In galera ex Intel ex Microsoft

Cinque dipendenti Intel e un ex dipendente Microsoft sono stati coinvolti nell'inchiesta sui Pirates with Attitudes, un ring di piratoni che lavorano su software rubato

Santa Clara (USA) - Ha suscitato scandalo il caso che l'FBI ha bollato come "la pi¨ importante inchiesta mai effettuata sulla violazione del copyright che coinvolge l'uso di internet". Il caso ha portato all'arreso di 17 persone tra cui cinque dipendenti di Intel e un ex dipendente Microsoft.

A quattro dei dipendenti Intel viene contestata la fornitura di hardware al ring di pirati del software "Pirates with Attitudes" in cambio di programmi copiati illegalmente, mentre al quinto Ŕ contestato il tentativo di distribuzione del software copiato ricevuto dai pirati. Ad un ex dipendente Microsoft, invece, viene contestata la fornitura di software rubato e di password della rete interna Microsoft ai Pirates.

Nel suo insieme, l'operazione ha portato all'arresto di persone residenti negli Stati Uniti, Canada, Svezia e Belgio. Sarebbero 5mila le copie di software illegale individuate dall'FBI. Tutti gli indagati rischiano fino a cinque anni di carcere e multe fino a 250mila dollari.
TAG: mondo