggi quali C e Pascal, la conoscenza di algoritmi e la competenza necessaria.

    Roba che non ha nulla a che vedere con la patente europea del Cepu e della M$.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    [cut]

    > Boh. partendo dal link dell'articolo e
    > gironzolando di sito in sito sono arrivato
    > qui
    >
    > ioi.dsi.unimi.it/IOI2001.pdf
    >
    > Dove c'e' il testo e il commento
    > dell'edizione di qualche anno fa.
    >
    > Sembra interessante visto che e' proprio
    > roba per programmatori, che richiede la
    > conoscenza di linguaggi quali C e Pascal, la
    > conoscenza di algoritmi e la competenza
    > necessaria.
    >
    > Roba che non ha nulla a che vedere con la
    > patente europea del Cepu e della M$.

    L'ultima frase potevi evitarla, visto che l'ECDL la fanno anche su Linux+OO ... Sorride
    non+autenticato
  • non è così, una mia amica ha preso la famosa patente europea del computer e sa a malapena salvare un .doc sul desktop...
    non+autenticato

  • > L'ultima frase potevi evitarla, visto che
    > l'ECDL la fanno anche su Linux+OO ...Sorride

    AH SI!?!??! E dove di grazia!??!!?

    :|:|:|:|:|:|:|:|:|

    TAD

    Che tutti i corsi ECDL che ha visto sono stati solo una vetrina per i prodotti Microsoft

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Roba che non ha nulla a che vedere con la
    > patente europea del Cepu e della M$.

    Troll
    non+autenticato
  • le olimpiadi di informatica sono tutto tranne che di informatica, dato che sono solo quiz di logica, matematica e cacchi vari, voglio vedere quanti di quelli che stanno la (giudici compresi) sannò cos'è e come funziona la paginazione, il task switching e altre cose
    non+autenticato
  • sono 3 anni che partecipo e a scuola non arrivo mai meglio di metà classifica... perché?
    Perché non scopiazzo.
    Perché di informatica c'è poco o nulla.
    Tutti i quesiti sul codice li faccio giusti perfetti.
    Le domande su quanto ci metterà la carrucola a vela di Mario Rossi a trainare un vagone di yogurt su una salita al 45% di pendenza con la possiblità che ce ne sono 3 vere e 2 false.... quiz di logica vanno bene ma non esageriamo.

    L'ECDL da quel che ne so esiste anche con OpenOffice =)
    non+autenticato