Nervi e circuiti a prova di stretching

I ricercatori USA realizzano una fibra elastica dalle eccezionali proprietà. Un traguardo raggiungibile grazie agli investimenti sempre più massicci nei nuovi campi della ricerca hi-tech

Washington (USA) - Al giorno d'oggi, ogni circuito viene costruito sopra una pista metallica che conduce il flusso elettrico attraverso i vari componenti. Il problema è che le piastre su cui vengono costruiti i dispositivi d'ogni genere non resistono ad alcun tipo di aggressione meccanica. Provate a sbattere contro il muro qualsiasi congegno elettronico e ve ne renderete conto.

In futuro potrebbe non essere più così: i ricercatori della John Hopkins University, guidati da Christopher Chen, hanno messo a punto una fibra elastica ad elevata elettroconducibilità e flessibilità. La fibra, eccezionalmente resistente, è costituita da microfilamenti d'oro avvolti da una speciale guaina polimerica. Le dimensioni sono microscopiche: ogni filamento è venti volte più piccolo d'un capello.

Si aprono le porte per una nuova simbiosi uomo-macchina, meno intrusiva e più facile da realizzare.
Tuttavia, Christopher Chen, di cui si occupa Nature in questi giorni, dice che per i "computer da indossare" e per le schede madri gommose, "ci vorrà ancora del tempo". Prima di creare dei circuiti elettrici elastici, i ricercatori intendono usare la nuova tecnologia per costruire nervi artificiali da utilizzare in campo biomedico.

Grazie a questa fibra, ad esempio, i parkinsoniani potranno fare a meno di vivere con pericolosi elettrodi metallici nel cranio: i sottili "nervi cibernetici" distribuiranno con precisione delle scariche elettriche sul tessuto cerebrale, inibendo la causa fisica dei tremori. Non c'è nulla di nuovo alla base di questa tecnica medica, diffusa sopratutto negli USA, ma adesso tutto ciò avverrà in modo più sicuro e più biocompatibile.

Gli Stati Uniti sono in pieno slancio verso le nuove tecnologie: nel mese di Marzo sono stati annunciati massicci investimenti a lungo termine per il settore della micro e nanotecnologia. I risultati di una tale politica sono già avvertibili e sempre più sorprendenti.
(Tommaso Lombardi)
TAG: hw
8 Commenti alla Notizia Nervi e circuiti a prova di stretching
Ordina
  • >> le piastre su cui vengono costruiti i dispositivi d'ogni genere non resistono ad alcun tipo di aggressione meccanica. Provate a sbattere contro il muro qualsiasi congegno elettronico e ve ne renderete conto.

    Provato !
    Ho una vecchia fotocamera digitale Casio QV10A.
    Un giorno mentre scendo le scale mi sfugge di mano, rimbalza per una decina di gradini e la ritrovo in una decina di pezzi.
    Sconsolato, provo a vedere come stavano uniti i pezzi prima del disastro.
    Attaccane uno, ricollegane un altro, non c'era niente di rotto, la fotocamera si era semplicemente "aperta" e i connettori si erano staccati. Alla fine del rimontaggio l'accendo e funziona perfettamente, e continua a funzionare anche oggi, dopo 4 anni !

    I miei complimenti alla Casio !

    Fan Linux


  • >
    > I miei complimenti alla Casio !
    >

    Presso la quale svolgi funzione di agente commerciale.
    non+autenticato
  • Probabilmente avranno progettato l'involucro della fotocamera in modo che l'urto venga ammortizzato dallo staccamento dei vari componenti. Un po' come col 3210: caduto dal secondo piano ha continuato a funzionare perfettamente
    Non so una mazza di urti e fisica in generale, ma potrebbe essere plausibile, o no?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Probabilmente avranno progettato l'involucro
    > della fotocamera in modo che l'urto venga
    > ammortizzato dallo staccamento dei vari
    > componenti. Un po' come col 3210: caduto dal
    > secondo piano ha continuato a funzionare
    > perfettamente
    > Non so una mazza di urti e fisica in
    > generale, ma potrebbe essere plausibile, o
    > no?

    dovrebbe essere così. Infatti i cellulari spacciati per "resistenti", sigillati con vitine di plastica e gommina (tipo il mio me45), in realtà di resistente han ben poco. Infatti s'è fatta una bella crepa sul vetrino proteggidisplay, da una caduta dalle tasche.


    invece il nokia di un mio amico aveva una cover fighissima che si divideva letteralmente in due in caso di caduta. l'ha lanciato per terra con una certa forza, ed è rimasto acceso.
  • "Gli Stati Uniti sono in pieno slancio verso le nuove tecnologie: nel mese di Marzo sono stati annunciati massicci investimenti a lungo termine ..."

    E l'Italia in cosa riversa i suoi massicci investimenti?
    Sul digitale terrestre!
    Una tecnologia inutile e obsoleta che serve solo a Emilio Fede.
    Ma mi faccino il piacere!!! Sti cioccolatai !!!

    Fortuna che gli Italiani non sono tutti idioti perche' 150euro per ogni antenna sarebbe un costo ENORME!!!!
    non+autenticato
  • Tetsuo II - Body Hammer..Deluso
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Tetsuo II - Body Hammer..Deluso

    Saishu Heiki KanojoImbarazzato;)
    Funz
    12995