Lotus Domino lavorerà con SQL Server 7

Lotus cambia strategia e decide che se gli avversari non li puoi battere l'unica è farteli amici. E prepara Bluejay per fare di Domino un bonbon per le strategie Microsoft

Lotus Domino lavorerà con SQL Server 7Web - Lotus pare intenzionata a tentare forse una delle ultime strade disponibili per rilanciare il proprio ruolo di fornitore leader nei sistemi collaborativi. Visto l'incalzare di Microsoft con il suo Office 2000 e soprattutto con Exchange 2000, Lotus ha deciso di sviluppare Bluejay, nome in codice della via di integrazione tra Domino, il server dell'azienda, e Office di Microsoft. L'idea di fondo è di consentire agli utenti di accedere a dati gestiti via Domino da applicazioni Office.

Lo sviluppo di Bluejay appare come una via possibile per consentire a Domino di mantenere il proprio mercato, e già questo è un obiettivo importante per Lotus, che in questi mesi ha dovuto lasciare sulla strada numerosi progetti focalizzandosi sui prodotti di punta, tra cui Domino, appunto, e Notes, sempre più messi alle strette dalla concorrenza della grande rivale.

Da quanto si apprende, Bluejay, ancora nelle prima fasi del suo sviluppo, si compone di quattro parti: Domino Network File Store, che consente di accedere ai file Domino da applicazioni Windows; OLE/DB Connector, che consente a Domino di lavorare con database SQL Server 7 e Access; Domino Collaborative Objects, che consente agli sviluppatori di incorporare funzionalità in ambienti misti Lotus-Microsoft; iNotes, che permette di accedere offline alle applicazioni Domino.
TAG: sw