Google da globale a locale

Come annunciato, parte la prima versione delle ricerche localizzate del motorone che consente, per ora solo negli USA, di cercare info e siti relativi a specifici CAP e città

San Francisco (USA) - Il richiamo della pubblicità locale che potrebbe piovergli addosso ha indotto Google a lanciare in queste ore un servizio già annunciato, quello della ricerche "localizzate". Si tratta cioè della possibilità per gli utenti di ricercare informazioni relative ad una certa città, o ad una data area, dando a quelle la priorità nei risultati di ricerca.

Per il momento il funzionamento dei nuovi algoritmi di ricerca, che in pratica offrono una possibilità di selezione in più all'utente, è limitato al solo territorio statunitense. Indicando un codice ZIP o il nome di una città è possibile listare siti e informazioni a partire dall'indicazione fornita.

"L'obiettivo di Google - ha dichiarato il cofondatore del motore di ricerca, Sergey Brin - è quello di connettere gli utenti con l'informazione di cui hanno bisogno sia che si trovi dall'altra parte del mondo o nel proprio vicinato".
Il servizio, che dispone di una pagina per l'accesso diretto, non è certo una prima nel suo genere, se si considera che Yahoo!, impegnato in una lunga rincorsa del rivale su più fronti ha, su questo, anticipato Google lanciando nei giorni scorsi una funzionalità di ricerca locale.

Questo genere di servizi è strettamente legato non solo all'uso sempre più "domestico" di internet, che soprattutto le famiglie usano anche per cercare informazioni su servizi, negozi e quant'altro sia disponibile nella propria zona, ma anche al lucroso mercato pubblicitario che questa localizzazione può offrire, consentendo a Google e ai suoi rivali di ottenere inserzioni da attività locali intenzionate a farsi conoscere da chi vive nella propria area di riferimento.
4 Commenti alla Notizia Google da globale a locale
Ordina